Vai al contenuto

Concorso vigili del fuoco, 401 posizioni aperte: requisiti e condizioni (non c’è bisogno della Laurea!)

concorso vigili del fuoco

Concorso vigili del fuoco, due bandi per 401 posizioni

Se recentemente vi abbiamo parlato della possibilità di essere assunti presso le Ferrovie dello Stato, oggi vi parliamo del concorso aperto per lavorare nell’amato Corpo dei Vigili del Fuoco. Il 18 ottobre sono stati pubblicati (e ora si trovano online) due bandi di concorso per 401 nuovi ispettori logistici e collaboratori da inserire nel Corpo dei Vigili del Fuoco. C’è tempo fino al 17 novembre per fare domanda: se ci saranno più di 4 mila candidati, ci sarà una prova preselettiva che anticiperà quella scritta e orale. Vi terremo informati. Intanto, guardate se avete i requisiti previsti per accedervi!

vigili del fuoco al lavoro

Per approfondire:

Ferrovie dello Stato, 20.000 assunzioni pronte, stipendio e come fare domanda

Iscriviti gratuitamente sul canale Telegram, cliccando qui

oppure su Whatsapp, cliccando qui per non perdere tutte le novità

Maxi Concorso Agenzia delle Entrate, 4500 posti: scadenze e requisiti per i 190 mila candidati

I due concorsi per 401 posti vacanti

In realtà, il numero di 401 posti vacanti corrisponde a due concorsi diversi. Si tratta di figure profssionali diverse: da un lato si cercano 189 ispettori logistici diplomati e da un altro si aprono le porte a 212 collaboratori in possesso di licenza della scuola dell’obbligo. Il numero delle domande dovrebbe essere elevato e, poiché si può inoltrare la richiesta soltanto tramite piattaforma digitale, già si attendono i soliti problemi di rete. Ma non arrendetevi! Se trovate un messaggio di errore, riprovateci! Eventualmente, se dopo diversi tentativi il sistema non funziona, inviate una PEC.

concorso vigili del fuoco

Requisiti d’ammissione

Come accade spesso, anche in questo caso devono essere rispettati alcuni requisiti per potere partecipare al concorso. Tuttavia, l’eventuale bacino di persone interessate è molto ampio. Attenzione, però, alle riserve dei concorsi e a tutte le caratteristiche previste per ottenere l’idoneità. Ci saranno i controlli da parte delle Autorità preposte e il candidato che non sarà in possesso dei requisiti verrà escluso senza possibilità di fare ricorso.

Per l’ammissione al concorso sono previsti i seguenti requisiti, che abbiamo prelevato dal Bando:

a) avere la cittadinanza italiana;

b) essere in possesso del godimento dei diritti politici;

c) età non superiore agli anni 45. Non è soggetta ai limiti massimi di età, ai sensi dell’art. 78, comma 2, del decreto legislativo 13 ottobre 2005, n. 217, la partecipazione al concorso del personale appartenente al ruolo degli operatori e degli assistenti del Corpo nazionale dei vigili del fuoco destinatario della riserva di un sesto dei posti di cui all’articolo 1, comma 2, lettera a) del presente bando;

d) idoneità fisica, psichica e attitudinale al servizio, secondo i requisiti stabiliti dal decreto del Ministro dell’Interno 4 novembre 2019, n. 166;

e) essere in possesso del diploma di istruzione secondaria di secondo grado rilasciato dai licei artistico, classico, linguistico, musicale e coreutico, scientifico e delle scienze umane, in tutti gli indirizzi, sezioni e opzioni individuati con decreto del Presidente della Repubblica 15 marzo 2010 n. 89 oppure diploma di istruzione secondaria di secondo grado rilasciato dagli istituti tecnici, in tutti i settori e gli indirizzi individuati con decreto del Presidente della Repubblica 15 marzo 2010 n. 88;

f) esssere in possesso delle qualità morali e di condotta di cui agli articoli 26 della legge 1° febbraio 1989, n. 53 e 35, comma 6, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165.

I requisiti di ammissione devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito nel presente bando per la presentazione delle domande di partecipazione.

I requisiti di idoneità fisica, psichica ed attitudinale devono sussistere al momento degli accertamenti effettuati dalla Commissione medica e permanere fino alla data di immissione in ruolo.

Riserve dei concorsi

Il bando di 189 posti come ispettore logistico-gestionale prevede alcune riserve: una di queste è che un sesto dei posti è riservato al personale già appartenente al ruolo di operatori e assistenti del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco. A ciò si aggiunge un’ulteriore riserva: il 10% dei posti è riservato ai volontari del Corpo nazionale dei vigili del fuoco che, alla data di scadenza del termine del bando, sia iscritto negli appositi elenchi da almeno sette anni ed abbia effettuato non meno di duecento giorni di servizio.

Altra riserva presente riguarda le Forze armate: infatti, il 2% dei posti è riservato a ufficiali delle forze armate che abbiano terminato senza demerito la ferma biennale, alla data di scadenza del termine di presentazione della domanda

Come si può fare la domanda en entro quando

La domanda di partecipazione al concorso deve essere inviata per via telematica esclusivamente attraverso l’applicazione disponibile all’indirizzo https://concorsionline.vigilfuoco.it, seguendo le istruzioni ivi specificate.
Per accedere all’applicazione i candidati devono essere in possesso di un’identità nell’ambito del Sistema pubblico d’identità digitale (SPID). Chi ne fosse sprovvisto può richiederla secondo le procedure indicate nel sito www.spid.gov.it

spid

Le domande si possono presentare dal 19 ottobre 2023 e fino alle 23.59 del 17 novembre 2023

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *