Vai al contenuto

La Francia ritira l’iPhone 12 per le troppe radiazioni, e in Italia?

iphone 12

La Francia è il primo paese europeo a ritirare l’iPhone 12 in quanto è un rischio per la salute. Le radiazioni sono infatti troppe. Lo stesso pericolo c’è anche in Italia.

Le motivazioni che hanno spinto al ritiro dell’iPhone 12

Il motivo per cui la Francia ha ritirato l’iPhone 12 dalle vendite è che infrange i limiti europei di esposizione alle radiazioni. I test sono stati compiuti sotto sorveglianza dell’ANFR e rivelerebbero come la quantità di energia assorbita dal soggetto esposto alle radiazioni, sia ben più alto dello standard imposto dall’Europa.

Cosa succede ora? Dal 12 settembre è impossibile acquistare un iPhone 12, la casa produttrice ha 2 settimane per poter effettuare un aggiornamento per i modelli già venduti. Se ciò non accadesse, il governo è pronto per un maxi richiamo di tutti i dispositivi presenti nel Paese. Questo modello di smartphone è uscito nel 2020 ed è venduto in tutto il mondo.

Iscriviti gratuitamente sul canale Telegram, cliccando qui

oppure su Whatsapp, cliccando qui per non perdere tutte le novità

Al momento Apple ha rimandato al mittente tutte le accuse, sottolineando di aver inviato – a suo tempo – i test di laboratorio alla Francia e di aver ottenuto il consenso per la commercializzazione dell’iPhone.

Tasso di assorbimento e rischi correlati

Per chi non lo sapesse, il tasso di assorbimento non è altro che la quantità di energia che il corpo assorbe da una fonte di radiazioni. Le radiazioni emesse dai cellulari non danneggiano direttamente il DNA o modificare le cellule del corpo umano, fattori che inducono il cancro.

Ciò che causano le radiazioni del cellulare è il surriscaldamento dei tessuti. Parliamo quindi di ustioni o colpi di calore dopo un’esposizione di lunga durata.

C’è il rischio che venga richiamato anche in Italia?

Prima di capire se è possibile un effetto catena in tutta Europa, è necessario capire che l’ente francese che ha svolto l’indagine ha un metodo di rilevazione diverso rispetto agli altri. Lo standard del tasso di assorbimento è di 4 watt per kg. I francesi hanno invece attuato un metodo di rilevazione a contatto con la pelle nuda, comportando un tasso di assorbimento pari a 5,74 watt per kg.

Non è chiaro perché l’iPhone 12 – rispetto ai suoi fratelli – oltrepassi la soglia limite di radiazioni, ma pare riguardi la prima fase iniziale di connessione, quando il dispositivo ricerca dei segnali. Aspettiamo di capire se Apple rilascerà un aggiornamento o si passerà al richiamo di tutti i cellulari presenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *