Vai al contenuto

Paolo Bonolis lascia la TV? “Ho bisogno di nuovi stimoli”

Paolo Bonolis è uno dei conduttori più amati della televisione, eppure potrebbe presto lasciare il suo posto per nuovi progetti. Dobbiamo prepararci a un addio?

La pausa di riflessione di Paolo Bonolis

Paolo Bonolis è una presenza costante di Mediaset. I suoi programmi hanno sempre ottenuto un enorme successo, senza accennare mai a una stanchezza del pubblico. Sarà per la scelta oculata del suo intrattenimento o per quel carattere da mascalzone simpatico che riesce sempre a strappare un sorriso.

Da Tira e Molla a Ciao Darwin, la sua conduzione è sempre stata la medesima: divertente, politicamente scorretta, spietatamente sincera e con una tendenza a prendere in giro bonariamente chiunque. Diciamoci la verità, non esistono conduttori come lui sulla scena attuale.

Iscriviti gratuitamente sul canale Telegram, cliccando qui

oppure su Whatsapp, cliccando qui per non perdere tutte le novità

paolo bonolis

Questa sua unicità potrebbe restare tale, non solo per la difficoltà nel trovare una personalità a lui affine, ma anche perché sta ponderando l’idea di abbandonare Mediaset il prossimo giugno, quando i contratti per “Ciao Darwin” e “Avanti un altro” scadranno. In un’intervista a La Stampa, Bonolis ha dichiarato: «Ho bisogno di nuovi stimoli», sottolineando il desiderio di una pausa.

In molti hanno gridato a Sanremo 2025, visto che è ormai chiaro che Amadeus sarà sostituito per un necessario turnover . Paolo Bonolis lo ha già presentato nel 2005 e nel 2009, in merito a queste due esperienze ha detto di essere stato contento di farlo, soprattutto perché ha avuto libero arbitrio su cosa fare. C’è un ma? Sì, perché sempre lui ha detto:

Questo mi è stato permesso di farlo sia nel 2005 sia nel 2009, non credo che oggi ci siano queste disponibilità per cui io l’esperienza la chiuderei al 2005 e al 2009 per quello che riguarda Sanremo”. Pare quindi che non ci sia un progetto Sanremo dietro la sua idea di lasciare Mediaset.

Litigio con Mediaset?

E nulla c’entra un attrito con Pier Silvio Berlusconi, anzi: «Fosse stato per me, avrei lasciato già due anni fa. Sono andato avanti solo perché se smetto, comprometto l’esistenza di molte persone che lavorano con me e hanno famiglia. Per questo ho tenuto duro. Solo che adesso sono veramente stanco». Forse riferendosi a Luca Laurenti, da sempre la sua spalla.

Continua dopo gli annunci...
bonolis laurenti

La colpa è della “ripetitività” dopo 13 anni di conduzione di “Avanti un altro”, ma anche un rifiuto di condurre qualcosa di nuovo visto che Mediaset ha provato a proporgli qualche format innovativo. Insomma, sembra proprio che sia la conduzione ad averlo stancato, a prescindere dal tipo di progetto. Noi speriamo sia solo una pausa di riflessione e non un addio definitivo.

Autore

Copywriter per passione dal 2014, amo l'arte in tutte le sue forme e potrei perdermi nei corridoi di un museo per ore. Laureata in infermieristica, ho finito con l'aprire uno studio fotografico. La coerenza? In fondo, non è tutto nella vita.View Author posts

Lascia un commento