Vai al contenuto

Maxi Concorso Agenzia delle Entrate, 4500 posti: scadenze e requisiti per i 190 mila candidati

MAXI CONCORSO

Maxi Concorso dell’Agenzia delle Entrate

Del Maxi Concorso dell’Agenzia delle entrate ve ne abbiamo già parlato da ultimedalweb. Si tratta di un bando che prevede l’assunzione di 4.500 funzionari in settori diversi della pubblica amministrazione fiscale e tributaria. La divisione vede 3970 funzionari a tempo indeterminato nell’ambito tributario; 530 per pubblicità immobiliare. La novità è che da oggi, 16 ottobre, l’Agenzia delle Entrate ha pubblicato sul suo sito il diario completo  e la sede d’esame o eventuali variazioni, senza ulteriori avvisi personali. I candidati sono tenuti quindi a verificare su internet.

agenzia delle entrate

Per approfondire:

Concorsi Agenzia delle Entrate e interpello nazionale 2023: 4.500 assunzioni e 9.739 vacanti

Iscriviti gratuitamente sul canale Telegram, cliccando qui

oppure su Whatsapp, cliccando qui per non perdere tutte le novità

Maxi concorso

I candidati che hanno fatto domanda, quasi 190.000

Sono 188.292 le domande di iscrizione ai due bandi di concorso per funzionari a tempo indeterminato pubblicati dall’Agenzia lo scorso 27 luglio. Scaduto il termine di presentazione della domanda, 129.751 candidature sono arrivate per l’area delle attività tributarie e 58.541 per quella dei servizi di pubblicità immobiliare. Sono 44.499 i candidati che hanno prodotto domanda di partecipazione per tutte e due le procedure, che saranno svolte in date diverse per consentire la partecipazione ad entrambe.

Le sedi più ambite sono il Lazio e gli uffici centrali per il bando da 3.970 posti, con oltre 48mila domande, e la Campania per quello da 530 unità, con quasi 9mila. Queste 4.500 nuove assunzioni rientrano nel piano con cui il Fisco punta ad ampliare l’organico di circa 11mila unità entro la fine del 2024.

Le preferenze regionali per l’attività Tributaria, la capitale seguita dal Nord

La geografia delle candidature per le attività tributarie. Come accennato, dei 129.751 candidati del concorso per 3.970 funzionari a tempo indeterminato per l’attività tributaria, circa 48mila hanno scelto il Lazio e gli uffici centrali. Come riportato sui bandi, infatti, nella domanda di partecipazione poteva essere indicata, a pena di esclusione, una sola struttura, regionale o provinciale, fra quelle elencate. A seguire in ordine di “appeal” gli uffici della Lombardia, con quasi 20mila richieste, il Veneto, con oltre 10.400 candidature e l’Emilia-Romagna, con più di 10.300 aspiranti funzionari. Numerose le domande, oltre 9.400, anche per la Toscana

Le regioni predilette per il settore immobiliare si trovano nel Meridione

Per quanto riguarda invece il concorso per l’assunzione a tempo indeterminato di 530 unità per l’area dei funzionari per servizi di pubblicità immobiliare, è la Campania ad aver suscitato il maggior interesse: delle 58.541 domande, oltre 8.900 riportano questa regione. Seguono la Sicilia, con oltre 8.200 preferenze, il Lazio e gli Uffici centrali, con più di 8.100 scelte, e la Puglia, con quasi 6.600 candidature. Numerose le domande anche per la Lombardia: più di 4.600.

La prova scritta, dal 13 al 17 novembre

La prova scritta si terrà tra il 13 e il 17 di novembre e si svolgerà su più sedi decentrate a livello nazionale, isole comprese. Di seguito vi forniamo le informazioni necessarie per la preparazione alla prova. Un terzo delle domande riguarderanno la materia di diritto tributario, ma sono previsti quesiti anche sul diritto civile e il diritto commerciale.

Non mancheranno domande che riguardano la contabilità aziendale. 

Le materie di esame per l’attività tributaria

  • Diritto tributario e l’elementi di teoria dell’imposta;
  • Diritto civile e commerciale;
  • Diritto amministrativo;
  • Contabilità aziendale;
  • Elementi di diritto penale.

Le materie di esame per i servizi di pubblicità immobiliare

  • Diritto civile;
  • Diritto amministrativo;
  • Elementi di diritto processuale civile;
  • Elementi di diritto tributario ed elementi di diritto penale.

Requisiti per superare l’esame

Per passare la prova scritta bisognerà ottenere un punteggio di 21 su 30. Inoltre, in base al punteggio ottenuto verranno formate delle graduatorie che saranno successivamente valutate e approvate. Il vincitore verrà proclamato in base al richiesta di ogni singola sede; inoltre saranno anche segnati coloro i quali sono ritenuti idonei.

In graduatoria si terrà conto delle persone affette da disabilità e di coloro che hanno già svolto un periodo di servizio nell’amministrazione pubblica.

Tutti i candidati che sono risultati essere vincitori alla prova scritta (in regola con i documenti) svolgeranno una prova prova di quattro mesi nella sede che hanno selezionato come preferenza.

Dove si trovano i Quiz degli anni precedenti e il materiale per il concorso?

Per tutte le indicazioni  sulle prove e  quiz , con le relative soluzioni,   proposti dall’Agenzia nel precedente concorso per  funzionari laureati, leggete Concorso Agenzia prova scritta : esempi di quiz.

Per prepararvi, potete acquistare i seguenti volumi, presentati da “Fisco e Tasse“:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *