Vai al contenuto

Italia infuocata. Allarme meteo in 9 città

italia infuocata

Italia infuocata, caldo del Sahara

In questo momento, sabato 8 di luglio, si sta verificando una situazione meteorologica molto difficile su quasi tutte le regioni del nostro paese. Il caldo non dà tregua e, anzi, la situazione non accenna a ritornare alla normalità nei prossimi giorni. Per domani è prevista l’allerta arancione in 9 città italiane.

Per approfondire:

Nel 2022 l’Europa più calda di 2,3 gradi rispetto all’era preindustriale

Iscriviti gratuitamente sul canale Telegram, cliccando qui

oppure su Whatsapp, cliccando qui per non perdere tutte le novità

Le città a rischio

L’anticiclone tropicale che dal deserto del Sahara si sta avvicinando all’Italia fa impennare le temperature. Il bollettino del ministero della Salute segnala che oggi solo 8 città delle 27 soggette a monitoraggio avranno il bollino verde, che significa che non ci sono rischi per la popolazione; 14 città avranno invece il bollino giallo e 3 saranno accompagnate dal bollino arancione: sono Roma, Palermo e Perugia; le due prime stanno registrando temperature di 36 gradi, mentre la terza raggiungerà in giornata i 33.

La situazione per domenica 9 luglio (domani) cambierà, incrementando il rischio in altre città italiane: Bari sarà l’unica città da bollino verde; il bollino arancione scatterà a Firenze, Roma e Frosinone (tutte con 37 gradi di temperatura massima percepita), Palermo e Viterbo (36), Torino e Rieti (35), Perugia (34) e Bolzano (33).  Le rimanenti 17 saranno in ‘giallo’. Nessun bollino rosso.

Chi abita in queste città è pertanto invitata a mantenere alcuni accorgimenti, in particolare i sottogruppi di popolazione più suscettibili, come gli anziani, i disabili e i bambini.

Caldo da Record

Il picco di questa ondata di calore potrebbe verificarsi addirittura dopo il 15 Luglio. Secondo il modello americano GFS, le temperature potrebbero raggiungere i 43-45°C tra il 16 e il 19 Luglio, soprattutto sul basso Adriatico, il lato ionico e le Isole Maggiori. Queste temperature sono da record, e potrebbero superare i precedenti massimi registrati nella nostra penisola, tutti rilevati negli ultimi vent’anni.

Attesi temporali e grandine al nord

Il Nord, pur non essendo esposto a temperature così elevate come il Sud, dovrà comunque fare i conti con condizioni meteo estreme. Infatti, la prossima settimana l’anticiclone potrebbe mostrarsi più debole al Nord, permettendo l’ingresso di aria instabile. Il contrasto termico genererà temporali intensi e grandinate in molte località del Nord. Questo fenomeno richiede comunque prudenza e attenzione.

Accorgimenti per proteggersi dal caldo

Diversi sono gli accorgimenti che si possono osservare per evitare di patire questa situazione estrema di caluria e disagio. Suprattutto bisogna tutelare le fascie più deboli della popolazione. Vi forniamo alcuni esempi utili che propone anche il ministero.

Bere molta acqua

Bevete molta acqua e mangiate frutta fresca. Soprattutto gli anziani: devono sforzarsi di bere anche se non sentono lo stimolo della sete. Se avete familiari in età avanzata o siete caregiver, fate comprendere loro l’importanza dell’idratazione.

Evitare di uscire nelle ore più calde

Non uscite nelle ore più calde: durante un’ondata di calore, evitate l’esposizione diretta al sole nelle ore più calde della giornata (tra le 11.00 e le 18.00).

Schermare le finestre con tende oscuranti

Potere schermare le finestre esposte a sud e a sud-ovest con tende e oscuranti regolabili (persiane, veneziane) che blocchino il passaggio della luce, ma non quello dell’aria. Sicuramente effiace è l’aria condizionata, anche se dovete usarla con attenzione, evitando di regolare la temperatura a livelli troppo bassi rispetto alla temperatura esterna. Una temperatura tra 25-27°C con un basso tasso di umidità è sufficiente a garantire il benessere e non espone a bruschi sbalzi termici rispetto all’esterno.

Usare abiti leggeri

Vestitevi comodi e leggeri, con indumenti di cotone, lino o fibre naturali, evitando quelle sintetiche. All’aperto potete indossare cappelli leggeri e di colore chiaro per proteggere la testa dal sole diretto. Proteggete anche gli occhi con occhiali da sole con filtri UV.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *