Vai al contenuto

Dieta da Natale a Capodanno: 3 giorni possono bastare!

dieta da natale a capodanno

Il menù di Vigilia, Natale, Santo Stefano, San Silvestro è talmente pieno che avete paura? Non preoccupatevi, con questa da dieta da Natale a Capodanno, riuscirete a correre ai ripari!

Dieta da Natale a Capodanno: come è strutturata?

Questa proposta dietetica è più un insieme di consigli piuttosto che uno schema alimentare rigido, anche perché parlare di dieta in periodo natalizio è quasi blasfemia. Vogliamo quindi aiutarvi nello smaltire un po’ di calorie tra un abbuffata e l’altra, ma senza sacrificare il gusto. Anche perché le vostre papille gustative saranno impazzite nel frattempo.

Il primo passo è non abbandonare mai i 5 pasti giornalieri: colazione, spuntino, pranzo, merenda e cena. Saltare i pasti può portare a eccessi alimentari al pasto successivo, compromettendo anche il processo digestivo. Pertanto, è importante mangiare bene e lentamente.

Iscriviti gratuitamente sul canale Telegram, cliccando qui

oppure su Whatsapp, cliccando qui per non perdere tutte le novità

dieta da natale a capodanno

Buona norma, in tutto questo lasso di tempo, con un thè senza zucchero e frutta, in modo da reintegrare molta acqua nel corpo e combattere quella fastidiosa sensazione di gonfiore che produce il nostro corpo quando ingurgita troppi carboidrati.

Gli spuntini devono essere fissi e regolari. Un frutto va bene, meglio ancora un finocchio o una carota, così da mantenere attivo il metabolismo.

All’orario di pranzo preferite il riso bianco condito con verdure il 1 giorno, della pasta in brodo vegetale il secondo giorno e un minestrone il terzo giorno. A cena variate con pesce al forno con verdura, petto di pollo o di tacchino con abbondante verdura a foglie e un fior di latte con pomodori.

dieta della patata1

Gli altri consigli da seguire

Evitare il bis, se possibile, è un altro consiglio importante, specialmente durante le festività natalizie in cui le porzioni tendono a essere abbondanti e caloriche. Introdurre insalate o verdure tra le portate può aiutare a bilanciare l’apporto calorico e favorire la depurazione dell’organismo.

L’idratazione corretta è cruciale, quindi è consigliato bere almeno 2 litri di acqua al giorno per mantenere pulito l’organismo, ridurre la ritenzione idrica e favorire il senso di sazietà. Riguardo alla colazione, si suggerisce di evitare panettoni e dolci natalizi, optando invece per un bicchiere di latte scremato con 30 grammi di cereali. Una tazzina di caffè zuccherato è consentita.

Durante le festività, approfittare di fare qualche passeggiata e attività fisica all’aria aperta è una buona abitudine. Per quanto riguarda i condimenti, usare solo olio extra vergine d’oliva a crudo, nella misura di un cucchiaio al giorno, evitando fritti e soffritti e prediligendo cotture leggere come vapore, bollito, arrosto e al forno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *