Vai al contenuto

Tutto sul Concorso Ministero dell’Ambiente, 300 posti per diverse qualifiche

Concorso Ministero dell'Ambiente

Concorso Ministero dell’Ambiente

Ultimamente, vi stiamo presentando bandi di concorso nazionali per posizioni a tempo indeterminato (in qualche occasione, come alle Poste, determinato) perché rappresentano un’opportunità di lavoro per la maggior parte dei diplomati e laureati. Spesso, gli studenti di Giurisprudenza dichiarano di avere scelto quella strada per potere ambire ad un concorso statale. Ma non solo per laureati in Giurisprudenza si aprono le porte dei nostri enti e Istituzioni. Ed ecco che oggi vi parliamo dell’opportunità di lavoro presso il Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica, che ha bandito quasi 300 (esattamente 298) posizioni per qualifiche diverse, come vi raccontiamo in questo post.

Concorso Ministero dell'Ambiente

Per approfondire:

Concorso Ministero della Difesa per diplomati e laureati, requisiti e prove (entro 30/11)

Iscriviti gratuitamente sul canale Telegram, cliccando qui

oppure su Whatsapp, cliccando qui per non perdere tutte le novità

Concorso Guardia di Finanza 2023: come superare l’esame scritto?

Le posizioni aperte per fare domanda

Gli interessati potranno fare domanda per una delle seguenti posizioni, tutte a tempo pieno e indeterminato:

PROFILI DI ELEVATA SPECIALIZZAZIONE (218 POSTI)

n. 14 funzionari nel settore dell’architettura e pianificazione territoriale e urbanistica (Cod.ARCH – ING ES/MASE);
n. 24 funzionari nel settore dell’ingegneria civile, gestionale, energetica ed elettrica (Cod. ING – ES/MASE);
n. 40 funzionari nel settore dell’ingegneria per l’ambiente e il territorio, mineraria e della geologia (Cod. INGGEO – ES/MASE);
n. 10 funzionari nel settore dell’informatica e delle scienze statistiche (Cod. INF – ES/MASE);
n. 10 funzionari nel settore delle scienze naturali, scienze ambientali, agrarie e forestali (Cod. NAT – ES/MASE);
n. 10 funzionari nel settore della comunicazione pubblica (Cod. COM – ES/MASE);
n. 6 funzionari nel settore delle scienze chimiche (Cod. CHI – ES/MASE);
n. 6 funzionari nel settore delle scienze fisiche (Cod. FIS – ES/MASE);
n. 92 funzionari nel settore delle scienze economiche (Cod. ECO – ES/MASE);
n. 6 funzionari nel settore delle scienze biologiche (Cod. BIO – ES/MASE)
n. 15 funzionari nel settore dell’ingegneria per l’ambiente e il territorio, energetica e nucleare, gestionale, civile (Cod. ARCH-ING/MASE)

PROFILI “FUNZIONARIO” (80 POSTI)

n. 20 funzionari nel settore dell’economia e contabilità pubblica (Cod. ECO/MASE);
n. 5 funzionari nel settore delle scienze biologiche e biologia (Cod. BIO/MASE);
n. 5 funzionari nel settore delle scienze chimiche (Cod. CHI/MASE);
n. 10 funzionari nel settore dell’ingegneria mineraria (Cod. GEO/MASE);
n. 5 funzionari nel settore delle scienze naturali, scienze ambientali, agrarie e forestali (COD. NAT/MASE);
n. 15 funzionari nel settore delle scienze statistiche, l’informatica, la società dell’informazione (Cod. INF/MASE);
n. 5 funzionari nel settore della comunicazione pubblica, del giornalismo e dell’editoria (Cod. COM/MASE).

ministero ambiente

Requisiti per l’ammissione della domanda

Per l’ammissione al concorso sono previsti i seguenti requisiti che devono essere posseduti sia alla data di scadenza del termine stabilito per la presentazione delle domande che all’atto della sottoscrizione del contratto di lavoro:

  1. cittadinanza italiana o possesso dei requisiti previsti dall’articolo 38, commi 1, 2 e 3-bis, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n.165;
  2. maggiore età;
  3. godimento dei diritti civili e politici;
  4. idoneità fisica allo specifico impiego cui il codice di concorso si riferisce;
  5. possesso dei titoli di studio indicati nel bando in relazione ai singoli profili professionali.

In funzione della tipologia di posizione a cui si ambisce potrà essere necessario essere in possesso di ulteriori titoli. Potete consultare in bando qui.

Le prove per ogni categoria

Funzionari ad alta specializzazione

Per i funzionari ad alta specializzazione, le prove consisterano in:

A.1) una prova preselettiva, secondo la disciplina scelta, ai fini dell’ammissione alla prova scritta che la Commissione si riserva di svolgere qualora il numero dei candidati che abbiano presentato domanda di partecipazione al concorso
sia pari o superiore a 10 volte il numero dei posti messi a concorso per ciascuno dei codici concorso;

A.2) una prova scritta distinta per i codici concorso che abbiamo indicato al paragrafo “posizioni aperte“;

A.3) una prova orale, distinta per i codici concorso, riservata ai candidati che hanno superato la prova scritta di cui alla lettera A.2);

A.4) la valutazione dei titoli, che verrà effettuata dopo lo svolgimento della prova orale con esclusivo riferimento ai candidati risultati idonei alla prova e sulla base delle dichiarazioni rese dagli stessi nella domanda di partecipazione.

Profilo “Funzionari”

Per i funzionari, le prove consisterano in:

B.1) una prova scritta distinta per i codici concorso di cui al precedente punto “posizioni aperte”;

B.2) una prova orale, distinta per i codici concorso, riservata ai candidati che hanno superato la prova scritta di cui
alla lettera B.1);

B.3) la valutazione dei titoli, che verrà effettuata dopo lo svolgimento della prova orale con esclusivo riferimento ai candidati risultati idonei alla prova e sulla base delle dichiarazioni rese dagli stessi nella domanda di partecipazione.

Modalità di partecipazione e scadenza della domanda

La domanda può essere presentata per ciascuno dei codici concorso di cui al presente post. I candidati dovranno inviare la domanda di ammissione al concorso esclusivamente per via telematica, autenticandosi con SPID/CIE/CNE/eIDAS, compilando il format di candidatura sul Portale “inPA”, disponibile all’indirizzo internet https://www.inpa.gov.it/, previa registrazione sullo stesso Portale.

Per la partecipazione al concorso i candidati devono essere in possesso di un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) a loro intestato o di un domicilio digitale.

Le candidature devono essere presentate entro il termine perentorio del giorno 25 novembre 2023.

via telematica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *