Vai al contenuto

Griselda con Sofia Vergara è al centro di una polemica

griselda blanco

Griselda debutterà ufficialmente su Netflix il 25 gennaio 2024, ma è già caduto nel caos delle polemiche. C’era da aspettarselo visto che Sofia Vergara interpreta la regina del narcotraffico. Cosa dice la famiglia Blanco?

L’attesissimo “Griselda”

Diciamoci la verità, i film e le serie tv sui narcotrafficanti sono sempre un grande successo. Sarà per il fascino dell’illegalità, della curiosità circa la spavalderia dei personaggi o per capire come diventare imprenditori della droga (scherziamo, forse), ma fatto sta che tutti aspettano Griselda!

La serie televisiva, però, sembra essere invischiata in controversie legali ancor prima del suo atteso debutto tra pochi giorni. I legali della vera Griselda, o per meglio dire chi si occupa della sua immagine, hanno presentato un’ingiunzione contro Netflix per impedirne la pubblicazione a causa di un uso non autorizzato e retribuito dell’immagine della donna.

Iscriviti gratuitamente sul canale Telegram, cliccando qui

oppure su Whatsapp, cliccando qui per non perdere tutte le novità

Prima di continuare, cerchiamo di capire chi sia Griselda Blanco: un’imprenditrice colombiana condannata per narcotraffico e molto nota nella criminalità organizzata internazionale. Era una donna spietata vissuta nella povertà potale, riuscita a entrare nel cartello di Medellin grazie al primo marito che la introdusse nel settore (poi ucciso per questioni di affari), ma soprattutto grazie a un’amico di infanzia: Pablo Escobar, proprio lui.

griselda blanco

La donna finirà poi uccisa da due killer all’età di 69, raggiungendo 3 dei suoi 4 figli che fecero la stessa fine. Proprio da quell’unico figlio in vita è nato la Blanco’s Estate che ha denunciato Netflix.

Tutto per soldi

Il nodo della questione sembra risiedere nei colloqui svolti dal figlio di Griselda per ottenere il consenso e la realizzazione di un libro o di una serie sulla figura di sua madre. Netflix è accusata di aver sfruttato informazioni che, secondo la famiglia Blanco, sarebbero dovute rimanere confidenziali tra le parti coinvolte.

Pare che Griselda avesse autorizzato suo figlio Michael a utilizzare la storia per produzioni artistiche e letterarie. Michael Blanco, dal 2008, ha dedicato parecchio del suo tempo, partecipando a interviste e programmi televisivi per condividere la storia di sua madre. Ci ha anche scritto un libro: “Mia madre, la madrina e la vera storia di Michael Corleone Blanco, figlio di Griselda Blanco“.

A questo punto Michael vuole che Netflix onori i patti, che inizialmente prevedano un compenso per l’utilizzo delle sue informazioni. Una controversia che facilmente verrà chiusa con cortesia e dollari sonanti.

Intanto Sofia Vergara, reduce da un divorzio, si diverte nei locali notturni e non si preoccupa delle polemiche. In fondo lo sa bene anche lei, “l’importante è che se ne parli”.

griselda

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *