Vai al contenuto

La solidarietà di Coldiretti in Piazza San Pietro, 200 mila presenze tra i banchi solidali

coldiretti piacenza

La solidarietà di Coldiretti, “Campagna Amica”

A Ultimedalweb piacciono molto gli eventi solidali. Per questo vi raccontiamo l’ultimo che ha visto come protagonista la Coldiretti a Piazza San Pietro in occasione del Meeting della Fraternità (promosso dal Vaticano). L’evento ha rappresentato un segnale forte della presenza del primo sindacato italiano che difende i diritti degli agricoltori. Sia l’importante cornice storica, sia il numero di persone accorse a supportare la Campagna solidaria hanno contribuito al successo della manifestazione. Di fatto, c’erano in piazza oltre duecentomila presenze nel mercato di Campagna Amica, nata 15 anni addietro per realizzare iniziative volte a esprimere pienamente il valore e la dignità dell’agricoltura italiana.

Erano presenti sia il presidente Prandini, sia il segretario generale Gesmundo, i quali in diretta mondiale hanno spiegato il valore del cibo, pasti e cestini con prodotti 100% italiani in dono ai poveri di Papa Francesco.

Bandierine gialle Coldiretti

Alcuni momenti del Meeting della Fraternità

Iscriviti gratuitamente sul canale Telegram, cliccando qui

oppure su Whatsapp, cliccando qui per non perdere tutte le novità

Carlo Conti presenta il “World Meeting of Human Fraternity”

A presentare la due giorni in collegamento mondiale è stato il celebre Carlo Conti, che ha intrattenuto i trenta Premi Nobel presenti all’evento. Il momento più emotivo della manifestazione è stato il discorso del presidente Ettore Prandini, che ha parlato dell’importanza del cibo e dei progetti per sostenere i più bisognosi, e anche gli agricoltori della Romagna, presenti al mercato per vendere le specialità scampate all’alluvione.

image 109

Ettore Prandini

Il segretario, Vincenzo Gesmundo, ha fatto gli auguri a Papa Francesco, assente a causa della convalescenza, e ha ricordato il significato della parola “fratellanza”, che rimanda allo scambio e condivisione di alimenti, uno degli strumenti più importanti della socializzazione.

L’agricoltura italiana come esempio di sostenibilità e di biodiversità

Gli agricoltori presenti in Piazza San Pietro hanno portato i loro prodotti unici, coltivati con le tecniche più antiche, ma anche frutto delle nuove coltivazioni biologiche, sottolineando l’importanza di un‘alimentazione sicura per le persone e sostenibile per il Pianeta. I prodotti dell’agricoltura italiana sono innumerevoli, di grande qualità, e chiunque abbia partecipato, ha potuto testare direttamente la grande valenza dei frutti della terra.

Le tre direttrici: fraternità, solidarietà e aiuto concreto

Fraternità

In Piazza gli agricoltori hanno allestito una grande tenda per offrire un pasto caldo alle persone più bisognose. All’appuntamento sono accorsi in migliaia, grati per i buoni alimenti che potevano degustare in una cornice così importante. In tenda erano presenti decine di volontari che hanno aiutato a gestire le presenze. Sempre con un sorriso.

solidarietà

Gli operatori hanno preparato dei cestini contenenti alimenti di prima necessità da portare nei rifugi e nei giacigli di fortuna che si trovano nella città capitolina, come un gesto simbolico di solidarietà. Purtroppo, i destinatari del cestino erano in tanti e gli organizzatori non sono riusciti ad accontentare tutti.

l’aiuto concreto di “spesa sospesa”

L’ultima direttrice consisteva nell’aiuto concreto tramite l’iniziativa “spesa sospesa“. Si tratta della raccolta di cibo nei supermercati e nei centri alimentari che partecipano all’iniziativa tramite la donazione da parte delle persone di un contributo a favore dei più poveri. Con il denaro donato, i volontari acquistano i generi di maggiore necessità e li distribuiscono alle famiglie più povere. L’iniziativa è simile al “caffè sospeso“, quando si lascia al bar pagato un caffè per chi non è presente e accorrerà poi a riscattarlo.

Negli ultimi cinque anni, tramite questa iniziativa sono stati consegnati otto milioni di chilogrammi di prodotti alimentari alle famiglie bisognose da parte di Coldiretti, attraverso l’iniziativa di Campagna Amica. Più di 400 mila famiglie sono state aiutate a sopravvivere; tra di loro almeno centomila bambini in condizioni di difficoltà.

Grazie, Coldiretti, per questa prova di grande solidarietà, anche in tempi difficili, quando il cambiamento climatico e gli eventi atmosferici imprevisti danneggiano le coltivazioni e mettono gli operatori in difficoltà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *