Vai al contenuto

Fabio Volo, Colf e badanti, Sinner tra le nostre 7 brevi di domenica

fabio volo

Fabio Volo, 13a edizione di “Tutto è qui per te”, dopo l’inferno

Fabio Volo si è confessato al Corriere della Sera, dopo che è stata pubblicata la 13esima edizione del suo libro  “Tutto è qui per te” (Mondadori). Questa edizione è stata stampata dopo 9 milioni di copie vendute ed è la prima dopo la separazione da Johanna, la madre dei suoi due figli. Volo racconta di sé e della situazione difficile in cui si trova. Appena uscito dall’inferno, è in purgatorio, ma è migliorato e spera di trovare il Paradiso. Parla dei suoi screzi con Murgia e con Fedez. Secondo Volo, Murgia non lo ha mai compreso, mentre Fedez è quasi un prodotto di marketing, rivisto. Ecco le sue parole:

“Avevo detto una cosa in radio e lui si era offeso. Poi i suoi follower mi hanno inondato di insulti. Ci siamo scritti: lui mi ha chiesto scusa, io gli ho chiesto scusa”.

volo eJohanna

Allarme costante in Islanda: in atto una scossa di Terremoto ogni 5 secondi

La Protezione civile islandese ha ordinato l’evacuazione di Grindavík, una cittadina di 3.500 abitanti situata sulla penisola di Reykjanes, a circa 60 chilometri dalla capitale, Reykjavik, causa del rischio di un’eruzione vulcanica legata alle forti scosse di terremoto registrate nella giornata di Venerdì 10 Novembre: praticamente una scossa di terremoto ogni 5 secondi. Registrati oltre 1.400 piccoli terremoti nelle ultime 24 ore.

Iscriviti gratuitamente sul canale Telegram, cliccando qui

oppure su Whatsapp, cliccando qui per non perdere tutte le novità

I nuovi dati satellitari e GPS analizzati dall’Ufficio Meteorologico Islandese confermano che è stata registrata un’importante deformazione del suolo in tutta l’area compresa tra Grindavík e la Blue Lagoon. In particolare, i dati GPS hanno rilevato uno spostamento orizzontale del terreno di 120-130 centimetri, con un sollevamento dell’ordine di 17-20 centimetri in dodici ore. Sono valori enormi e sono causati sia dal progressivo accumulo di magma a profondità comprese tra 2 e 5 km e sia dai numerosi terremoti che hanno generato dei piccoli movimenti cosismici in superficie.

Per approfondire:

Eruzioni vulcaniche: dagli sciami sismici in Islanda alla nuova isola del Giappone. Cosa sta succedendo?

Colf e Badanti, 4 dicembre il “click day”

Il primo lunedì di dicembre, a partire dalle 9, ci sarà la possibilità per le famiglie di presentare le domande per l’ingresso di lavoratori domestici (colf e badanti) non comunitari in Italia. Ma non mancano le polemiche: dal numero di accessi concessi (il decreto ne autorizza 28.500 in tre anni, secondo Assindatcolf ne servono circa 68mila), ai tempi stretti rispetto alla circolare attuativa, alle procedure da seguire prima di inviare la richiesta.

Il click day del 4 dicembre riguarda le quote d’ingresso 2023 e offre la possibilità di autorizzare all’ingresso in Italia 9.500 colf e badanti non comunitarie. Un altro click day per il lavoro domestico si terrà il 7 febbraio 2024, questa volta per le quote d’ingresso del 2024. Vi terremo aggiornati

colf badanti

Controllore Atac licenziato: “sono apolide non posso fare multe”

L’Atac lo ha licenziato perché non faceva il suo lavoro. Ovvero perché timbrava regolarmente il badge per entrare in servizio, ma poi non ha mai “utilizzato il servizio di interrogazione delle targhe auto dell’app E-MulteS installata sui telefonini assegnati agli ausiliari del traffico per lo svolgimento dell’attività di controllo“. Allora lui si è rivolto al tribunale del lavoro di Roma. Sostenendo di aver sempre lavorato: “Guidavo la macchina dell’azienda e aiutavo i colleghi“. Ma dichiarandosi anche “cittadino di diritto internazionale”. E in quanto apolide, era impossibilitato a svolgere la sua mansione di pubblico ufficiale. Ma il giudice gli ha dato torto.

ATP Finals al via: Sinner attacca e vince in 2 set

Come ci racconta la Gazzetta dello Sport, Jannik Sinner ha fatto quello che tutti si aspettavano da lui nella partita d’esordio alle Atp Finals di Torino: il dominatore. Un match quello contro Stefanos Tsitsipas, numero sei del mondo, mai in discussione: 6-4 6-4 in un’ora e 25 minuti. L’azzurro si porta a casa la sua prima vittoria alle Finals “da titolare”, dopo quella “inutile” e da riserva ottenuta due anni fa contro Hurckaz. Sinner era favorito contro il greco, sia per la sua straripante forma in questa parte della stagione con i tornei vinti a Pechino e Vienna, sia perché il finalista dell’Australian Open 2023 non è certo reduce da un gran momento e voci lo davano non al massimo della forma per l’esordio in Piemonte, complice il mal di schiena.

Sinner 1

Per approfondire:

Tennis, US Open, Medvedev batte Rublev 3-0 in condizioni estreme; e niente Coppa Davis per Sinner e Berrettini

Abusi sessuali sulla figlia minorenne dell’ex compagna, 62enne in carcere

Ha abusato della figlia della sua ex compagna dal 2009 al 2015, da quando la bambina aveva appena dieci anni fino ai sedici. L’uomo avrebbe anche costretto la minore a guardare materiale pornografico e ad usare strumenti di piacere. Per questo motivo la procura della Repubblica di Sulmona ha inserito anche il reato di corruzione di minore, aumentando così gli anni di reclusione rispetto alla pena sentenziata con rito abbreviato dai giudici di primo grado. 

L’uomo, un ex bancario, si è recato spontaneamente nel carcere di Chieti dopo che la Corte di Cassazione ha giudicato inammissibile il ricorso avanzato dal suo difensore dando di fatto piena esecutività alla sentenza di secondo grado. 

Un aereo americano si schianta nel Mediterraneo: 5 morti

Cinque militari americani sono rimasti uccisi nello schianto del loro aereo nel Mar Mediterraneo orientale durante un’esercitazione. Ad annunciarlo, il Comando europeo degli Stati Uniti. Washington ha schierato un gruppo d’attacco di portaerei nell’area mediterranea come parte degli sforzi per evitare che la guerra tra Israele e Hamas si trasformi in un conflitto regionale.

aereo americano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *