Vai al contenuto

Beer and pizza day 2023, qual è la birra perfetta per la tua pizza preferita?

Beer and pizza day 2023, abbina birra e pizza e divertiti

Il giorno della birra e della pizza è una celebrazione internazionale che si tiene il 9 ottobre di ogni anno. Si tratta di una giornata dedicata a una delle combinazioni di cibi e bevande più amate al mondo: la pizza accompagnata dalla birra. Entrambe sono disponibili in un numero infinito di varietà e sono apprezzate da molte culture in tutto il mondo.

La pizza ha conquistato il palato di milioni di persone in tutto il Globo. Ogni pizza ha la sua storia e le sue caratteristiche, ma tutte hanno in comune la passione e la creatività degli italiani.

Per quanto riguarda la birra, anch’essa è amata e celebrata, ancora di più nel mese di ottobre, in occasione dell’Oktoberfest. Tuttavia, quando si deve abbinare alla pizza c’è da tenere conto dei sapori che accompagnerà. Ed è così che ogni pizza richiede una birra esclusiva. Vediamo quali!

Iscriviti gratuitamente sul canale Telegram, cliccando qui

oppure su Whatsapp, cliccando qui per non perdere tutte le novità

Per approfondire:

Che bella Ilary Blasi all’Oktoberfest (con il suo Bastian)!

I più bei festival europei di ottobre 2023, sei ancora in tempo. Prenota!

pizza margherita

La storia del binomio birra e pizza risale agli anni ’50 del secolo scorso

La storia del binomio birra e pizza ha origini piuttosto recenti, risalenti agli anni ’50 del secolo scorso, quando la birra sostituì il vino come bevanda abbinata alla pizza, rendendo il pasto più economico e accessibile a tutti. Inoltre, la diffusione della fabbrica di birra Peroni a Napoli contribuì a creare una forte associazione tra la birra e i piatti tipici napoletani, tra cui la pizza.

In questa occasione del beer and pizza day potete recarvi in tante pizzerie che offrono proposte davvero gustose a prezzi speciali. Ad esempio, a Milano potete trovare diverse proposte interessanti, come quella del ristorante Pizzium che offre una pizza con mozzarella di bufala, pomodorini del Piennolo, basilico e olio extravergine di oliva, accompagnata da una birra artigianale. Oppure potete preparare la vostra pizza fatta in casa e abbinarla alla vostra birra preferita, seguendo i vostri gusti e preferenze.

Le pizze più amate dagli italiani

La pizza più amata dagli italiani è la Margherita, secondo un sondaggio condotto da Area Sosta. Questa pizza semplice e gustosa, con pomodoro, mozzarella e basilico, è anche la più famosa nel mondo, secondo il sito TasteAtlas. Al secondo posto nella classifica italiana c’è la Diavola, con il salame piccante, seguita dalla Capricciosa, con funghi, olive, prosciutto e carciofini.

Fuori dal podio, al quarto posto troviamo la Marinara, con aglio e origano, e al quinto la Margherita con mozzarella di Bufala. Questi gusti sono apprezzati sia al Nord che al Sud del Paese, anche se ci sono alcune differenze regionali. Ad esempio, al Nord sono più richieste le pizze vegetariane, con bresaola e rucola o quattro formaggi, mentre al Sud si preferiscono le pizze con melanzane e ricotta, frutti di mare o capperi e olive.

Le migliori pizzerie 2023

Sul gradino più alto del podio troviamo un ex aequo 10 Diego Vitagliano Pizzeria di Napoli e la riconferma de I Masanielli – Francesco Martucci di Caserta.

la pizza prodotti diego vitagliano
La pizza da Diego Vitagliano

Dalla Campania si va al Veneto per il secondo posto, con I Tigli di Simone Padoan, e poi dritti nella capitale per il terzo posto, attribuito a Seu Pizza Illuminati.

Il Forno Verde, che premia la sostenibilità, ha assegnato il riconoscimento 2023 a 8 pizzerie: I Masanielli – Francesco Martucci, Le Grotticelle, Pupillo Pura Pizza, Denis, Pizzeria Le Parùle, Pizzeria Gigi Pipa, Pizzarium e Grotto Pizzeria Castello.

La classifica delle migliori pizzerie dalla 1 alla 50

Certo è che le migliori pizzerie si distribuiscono in maniera diversa sul nostro stivale, ma a occupare la parte più alta della classifica sono per lo più pizzerie che si trovano nel nostro amato meridione.

1 10 Diego Vitagliano Pizzeria – Napoli + I Masanielli – Francesco Martucci – Caserta
2 I Tigli – San Bonifacio (VR)
3 Seu Pizza Illuminati – Roma
4 50 Kalò – Napoli
5 180g Pizzeria Romana – Roma
6 I Masanielli – Sasà Martucci – Caserta
7 Francesco & Salvatore Salvo – Napoli
8 Dry Milano – Milano
9 Cambia-Menti di Ciccio Vitiello – Caserta
10 La Notizia 94 – Napoli
11 Confine – Milano
12 Le Grotticelle – Caggiano (SA)
13 Carlo Sammarco Pizzeria 2.0 – Aversa (CE)
14 Pepe in Grani – Caiazzo (CE)
15 La Cascina dei Sapori – Rezzato (BS)
16 Apogeo – Pietrasanta (LU)
17 Denis – Milano
18 BOB Alchimia a Spicchi – Montepaone Lido (CZ)
19 Allegrìo – Roma
20 Pizzeria Da Lioniello – Succivo (CE)
21 400 Gradi – Lecce
22 Pupillo Pura Pizza – Frosinone
23 ‘O Scugnizzo – Arezzo
24 Renato Bosco Pizzeria – San Martino Buon Albergo (VR)
25 Frumento – Acireale (CT)
26 Sbanco – Roma
27 Fandango – Potenza
28 Pizzeria Le Parùle – Ercolano (NA)
29 Giovanni Santarpia – Firenze
30 Giangi Pizza e Ricerca – Arielli (CH)
31 Pizzeria Panetteria Bosco – Tempio Pausania (SS)
32 Modus – Milano
33 Clementina – Fiumicino (RM)
34 La Bolla – Caserta
35 Palazzo Petrucci Pizzeria – Napoli
36 ‘O Fiore Mio – Faenza (RA)
37 Sant’Isidoro – Pizza & Bolle – Roma
38 I Borboni Pizzeria – Pontecagnano Faiano (SA)
39 Maiori – Cagliari
40 Pizzeria Chicco – Colle di Val d’Elsa (SI)
41 Enosteria Lipen – Triuggio (MB)
42 Crosta – Milano
43 Antica Friggitoria Masardona Roma – Roma
44 Grigoris – Mestre (VE)
45 L’Orso – Messina
46 Pizzeria Gigi Pipa – Este (PD)
47 Saccharum Pizzeria Ristorante – Altavilla Milicia (PA)
48 Meunier Champagne & Pizza – Corciano (PG)
49 Pizzeria I Vesuviani – Pomigliano d’Arco (NA)
50 Sestogusto – Torino

La birra preferita dagli italiani, bionda o scura?

Non c’è una birra chiaramente preferita dagli italiani, dato che dipende dai gusti personali e dalle abitudini di consumo. Tuttavia, alcuni dati e sondaggi ci portano a capire quali sono le preferenze dei nostri connazionali in fatto di birra.

Nettamente in testa tra gli stili di birra preferiti dagli italiani troviamo la classica bionda Pils, prediletta dal 45% dei rispondenti, seguita a grande distanza dalle birre di frumento Weizen e Blanche (13%) e dalle scure Bock (12%). Percentuali più basse per Radler (6%), Tripel (4%) Pale Ale e Stout (3%). Le birre italiane più famose all’estero sono Peroni, Peroni Nastro Azzurro, Menabrea, Moretti e Angelo Poretti. Queste sono birre industriali a bassa fermentazione, di tipo lager o pilsner, che si caratterizzano per il colore biondo chiaro, il sapore secco e l’amaro moderato.

pils bionda

Birre artigianali italiane

Tra le birre artigianali italiane, la più nota è Baladin, fondata nel 1996 dal mastro birraio Teo Musso. Baladin produce birre speciali ad alta fermentazione, di ispirazione belga o anglosassone, con una grande varietà di stili e aromi.

birra balladin

Ogni pizza vuole la sua birra, quale?

Come vi abbiamo anticipato, birra e pizza sono un abbinamento classico, ma non scontato. Ogni tipo di pizza richiede una tipologia di birra diversa, in base agli ingredienti e ai sapori. Vi forniamo di seguito alcuni suggerimenti:

La Pizza Margherita si sposa bene con le birre a bassa fermentazione e mediamente alcoliche, come le lager o le bock. Sono dissetanti, e contrastano l’acidità del pomodoro con il loro sapore dolce e maltato.

La Pizza Marinara, senza mozzarella, richiede una birra aromatica e secca, ad alta fermentazione e basso grado alcolico, come le blanche o le saison. Queste birre sono rinfrescanti e leggere, e si abbinano bene con il profumo dell’origano e l’aglio.

La Pizza Quattro Formaggi, dal gusto intenso e cremoso, si accompagna bene con le birre ambrate prodotte ad alta fermentazione, come le amber ale o le weizen, che hanno un corpo medio-alto e un aroma fruttato e speziato, che bilancia la sapidità dei formaggi.

La Pizza Capricciosa che ha un sapore vario e complesso, si abbina bene con le birre a bassa fermentazione e di media alcolicità, come le pilsner o le helles, che sono semplici nell’aroma e nel gusto, e non coprono i sapori delicati degli ingredienti.

La Pizza Diavola, dal gusto forte e piccante, si sposa bene con le birre ben luppolate e corpose, come le ipa o le pale ale, che hanno un amaro pronunciato e un aroma agrumato o floreale, che contrasta il piccante del salame.

La Pizza Bianca si accompagna bene con le birre doppio malto speciali o d’abbazia. Queste birre hanno un alto grado alcolico e un sapore ricco e complesso, che si armonizza con i condimenti più grassi o saporiti.

Continua dopo gli annunci...

Buon pizza e beer day!

Autore

Ana nasce in Spagna, si laurea a 22 anni in Scienze Liguistiche e della Comunicazione. Dopo un'esperienza nel Regno Unito si trasferisce a Trieste, dove vive tuttora. Ha maturato esperienza come consulente aziendale e collaborato con diverse case editrici. Ha pubblicato cinque libri ed è copyrighter e Search Quality Rater.View Author posts

Lascia un commento