Vai al contenuto

Capelli: ogni quanto bisognerebbe tagliarli? Parla l’esperto

Ci risiamo, gira e rigira il dilemma è sempre uno: ogni quanto vanno tagliati i capelli?

La risposta non è univoca, e dipende da molti fattori come la lunghezza dei capelli e il loro stato di salute.

Chi fa uso frequente di piastre o tinte aggressive, avrà le lunghezze molto più rovinate e sfibrate di chi tiene la sua chioma “nature“, quindi è normale che le prime categorie di persone dovranno sistemarli più frequentemente, o avranno doppie punte e estremità sfibrate.

Iscriviti gratuitamente sul canale Telegram, cliccando qui

oppure su Whatsapp, cliccando qui per non perdere tutte le novità

Inoltre, chi ha un taglio corto dovrebbe tagliarli più di frequente per mantenere la sua forma originaria.

Insomma, quindi, ogni quanto dovremmo tagliare i capelli?

Capelli, ogni quanto tagliarli? La risposta dell’esperto

L’hairstylist Cristiano Filipponi ha svelato a Elle i segreti delle forbici. Ecco cosa ha detto.

“È fondamentale, in generale, ascoltare i propri capelli, osservarli, studiarli e capire quali siano le loro esigenze: per esempio se sono decolorati, inevitabilmente tenderanno a essere più secchi e rovinati sulle punte, perciò lì si va a intervenire più spesso e a distanza ravvicinata, così come se notiamo perdita di elasticità e volume nei nostri ricci, significa che è il momento di tagliarli. La cadenza è diversa ancora se siamo in una fase di cambio colore: si spunta sincronizzandosi con il ritmo di crescita, tendenzialmente una volta al mese o ogni due. E se invece vogliamo farli crescere, i capelli vanno comunque tagliati regolarmente, diciamo ogni circa 4 mesi”

In sostanza, il range entro cui muoverci è tra i due ed i 4 mesi.

Sulla paura di molte donne di recarsi dal parrucchiere, l’esperto ammette che in effetti le categorie di donne si dividono in due: quelle che dal parrucchiere ci vanno con piacere, e quelle che delle forbici hanno paura.

Tagliare i capelli è un momento mistico per ogni donna, alcune lo fanno con entusiasmo altre con timore. Il parrucchiere spesso è visto come un carnefice, ma vi posso assicurare che il suo obiettivo è esclusivamente vedere soddisfatte le proprie clienti. D’altronde, i capelli, ahimè, vanno tagliati e con una certa cadenza, pena l’inaridimento delle punte e la perdita dei volumi”.

Continua dopo gli annunci...

Da leggere: Quante volte a settimana lavare i capelli? Forse non sai che…

Autore

Lascia un commento