Vai al contenuto

Bonus affitto 2024, a chi spetta, quanto e come richiederlo

Bonus affitto giovani 2024

Tra i bonus che sono arrivati nel 2024 c’è anche uno importante per la casa. Anche se il superbonus per la ristrutturazione edilizia (110%) non è più disponibile se non in casi molto specifici, ci sono altri bonus che si possono ricevere per spese di efficientamento energetico e per lavori di ristrutturazione. Ma non solo, perché lo Stato viene incontro anche ai giovani; di fatto, il bonus affitto giovani 2023 è stato rinnovato e quest’anno migliaia di studenti lavoratori fuori sede e di giovani che si sono resi indipendenti potranno beneficiare di un’importante detrazione che andrà ad abbassare il canone di affitto corrisposto (fino a €166,00 al mese).

Del resto, tutti sappiamo quanto costa vivere da soli e quanto siano alte le spese nel momento in cui ci si trasferisce per lavoro o per altri motivi personali, soprattutto in un periodo in cui il tasso d’inflazione è alle stelle. In questo post vi raccontiamo come funziona l’agevolazione, a quanto ammonta l’importo del bonus, chi ne può beneficiare e come si inoltra la domanda. Guardate!

bonus affitto

Per approfondire:

Iscriviti gratuitamente sul canale Telegram, cliccando qui

oppure su Whatsapp, cliccando qui per non perdere tutte le novità

Ecobonus 2024, martedì si apre la corsa agli incentivi auto, chi, come e quando fare la domanda?

Bonus animali 2024, a chi spetta, quanto, come fare domanda

In cosa consiste l’agevolazione sul canone affitti 2024?

Il bonus affitto giovani coinvolge ragazzi dai 20 ai 31 anni e può coprire fino al 20% del canone di locazione, fino a un massimo di 2 mila euro. Si tratta di uno sconto fiscale che agevola i giovani che prendono in affitto un appartamento o una porzione di esso (ad esempio una sola stanza). In concreto, si tratta di una detrazione d’imposta di 991,60 euro per i primi quattro anni di durata contrattuale. Se la durata è superiore, la detrazione sarà pari al 20% dell’ammontare del canone di locazione entro il limite massimo di 2.000 euro di detrazione. Il bonus è finanziato dallo Stato con il Fondo affitti giovani

Il bonus è legato alla residenza principale del richiedente, il che significa che chi accede alla detrazione, deve aver stipulato un contratto di affitto e non vivere nella casa familiare. Trattandosi di una misura di sostegno pensata per aiutare coloro che subiscono il caro affitti, l’immobile non deve rientrare nella categoria “abitazione di lusso”. Non possono essere richieste nemmeno agevolazioni per la residenza in immobili che appartengono alla famiglia. Cioè, il beneficiario è il classico giovane fuori sede che trascorre almeno 186 giorni all’anno in un’abitazione che non è quella di famiglia.

Bonus affitto giovani under 31 comp

Esempi pratici

Cerchiamo di fare chiarezza con due esempi pratici:

  1. Mario abita da solo in un monolocale in centro a Milano e ha un canone di affitto pari a 650Є al mese (€7.800 annui). A Marco spetta una detrazione di €1.560 (20% di €7.800) in quanto questo importo supera l’importo forfettario di €991,60;
  2. Antonio ha affittato una piccola stanza in periferia a Torino e paga un canone di 300 al mese (3.600 annui). Ad Antonio spetterà comunque la detrazione di 991,60, in quanto il 20% di 3.600 è pari a 720, un importo inferiore rispetto al minimo previsto dal bonus affitto.

Come richiedere il Bonus affitto giovani 2024: a chi spetta

Come vi abbiamo accennato, il bonus affitto giovani viene corrisposto sotto forma di detrazione IRPEF, il che significa che non è previsto lo sconto sul canone di affitto, ma si potrà usufruire dell’agevolazione tramite la dichiarazione dei redditi. La richiesta deve essere presentata all’Agenzia delle Entrate e la detrazione verrà inserita nella Sezione V del Modello 730, nello specifico al rigo E71, colonna 1, codice 4. 

È possibile fare la domanda online, accedendo alla piattaforma specifica per la regione in cui si risiede utilizzando le credenziali SPID, CIE o CNS. In alternativa, vi potete rivolgere all’ufficio del comune di residenza oppure potete andare da un CAF  (Centro di Assistenza Fiscale) dove potrete richiedere il modulo da compilare.

Chi sono i beneficiari del bonus affitto giovani under 31?

I requisiti per usufruire del bonus affitto giovani 2024 sono:

  • avere un reddito complessivo inferiore a €15.493,71;
  • aver stipulato un contratto di locazione e aver spostato la residenza nell’abitazione in questione;
  • abitare in una casa il cui canone d’affitto non sia inferiore a €991,60 annui;
  • il contratto di locazione deve essere conforme ai sensi della legge 9 dicembre 1998, n. 431

Inoltre, specifichiamo che il reddito complessivo inferiore a €15.493,71 si riferisce al totale dell’imponibile annuo, quindi non è necessario effettuare il calcolo dell’ISEE.

Il requisito dell’età è soddisfatto se ricorre anche solo per una parte del periodo d’imposta. Nel caso in cui il contratto di locazione sia stipulato da più conduttori e solo uno abbia i requisiti di età previsti dalla norma, solo quest’ultimo può fruire della detrazione per la sua quota.

Continua dopo gli annunci...
vendere casa

Immobili esclusi dall’agevolazione

L’agevolazione prevede alcuni limiti che riguardano la tipologia di immobile. Vediamo, nel dettaglio, quali sono le categorie escluse dal bonus affitto giovani 2024:

  • immobili vincolati ai sensi della legge 1 giugno 1939, n. 1089
  • immobili iscritti nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9, ovvero immobili di lusso, di tipo signorile, abitazioni in ville e palazzi con pregi storici e artistici.
  • alloggi di edilizia residenziale pubblica (IACP)
  • alloggi finalizzati a scopi turistici.
Autore

Ana nasce in Spagna, si laurea a 22 anni in Scienze Liguistiche e della Comunicazione. Dopo un'esperienza nel Regno Unito si trasferisce a Trieste, dove vive tuttora. Ha maturato esperienza come consulente aziendale e collaborato con diverse case editrici. Ha pubblicato cinque libri ed è copyrighter e Search Quality Rater.View Author posts

Lascia un commento