Vai al contenuto

Sviluppo rurale e sostegno agricolo, 2.270 milioni di euro in 6 mesi

Sviluppo rurale e sostegno agricolo

Sempre di più si parla del cambiamento climatico e di quanto le nostre coltivazioni patiscano la siccità e le tempeste. Come vi raccontiamo spesso a ultimedalweb, a farne le spese è sempre la natura e questo, conseguentemente, si riversa contro l”essere umano (non usiamo il maschile per essere poco inclusivi, credeteci), che ha necessità di essa per sopravvivere. A questo proposito, per venire incontro alle situazioni più dispari che riguardano il nostro ambiente rurale e la nostra agricoltura vi sono i sostegni istituzionali. Questo è l’argomento del nostro articolo.

Per approfondire:

L’Emilia Romagna sott’acqua, 6 morti, 4 dispersi e 5.000 evacuati

Iscriviti gratuitamente sul canale Telegram, cliccando qui

oppure su Whatsapp, cliccando qui per non perdere tutte le novità

Maltempo in Emilia Romagna, 2 morti e 1.000 interventi dei Vigili del Fuoco

Cambiamento climatico, 5 scienziate che cambieranno il Pianeta

419.515 domande uniche e 100.113 domande Sigc sviluppo rurale

Coldiretti racconta che l’Agea (Agenzia per le erogazioni in agricoltura) ha validato al 30 giugno, data di conclusione della raccolta delle domande uniche, 419.515 domande uniche, 100.113 domande Sigc sviluppo rurale relative alla nuova programmazione 2023/2027 e 60.108 della precedente programmazione 2014/2022.

image 135

Ampliamento della scadenza della domanda fino al 25 luglio: pagamenti in ottobre e dicembre

Agea ha ricordato che si può presentare la domanda unica tardiva fino al 25 luglio prossimo con una penalità dell’1% per ogni giorno di ritardo rispetto alla scadenza del 30 giugno. L’Agea ha anche comunicato che l’obiettivo è di iniziare dal 16 ottobre il pagamento degli anticipi e dal 1° dicembre quello dei saldi.

In che cosa consistono le domande uniche e le domande di sviluppo rurale?

La domanda unica è lo strumento che consente agli agricoltori di accedere ai pagamenti previsti dal reg. (CE) 73/2009 ( che ha abrogato il Reg. CE1782/2003). Gli aiuti possono essere disaccoppiati, ossia svincolati dalle produzioni, oppure accoppiati quindi legati alle produzioni effettuate.

Lo sviluppo rurale è il “secondo pilastro” della politica agricola comune (PAC), che rafforza il “primo pilastro” del sostegno al reddito e delle misure di mercato favorendo la sostenibilità sociale, ambientale ed economica delle zone rurali. Il SIGC assicura che il sostegno al reddito sia gestito e controllato in modo uniforme in tutti i paesi dell’UE Il sostegno al reddito degli agricoltori proviene dal Fondo europeo agricolo di garanzia••• (FEAGA).

Domande uniche e di sviluppo rurale in cifre

Importi erogati in 6 mesi: 2.270 milioni di euro

Per quanto riguarda la domanda unica 2022 i pagamenti sono stati di 1.506 milioni di euro e ne hanno beneficiato 422.722 destinatari; nel solo mese di giugno le erogazioni hanno toccato quota 238 milioni di euro. Per le misure a superficie dello Sviluppo rurale del 2022 sono stati erogati 764 milioni di euro a 115.207 beneficiari (35 milioni a giugno).

Domande presentate: quasi 1.500.000 (1.490.124)

Quello che dimostra la situazione complessiva delle domande uniche e del Psr relative alla vecchia e nuova programmazione alla data del 30 giugno è che la nostra agricoltura è molto varia e che molti giovani optano per questa attività primaria i contatto con la terra anziché prediligere i settori secondario o terziario, preferiti dalla maggioranza. Vediamo quante domande sono state inoltrate.

419.454 domande per il sostegno di base, 400.652 per il sostegno ridistributivo complementare al reddito per la sostenibilità, 19.462 per il sostegno complementare al reddito per i giovani agricoltori, 34.170 per Ecoschema 1 (riduzione antibiotico resistenza e benessere animale), 192.996 per Ecoschema 2 (inerbimento delle colture arboree), 186.981 per Ecoschema 3 (salvaguardia olivi di valore paesaggistico), 160.814 per Ecoschema 4 (sistemi foraggeri estensivi con avvicendamento totale), 7.024 per Ecoschema 5 (misure specifiche per gli impollinatori).

Continua dopo gli annunci...

Per il sostegno accoppiato al reddito per superficie: 95.971 domande per il frumento duro, 20 per il riso, 168 per la barbabietola da zucchero, 2.357 per il pomodoro da trasformazione, 7.765 per le oleaginose, 4.256 per gli agrumi, 11.678 per l’olivo, 5.512 per le colture proteiche-soia, 96.522 per le leguminose. Inoltre 31.303 domande per il sostegno accoppiato per la zootecnia.

Autore

Ana nasce in Spagna, si laurea a 22 anni in Scienze Liguistiche e della Comunicazione. Dopo un'esperienza nel Regno Unito si trasferisce a Trieste, dove vive tuttora. Ha maturato esperienza come consulente aziendale e collaborato con diverse case editrici. Ha pubblicato cinque libri ed è copyrighter e Search Quality Rater.View Author posts

Lascia un commento