Vai al contenuto

Come affilare i coltelli senza affilatoio: 3 metodi economici ed efficaci

affilare coltelli

Avrai anche tu dei fantastici coltelli che hanno perso la loro affilatura e, di conseguenza, parte della loro funzionalità. Non c’è bisogno dell’arrotino o dell’affilatoio bensì di un piccolo trucco casalingo, anzi 3! Trattasi di 3 metodi economici e rapidi, per cui non dovrete nemmeno spendere un centesimo, ma semplicemente di usare oggetti che avete in casa.

Coltello contro coltello

Uno dei metodi più conosciuti è quello del coltello contro coltello. Non è una sfida all’ultimo sangue ma semplicemente uno scorrere continuo l’uno sull’altro. In questo modo si userà il materiale stesso della lama per procedere con l’affilatura. In questo modo riuscirete anche a togliere sporcizia e ossidazioni che su un certo tipo di lame tendono ad accumularsi.

Da leggere: Pulisci bene il tagliere della cucina? Fai attenzione ai germi!

Tazza di ceramica

Avrete sicuramente in casa una tazza di ceramica con cui fare colazione al mattino. Ebbene, lungo il bordo della tazza (quel righino bianco rotondo) potrete affilare i vostri coltelli. Per farlo sarà necessario far scivolare la lama dalla punta all’estremità, con dei movimenti ripetitivi e un’angolazione di circa 20°. Una volta finito passare all’altro lato del coltello e procedere con lo stesso meccanismo.

Iscriviti gratuitamente sul canale Telegram, cliccando qui

oppure su Whatsapp, cliccando qui per non perdere tutte le novità

Da leggere: La guida completa e definitiva per la scelta del rotolo da cucina (cosa guardare!)

Bottiglia di vetro

Anche il vetro, così come la ceramica, è un materiale duro che è possibile usare come affilatoio. In questo caso è necessaria una bottiglia stappata, sull’imboccatura dovrete scorrere continuamente le lame dei coltelli fino a quando non saranno affilate. È bene porre attenzione a questo metodo in quanto un movimento brusco potrebbe essere pericoloso.

Come far durare l’affilatura a lungo

Si sa, prevenire è meglio che curare e questo funziona anche per i coltelli affilati. È buona norma saperli conservare così che la lama non vada a una rapida corrosione. Il primo consiglio è quello di non lasciare mai i coltelli in contatto tra loro o con altri materiali metallici. Questo è il motivo per cui spesso vengono venduti con un ceppo di legno in cui posizionarli. Questo permetterà alle lame di essere isolate, oltre che ben protette dall’umidità. Il secondo consiglio è non lavarli mai all’interno di una lavastoviglie in quanto l’alta temperatura ne corrode il materiale. Il terzo consiglio è affilarli periodicamente, senza aspettare che perdano il filo. Questo non renderà l’affilatura troppo aggressiva e assicurerà la massima funzionalità del coltello per lungo tempo. Infine, mai dimenticare di usare i taglieri. Questi permettono ai coltelli di non sbattere bruscamente su una superficie ma di attutire il colpo e salvaguardare il filo della lama.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *