Vai al contenuto

Concorso Ministero della Difesa per diplomati e laureati, requisiti e prove (entro 30/11)

concorso

Concorso Ministero della Difesa per 90 posizioni miste

Nel 2023 il Ministero della Difesa, guidato dal Ministro Guido Crosetto, ha pubblicato diversi bandi di concorso, per un totale di circa 2.000 posti a disposizione per assumere personale. In alcuni casi, le posizioni aperte riguardavano profili che non necessitavano di laurea. Il concorso pubblicato qualche giorno fa prevede l’assegnazione di posti fissi per 90 dipendenti che dovranno essere in possesso di un diploma o una laurea. I posti per diplomati sono 74, mentre i laureati assegnati al Ministero saranno 16. Ora vi raccontiamo quali sono i requisiti che dovranno presentare gli eventuali interessati e quando e come saranno strutturate le prove di accesso.

guido crosetto 1
foto ufficiale Giudo Crosetto

Per approfondire:

Maxi Concorso Agenzia delle Entrate, 4500 posti: scadenze e requisiti per i 190 mila candidati

Iscriviti gratuitamente sul canale Telegram, cliccando qui

oppure su Whatsapp, cliccando qui per non perdere tutte le novità

Concorso vigili del fuoco, 401 posizioni aperte: requisiti e condizioni (non c’è bisogno della Laurea!)

Requisiti per partecipare al concorso

Le 90 unità che verranno assunte a tempo indeterminato saranno suddivise così:

  • 74 unità di personale per Diplomati,  che saranno inquadrati  con profilo di Assistente in Area funzionale II, fascia retributiva F2;
  • 16 unità di personale per Laureati, che saranno inquadrati  con profilo professionale di funzionario, in  Area funzionale III, fascia retributiva F1.

C’è tempo per partecipare fino al 30 novembre 2023.  Vediamo di seguito in sintesi  i requisiti, le prove previste e come fare domanda.

concorso

Requisiti generali

1-  i requisiti generali previsti per tutti i concorsi pubblici ovvero 

  • essere cittadino italiano o di altro Stato membro dell’Unione europea o suo familiare non avente la cittadinanza di uno Stato membro che sia titolare del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente o cittadino di Paesi terzi che sia titolare del permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo o che sia titolare dello status di rifugiato ovvero dello status di protezione sussidiaria;
  • maggiore età
  • idoneità fisica allo svolgimento delle funzioni
  • godimento dei diritti civili e politici
  • non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione p
  • non aver riportato condanne penali
  • avere assolto eventuali obblighi di leva 

Più in particolare, come titoli di studio  sono richiesti: 

  1. Per il profilo da Assistente:  diploma  di scuola secondaria di secondo grado;
  2. Per il profilo da Funzionario, la laurea, triennale o magistrale. 

Per ogni profilo professionale il bando precisa quali classi di laurea sono ammesse. Trovate in questi link (dove si trova il bando) le caratteristiche delle lauree ammesse:

Per assistenti

Per funzionari

I posti a disposizione e le categorie

I 74 posti  con profilo Assistenti, sono suddivisi così:

Codice AT01 – Assistente tecnico per la motoristica, la meccanica e le armi – 5 posti

Codice AT02 – Assistente tecnico per l’edilizia e le manutenzioni – 2 posti

Codice AT03 – Assistente tecnico per le lavorazioni – 39 posti

Codice AT04 – Assistente tecnico per i sistemi elettrici ed elettromeccanici – 3 posti

Codice AT05 – Assistente amministrativo – 5 posti

Codice AT06 – Assistente tecnico artificiere – 8 posti

Codice AT07 – Assistente tecnico per l’elettronica, l’optoelettronica e le telecomunicazioni – 3 posti

Codice AT08 – Assistente tecnico per l’informatica – 9 posti

artificieri polizia di stato
Artificieri

I 16 posti con profilo Funzionari sono suddivisi così:

Codice FA01 – Funzionario amministrativo – 7 posti

Codice FT02 – Funzionario specialista tecnico – 2 posti

Codice FT03 – Funzionario specialista tecnico – 1 posto

Codice FT04 – Funzionario specialista tecnico – 1 posto

Codice FT05 – Funzionario specialista tecnico – 1 posto

Codice FT06 – Funzionario tecnico per i sistemi informativi – 1 posto

Codice FT07 – Funzionario tecnico per la motoristica e la meccanica – 2 posti

Codice FT08 – Funzionario tecnico per l’informatica – 1 posto

Come fare domanda e le spese per partecipare

La domanda va inviata online attraverso il Portale InPA, accedendo con SPID, CIE, CNS o eIDAS.

All’interno dovete selezionare il codice del profilo per il quale intendete partecipare, e accedere alla procedura di invio della domanda. E’ previsto il pagamento di una tassa di concorso di 10 euro da effettuare all’interno della procedura di invio della domanda. 

La scadenza per le domande è fissata alle 23.59 del 30 novembre 2023.

Le prove, come saranno strutturate?

Il concorso prevede le seguenti prove:

  • Eventuale Prova Preselettiva (in base al numero di domande ricevute);
  • Prova Scritta;
  • Prova orale (solo per i profili di Funzionario);
  • Valutazione dei titoli.

La prova preselettiva verterà su domande di logica e cultura generale e, solo per i profili da Funzionario, anche sulle materie d’esame delle successive prove, che sono differenziate per ogni profilo.

Se volete, la casa editrice Maggioli ha pubblicato un manuale per la preparazione alla prova preselettiva:  “Concorso Agenzia Industrie Difesa – 90 posti – Teoria e Test“. Nella prima parte sono presenti numerosi quesiti a risposta multipla di carattere psicoattitudinale e di logica. La seconda parte presenta invece una sezione di teoria e quesiti a risposta multipla di cultura generale (letteratura italiana, grammatica italiana, storia, storia dell’arte, geografia, educazione civica). Presente, inoltre, nella sezione online collegata una selezione di videolezioni con consigli per risolvere i quiz.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *