Vai al contenuto

Le 14 curiosità sul Natale che ti faranno ridere. Scommettiamo?

curiosità sul Natale

Evviva il Natale, la festa più magica dell’anno! È il momento perfetto per scoprire curiosità divertenti che renderanno le feste ancora più scintillanti e piene di sorprese!

Un banchetto reale da raccontare!

Pensavate di essere ambiziosi con il vostro cenone? Aspettate di sentire questo! Nel lontano 1213, Re Giovanni d’Inghilterra ordinò per Natale ben 3.000 capponi, 1.000 anguille, 450 chili di mandorle, 24 casse di vino e chi più ne ha più ne metta! Davvero, una cena regale per festeggiare! Chissà se qualcuno è rimasto a pancia vuota!

Un Natale alla moda giapponese

Le festività in Giappone può sorprendere: immaginatevi, la sera del 25 dicembre, molti giapponesi si dirigono ai fast food americani come il KFC! Tutto è iniziato con una geniale campagna di marketing nel lontano 1974 e da allora è diventata una tradizione radicata, tanto che prenotano addirittura 2 mesi prima! Almeno si risparmiano la fatica di cucinare!

Iscriviti gratuitamente sul canale Telegram, cliccando qui

oppure su Whatsapp, cliccando qui per non perdere tutte le novità

natale5

Eggnog, la nobiltà del gusto

L’Eggnog, una deliziosa bevanda alcolica, ha origini nobili. Proveniente dall’aristocrazia inglese, sembra sia stata sorseggiata la prima volta nel lontano 1607 nella colonia britannica di Jamestown, Virginia (USA). Un vero piacere per il palato! Come si fa? Vi lasciamo la ricetta, ma vi diciamo solo che è chiamato anche “latte di gallina”.

natale

Biscotti per Babbo Natale da una tradizione antica

Chi l’avrebbe detto? I biscotti e il latte caldo lasciati per Babbo Natale hanno radici antiche! Un tempo, in Germania, si adornavano gli alberi natalizi con cibo e decorazioni. Alcuni cibi spariscono durante la notte, facendo supporre che Santa Claus facesse uno spuntino notturno durante la consegna dei regali! Sì sì, “papino”, dai la colpa a Santa Claus!

Mangiare alle prime luci del giorno in Cile

Pensate che in Italia mangiamo presto a Natale? In Cile, il pranzo o il cenone iniziano alle prime luci del 25 dicembre, subito dopo la tradizionale Misa del Gallo. Un inizio davvero all’alba per una festa che si preannuncia speciale! Alla fine del pranzo non servirà il bicarbonato, ma direttamente l’acido cloridrico per digerire!

nTle

La storia affascinante della casetta di marzapane

Le origini del gingerbread risalgono al lontano 992 quando venivano preparati con spezie orientali. Lo zenzero, componente essenziale, arrivò successivamente grazie a un vescovo. Avete mai provato a farne una? Praticamente ci vuole una laurea in architettura.

Jingle Bells e la sua origine insolita

Sorpresi a cantare “Jingle Bells” durante il cenone del 24? Sapete che questa canzone fu originariamente creata non per il Natale ma per il Ringraziamento americano? Composta nel lontano 1850, celebrava questa festa e non il dolce clima natalizio!

Il vischio: un rito di passaggio afrodisiaco

Baciarsi sotto il vischio è un rituale natalizio romantico, ma conoscete la sua storia? Le bacche, anticamente considerate velenose, erano addirittura ritenute afrodisiache, simbolo di fertilità e virilità.

natale2

Il regalo di Natale più grande del mondo

Un dato sorprendente: il regalo natalizio più grande del mondo è la Statua della Libertà di New York! Donata dai francesi agli Stati Uniti d’America proprio il giorno di Natale, è diventata un simbolo di amicizia tra nazioni.

Non finisce qui, arriva il bis con altre curiosità bizzarre e interessanti, continua a leggere e non te ne pentirai!

Krampus, il compagno spaventoso di Babbo Natale

In alcune regioni dell’Europa, specialmente in Austria e Germania, esiste una figura chiamata Krampus. Si dice che accompagni Babbo Natale e punisca i bambini cattivi durante la stagione natalizia. La sua immagine è piuttosto spaventosa, con corna, zanne e una pelle pelosa. Perfetta per chi fa il “cattivo”!

natale1

La tradizione del Gatto natalizio in Islanda

In Islanda, c’è una curiosa tradizione legata al “Gatto di Natale” o “Jólakötturinn”. Si crede che questo gatto girovaghi per le case durante la vigilia di Natale e se una persona non riceve un nuovo vestito prima di Natale, si dice che il gatto lo mangi. Questa credenza è servita come incentivo per fare regali di abbigliamento durante le feste!

La Candelaria in Messico

In Messico, oltre alle celebrazioni natalizie, c’è una tradizione chiamata “La Candelaria“. È una festa che inizia il 2 febbraio, quando si portano alla chiesa le statue del Bambin Gesù ricevute durante le celebrazioni natalizie affinché vengano benedette.

natale8

Il pasto di Natale in Groenlandia

Nella tradizione groenlandese, il pasto di Natale include una specialità chiamata “kiviak”. Questo piatto viene preparato mettendo decine di piccoli uccelli chiamati “auk” in un sacchetto di pelle di foca e seppellendoli sottoterra per diversi mesi finché non fermentano. Una volta pronti, vengono mangiati crudi.

Il “Caga Tió” in Catalogna

In Catalogna, Spagna, c’è una curiosa tradizione legata al Natale chiamata “Caga Tió” o “Tio de Nadal”. È una specie di tronco di legno con un sorriso dipinto che le famiglie decorano e coltivano con cibo per diverse settimane. Poi, il 24 dicembre, viene “picchiato” con bastoni mentre si canta una canzone tradizionale affinché “defechi” dolci e regali per i bambini. Ok.

Che meraviglia scoprire questi racconti festosi che rendono il Natale ancora più magico e sorprendente! 🎅✨

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *