Vai al contenuto

Come pulire la friggitrice ad aria senza rovinarla: mai più cattivi odori in soli 15 minuti!

come pulire la friggitrice ad aria

La friggitrice ad aria è diventata indispensabile nelle nostre case, tuttavia pulirla per bene è un’operazione che non sempre viene effettuata a dovere. Ecco come fare per evitare di rovinarla.

L’importanza di pulire la friggitrice ad aria

Come tutti gli elettrodomestici, anche la friggitrice ad aria necessita di cura e manutenzione per poter funzionare a dovere, ma la riuscita della pulizia dipende da moltissimi fattori e dagli attrezzi utilizzati. Purtroppo molte persone devono fare i conti con guasti e rotture, dovuti proprio alla scarsa pulizia o a errori dello stesso genere. Per incrementare la longevità del dispositivo è importante eliminare le tracce residue di cibo e lo sporco che si annida nei punti più nascosti come possono essere gli angoli del contenitore dove si poggia il cibo o la camera di cottura.

Anche il sapore dei piatti preparati può essere influenzato dalla pulizia, se ci sono residui vecchi, il cibo che preparerai potrebbe prendere alcuni sapori esterni, inoltre, se utilizzi prodotti aggressivi e non li ripulisci al meglio, potresti ritrovarti a gustare piatti che sanno di detersivo.

Iscriviti gratuitamente sul canale Telegram, cliccando qui

oppure su Whatsapp, cliccando qui per non perdere tutte le novità

La pulizia della friggitrice

Iniziamo col dire che la friggitrice ad aria andrebbe pulita dopo ogni utilizzo, tuttavia questa operazione può essere effettuata in modo più superficiale, quanto basta per eliminare il grosso dello sporco e dei residui alimentari. Per la pulizia quotidiana si può usare un panno in microfibra umido, magari imbevuto con sgrassatore o altro detergente e passato nella camera di cottura, nel cestello e anche sulla resistenza. Naturalmente, prima di procedere con qualsiasi operazione, è vitale staccare la corrente.

La pulizia interna parte dal cestello e dalla resistenza, ovvero le parti più esposte allo sporco e agli schizzi di grasso. Per pulirli è importante usare detergenti naturali o di altro genere, l’importante è che abbiano forti proprietà di pulizia in quanto dovranno essere eliminati alla perfezione tutti i residui. Il risciacquo è essenziale che venga fatto con un panno pulito e imbevuto di acqua in modo da eliminare eventuali cattivi odori. Il cestello può essere inserito direttamente in lavastoviglie, in alternativa puoi usare un mix di acqua e bicarbonato o aceto, o ancora con uno sgrassatore nel caso in cui lo sporco sia ostinato.

La resistenza potrebbe risultare più ostica da pulire, tuttavia non è impossibile, basta adoperare degli strumenti giusti e munirsi di pazienza. Capovolgi la friggitrice per avere più spazio di manovra e utilizza un panno in microfibra imbevuto di sgrassatore per pulire a fondo tutta la resistenza, inoltre rimuovi lo sporco ostinato con l’aiuto di una stecca di legno. Per la camera di pulizia puoi usare qualsiasi panno imbevuto di sgrassatore o un detergente più blando in caso lo sporco non sia eccessivo.

Nel caso in cui la friggitrice ad aria sia eccessivamente sporca, puoi usare il suo stesso calore per pulirla a fondo. Per farlo non devi fare altro che procurarti due cucchiai di bicarbonato di sodio oppure un bicchiere di aceto nel cestello, a questo punto dovrai aggiungere anche 2 bicchieri di acqua e accendere la friggitrice ad aria a 200° per 15 minuti. Questa operazione consentirà di sciogliere il grasso automaticamente e questo si depositerà sul fondo e tu non dovrai fare altro che pulirlo in modo estremamente facile.

Se desideri evitare che lo sporco si possa accumulare in grandi quantità puoi operare alcuni cambiamenti nella routine del suo utilizzo. Per esempio puoi mettere un foglio di carta stagnola sul fondo del cestello in modo da raccogliere le colature di grasso e altre sostanze. In alternativa puoi usare della carta da forno bucherellata sulla griglia in modo da assorbire i liquidi della cottura. Con queste piccole accortezze darai alla tua friggitrice ad aria una vita più lunga, inoltre non avrai più problemi di sporco ostinato e i tuoi piatti torneranno ad avere un gusto eccezionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *