Vai al contenuto

Scienza, Feng Shui e i 5 elementi, perché dormire con la testa a nord?

feng shui

Il Feng Shui e i 5 elementi del benessere

Conoscete la disciplina del Feng Shui? Si tratta di una antica filosofia orientale basata sullo studio delle interazioni tra l’uomo e l’ambiente, al fine di favorire il flusso dell’energia vitale chiamata Ch’i. Il termine Feng Shui significa letteralmente “vento e acqua”, che sono due elementi fondamentali per la vita e per l’equilibrio tra le forze opposte dello Yin e dello Yang (sono i due poli di positività e negatività che hanno origine dall’Uno originale). Fondamentalmente, legge e interpreta gli spazi (interni ed esterni) per creare un’armonia tra le forme, i colori, le direzioni e gli oggetti. 

Per approfondire:

Il boom del turismo in Cina, 274 milioni di viaggi interni

Iscriviti gratuitamente sul canale Telegram, cliccando qui

oppure su Whatsapp, cliccando qui per non perdere tutte le novità

Agopuntura auricolare per perdere peso? Sì!

I 5 elementi del Feng Shui

Il Feng Shui offre dei principi e delle regole da seguire per arredare la casa, il giardino, l’ufficio e qualsiasi altro luogo in cui si svolgono le attività umane. I principali elementi in questa disciplina sono cinque: acqua, legno, fuoco, terra e metallo. Ogni elemento rappresenta un aspetto diverso della vita e dell’energia, e interagisce con gli altri in modo armonico o conflittuale. Il Feng Shui bilancia questi elementi negli spazi abitativi e lavorativi, per favorire il benessere e la prosperità delle persone che li frequentano. Vediamoli di seguito

L’Acqua è l’elemento del flusso, del cambiamento, della comunicazione e della spiritualità. Si associa al colore blu, alla forma ondulata, alla direzione nord e alla stagione invernale. Stimola la creatività, l’intuizione, la flessibilità e le opportunità. Tuttavia, se in eccesso, può causare paura, ansia, isolamento e depressione.

Il legno è l’elemento della crescita, dell’espansione, della vitalità e dell’abbondanza. Si associa al colore verde, alla forma rettangolare, alla direzione est e alla stagione primaverile. E’ un elemento che favorisce la salute, la fortuna, la generosità e la manifestazione, ma nel contempo può causare rabbia, frustrazione, ostinazione e conflitto.

Il fuoco è l’elemento della passione, dell’energia, dell’entusiasmo e della trasformazione. Si associa al colore rosso, alla forma triangolare, alla direzione sud e alla stagione estiva. Se usato nel modo giusto, rappresenta l’amore, la gioia, la fiducia e il carisma. Tuttavia, può causare stress, aggressività, impulsività e distruzione.

La terra è l’elemento della stabilità, del fondamento, della sicurezza e della nutrizione. Si associa al colore giallo, alla forma quadrata, alla direzione centro e alla stagione autunnale. E’ un elemento che apporta benessere, cura e saggezza. Gli effetti negativi sono: noia, stagnazione, pesantezza e dipendenza.

Il metallo è l’elemento della concentrazione, della chiarezza, della logica e dell’ordine. Si associa al colore bianco o argento, alla forma circolare o ovale, alla direzione ovest e alla stagione invernale. Un elemento che, oltre a stimolare successo, disciplina e giustizia, può causare freddezza, distacco, rigidità e isolamento.

Tabella Corrispondenze cicli fen

La disposizione degli arredi e l’importanza del collocamento del letto

L’architettura secondo il Feng Shui prevede che l’edificio, nel nostro emisfero, abbia la parte Sud più esposta alla luce ed al calore del sole, a simboleggiare il fuoco dello Yang. Il Nord, invece, corrisponde alla carriera e all’acqua, ossia l’elemento più Yin dell’oroscopo.

Perché secondo il Feng Shui bisogna dormire con la testa a Nord?

Per raggiungere l’armonia e l’equilibrio psicofisico, il sonno è fondamentale. Pertanto, quando si dorme, la posizione nel letto deve seguire le regole dell’arte geomantica cinese, che prevede che in camera da letto si dorma con la testa rivolta verso Nord e le gambe parallele verso Sud. Infatti, in base a quanto abbiamo asserito (la carriera dell’acqua), il Nord è la direzione più indicata per dormire.

Anche per la scienza si dovrebbe dormire con la testa rivolta a Nord

La scienza ha fornito un’altra versione che coincide con quanto sostenuto dal Feng Shui. Secondo gli esperti dovremmo dormire con la testa rivolta a Nord poiché così la pressione arteriosa tende ad abbassarsi. Infatti, la presenza di ferro nel sangue seguirebbe il naturale flusso magnetico verso quella direzione. Così, il sistema circolatorio è a riposo ed il fisico affronta un limitato dispendio di energie. Il Nord terrestre rappresenta il polo negativo nel campo magnetico, mentre il Sud è il polo positivo. Perciò, posizionando il corpo in opposizione al polo negativo, faciliteremmo lo scarico elettrico del nostro corpo durante il riposo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *