Vai al contenuto

Adesca una 12enne fingendosi fotografo e la violenta: arrestato un 38enne

 Un 38enne di Eboli è accusato di avere violentato una ragazzina dopo averla adescata su Instagram. L’uomo è finito in manette e sono attualmente in corso delle indagini.

I fatti

I fatti risalirebbero allo scorso Luglio. L’uomo, dopo avere visto alcune foto della ragazzina su Instagram, e avrebbe scritto fingendosi fotografo e promettendole un book fotografico gratuito.

Perciò le avrebbe chiesto un incontro e la piccola avrebbe accettato. I due si sono incontrati a Battipaglia, dove la ragazzina vive, e dopo averla condotta in un luogo appartato, lì la avrebbe violentata.

Iscriviti gratuitamente sul canale Telegram, cliccando qui

oppure su Whatsapp, cliccando qui per non perdere tutte le novità

La denuncia dei genitori

A denunciare l’uomo sono stati i genitori della piccola, ai quali la ragazzina avrebbe raccontato tutto. Sono dunque state immediatamente avviate le indagini, e il racconto della vittima ha anche trovato riscontro nell’analisi delle telecamere di videosorveglianza, grazie alle quali sono state individuate le tracce dell’auto dell’uomo in orari coincidenti all’arrivo a Battipaglia e poi al ritorno a Eboli.

Intervenuta nelle indagini interviene anche la Polizia postale, per esaminare i messaggi che i due si sono scambiati.

L’uomo e sposato e ha un figlio

L’uomo, come hanno rivelato le indagini e gli accertamenti del Gip di Salerno, è sposato e ha un bimbo piccolo.

Continua dopo gli annunci...

Ieri all’alba è stato eseguito il mandato d’arresto. Nell’abitazione dell’arrestato, nel centro di Eboli, sono stati sequestrati anche vari supporti informatici contenenti, da quanto si apprende dalle fonti e come riporta ANSA, materiale pedopornografico, che ora è tutto al vaglio degli inquirenti.

Autore

Lascia un commento