Vai al contenuto

La zucca, mangia arancione e riempiti di gusto: 5 ricette e tutti i benefici per la salute!

zucca

La zucca, mangia arancione per stare bene!

E’ tornato un ortaggio versatile e delicato, autunnale, pieno di gusto e soprattutto, di colore arancione, che non guasta. Avete capito che stiamo parlando della zucca, vero? Sì perché gli alimenti che hanno naturalmente il colore arancione sono ottimi per la salute della pelle, degli occhi, del sistema immunitario e del cuore. Possono aiutare a prevenire o contrastare alcune malattie, come il raffreddore, l’influenza, le infezioni, le infiammazioni, il cancro e le malattie cardiovascolari. Inoltre, possono favorire la salute dei capelli e delle ossa. Non poco vero? Allora, parliamo di questo fantastico ortaggio e godiamoci tutte le sue proprietà.

5 colori alimentazione sana

Per approfondire:

Cosa cucinare per il ponte di Ognissanti: un menù di ricette superfacili (senza zucca)

Iscriviti gratuitamente sul canale Telegram, cliccando qui

oppure su Whatsapp, cliccando qui per non perdere tutte le novità

10 pizze shocking, dove le trovi?

Un ortaggio pieno di proprietà benefiche

Si tratta di un ortaggio tipico dell’autunno, che offre molti benefici per la salute e il gusto. Il suo colore arancione più o meno intenso in funzione delle varietà, è dovuto alla presenza di caroteni e pro-vitamina A, che sono antiossidanti e proteggono la pelle e la vista. E’ anche ricca di fibre, potassio, magnesio, vitamina C e vitamine del gruppo B. Inoltre, ha poche calorie, solo 18 Kcal per 100 grammi, ed è quindi adatta anche a chi segue una dieta. Inoltre, il sapore della zucca è dolce e delicato, e si presta a molte ricette sia salate che dolci.

I valori nutrizionali della zucca e tutte le sue proprietà

Il dott. Claudio Mustich, biologo nutrizionista, racconta le proprietà di questo ortaggio:

La zucca contiene un’ingente quantità d’acqua, pari a circa il 95%. I carboidrati ammontano al 3,5%, mentre le proteine, pochissime, ne costituiscono solo l’1,1%. I grassi, pressoché assenti, rappresentano circa lo 0,1%

L’azione nell’organismo

Questo ortaggio gustoso e versatile:

  1. Previene le patologie cardiovascolari, dato che è ricca di grassi buoni come l’Omega-3, un alleato ideale per la riduzione di colesterolo e trigliceridi ematici e per l’abbassamento della pressione sanguigna,
  2. E’ ottima contro la stitichezza. Il suo alto contenuto di fibre, unito alla percentuale tanto elevata d’acqua la rende ideale per chi ha disturbi intestinali;
  3. Allontana l’insonnia e l’ansia. Il magnesio è un miorilassante naturale e, come tale, facilita la distensione dei muscoli.
  4. Un alleato contro la ritenzione idrica. L’acqua e il potassio presenti nella zucca favoriscono la diuresi e contrastano la ritenzione dei liquidi;
  5. Protegge le vie urinarie e allontana i vermi intestinali. La cucurbitina, un raro e prezioso amminoacido presente soprattutto nei semi di zucca, ha spiccate proprietà vermifughe e antiparassitarie e si è rivelata essere molto utile a combattere i disturbi delle vie urinarie, in particolare prostatiti e cistiti;
  6. Nutre e protegge pelle, capelli e unghie. Le vitamine e gli antiossidanti rendono la polpa della zucca un’ottima alleata di bellezza, specie nella preparazione di maschere e creme fai da te.

Diverse varietà di zucca, ad ognuna la propria ricetta

Esistono diverse varietà di questo fantastico prodotto, ognuna con le sue caratteristiche e i suoi abbinamenti migliori. Per esempio, la mantovana ha una forma a turbante, una buccia verdognola e una polpa farinosa e saporita, ideale per il ripieno di paste fresche. La zucca marina di Chioggia ha una buccia scura e bitorzoluta, ma una polpa arancio brillante, dolce e zuccherina, perfetta per gnocchi e tortelli.

La zucca americana ha una buccia liscia e striata, di colore verde e arancio, e una polpa pregiata che si usa nei ripieni e nelle mostarde. La atlantic giant è la più grande di tutte, può arrivare a pesare 500 chili, ed è usata soprattutto per le decorazioni. La zucca butternut ha una forma a pera, una buccia liscia e chiara e una polpa arancione vivace, ottima per zuppe e vellutate.

Ne abbiamo scelte 4 varietà con le relative ricette e poi vi parleremo dei semi di zucca.

La zucca mantovana, antica e versatile

La mantovana è una varietà antica, abbastanza difficile da sbucciare, tenuto conto della sua forma irregolare,  ma eccellente dal punto di vista organolettico, grazie alla sua polpa farinosa, asciutta e saporita, ottima per il ripieno di paste fresche e per qualsiasi tipo di utilizzo, al forno o come condimento per primi piatti.

zucca mantovana

Gnocchi di zucca

Viene lessata la mantovana in acqua salata e dopo averla scolata viene passata al setaccio. Si aggiunge farina, uova e sale mescolando e amalgamando gli ingredienti. Si formano gli gnocchi che vengono cotti in acqua salata. Vengono conditi con burro e salvia oppure con sugo di pomodoro

Gnocchi di semolino e zucca

La zucca marina di Chioggia, brutta ma buona

Questa varietà ha una superficie irregolari, con protuberanze. Il suo colore in superficie è verde scuro. Ha una forma tondeggiante e schiacciata in superficie e alla base. La polpa all’interno è di colore arancio brillante. Tipica del Veneto e dei terreni vicini al mare, ha una qualità eccellente, grazie alla sua polpa dolce, compatta e zuccherina, caratteristiche che la rendono candidata ideale nella preparazione di tortelli.

zucca marina di chioggia

Cappellacci di zucca con fonduta di formaggio di fossa, DI mASTERCHEF

INGREDIENTI

Vi occorrerà per la preparazione: Farina 00 200 g, uova 8 tuorli, zucca marina di Chioggia 200 g, lardo di colonnata 50 g, scorza di limone qb, mostarda di Cremona 50 g, formaggio di Fossa q.b., latte 100 cl, olio qb, sale qb, pepe qb, agar agar 3 g, burro 30 g.

PREPARAZIONE

  1. Preparare la pasta con 200 grammi di farina 00 e gli 8 tuorli. Lavorare fino a formare un impasto omogeneo e fare riposare per almeno 20 minuti;
  2. Preparare la farcia dei ravioli cuocendo in forno la zucca a 180°C, passarla poi al cutter con il lardo, la mostarda e la scorza di limone;
  3. Preparare la fonduta facendo sciogliere nel latte portato a bollore il formaggio di fossa, passare poi il tutto al colino, rimettere sul fuoco ed una volta arrivato a bollore aggiungere l’agar agar. Fare andare a fuoco alto per un minuto e mettere poi in frigorifero, fino a che il composto non si sarà rappreso;
  4. Stendere la pasta in modo più sottile possibile e ricavare dei quadrati di 5-6 cm per lato, farcirla con l’impasto di zucca e richiuderli a raviolo. Cuocere per 3-4 minuti in acqua bollente salata;
  5. Prendere la fonduta dal frigo e frullarla con il mixer ad immersione e disporla a specchio in un piatto appoggiando sopra i ravioli ripassati in padella con una noce di burro.
CAPPELLACCI DI ZUCCA

Zucca Butternut, sempre a portata di mano per zuppe e minestre

Questa varietà di zucca ha una forma a pera o violino ed è fra le più semplici da sbucciare; la polpa è sempre arancione. La Butternut è molto comune nei paesi anglosassoni, mentre in Italia è piuttosto diffusa nella variante Violina che, una volta tagliata in senso longitudinale, assomiglia alla custodia di un violino.

La sua dolcezza la rende un ingrediente ideale nella preparazione di minestronizuppe e vellutate, le pietanze che maggiormente beneficiano della sua consistenza cremosa.

zucca butternut

Vellutata di zucca e carote con crostini di pane

Ingredienti

Vi serviranno 500 g di zucca butternut, 300 g di carote, 1 cipolla, 1 litro di brodo vegetale, 4 fette di pane integrale, olio extravergine di oliva q.b., un pizzico di sale, una spolverata di pepe, qualche ciuffetto di prezzemolo.

Preparazione:

Lavate e tagliate a cubetti la zucca e le carote; sbucciate e tritate la cipolla; in una pentola fate soffriggere la cipolla con un filo d’olio per qualche minuto; aggiungete la zucca e le carote e fatele rosolare per qualche minuto; versate il brodo vegetale e portate a ebollizione; abbassate la fiamma e fate cuocere per circa 20 minuti o fino a quando la zucca e le carote saranno tenere; frullate il tutto con un mixer ad immersione fino a ottenere una crema liscia e omogenea; aggiustate di sale e pepe a piacere.

Prima di servire la vellutata, tostate le fette di pane in forno o in padella e servite la vellutata calda con i crostini di pane; infine, spolverate con del prezzemolo tritato

vellutata di zucche e carote

Zucca Lunga di Napoli

Questa varietà zucca può misurare anche 70 centimetri di lunghezza per un peso di 20 chili. All’interno è di colore arancio brillante. La polpa soda la rende adatta per molti piatti, sia dolci che salati: buona anche a vapore, può essere consumata anche cruda in  insalata. 

zucca lunga di napoli

chips di zucca

INGREDIENTI PER 2-3 PERSONE

1 pezzo di zucca lunga di Napoli (quantità a piacere), 2 cucchiaiai di farina, 2- 3 cucchiai di olio extravergine, rosmarino fresco qb, sale qb

PROCEDIMENTO

Prima di tutto tagliate la zucca a fettine sottili. Dovete ricavare degli spicchi. Foderate una teglia con carta da forno. Panate le fettine di zucca nella farina. Fate questo passaggio accuratamente, in modo che le chips siano ben infarinate. Man mano che le infarinate, adagiatele nella teglia. Disponetele l’una vicino all’altra. Condite le chips di zucca con un filo d’olio, aggiungete quindi sale e rosmarino fresco strappato con le mani. Cuocete le chips di zucca a 200° in forno ben caldo, per circa 15 – 20 minuti. A metà cottura aprite il forno, girate le chips e spolverate con un pizzico di sale. Golosissime!

Chips di zucca

I semi di zucca

I semi di zucca si sciacquano, asciugano e si lasciano o essiccare all’aria aperta, o si tostano in forno per alcuni minuti: una manciata di semi da sgranocchiare costituisce un ottimo spuntino/merenda, mentre sminuzzati possono essere usati per uno scrub naturale per il corpo o in aggiunta alle insalate.

I semi, al contrario della polpa, hanno un contenuto calorico e lipidico maggiore per cui è meglio non abusarne. Sempre secondo l’esperto dott. Claudio Mustich.

semi di zucca tostati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *