Vai al contenuto

Torna la musica italiana su Instagram e Facebook fino al 6 ottobre

torna-la-musica-italiana-su-instagram-e-facebook

Torna la musica italiana su Instagram e Facebook, accordo tra Meta e Siae

Noi da ultimedalweb siamo molto social. Crediamo molto nel potere della comunicazione e della trasmissione delle notizie on-line; è immediato, costa poco ed è no gender, no age, no money, no time. Ci piace la comunicazione completa e il potere della discussione, che arricchisce. I social sono pieni di reel, di opinioni, di notizie e di canzoni. Per questo, quando abbiamo visto sparire la musica da due social così importanti come Instagram e Facebook ci siamo allarmati e abbiamo voluto seguire la diatriba tra SIAE e META in merito ai diritti d’autore. E vi abbiamo tenuti aggiornati. Ora arriva la svolta!

image 306

Per approfondire:

La trasparenza sul Web, 19 colossi sotto la lente dell’UE

Iscriviti gratuitamente sul canale Telegram, cliccando qui

oppure su Whatsapp, cliccando qui per non perdere tutte le novità

L’Antitrust contro Meta, torni la musica sui social, 8 giorni per rispondere

Le reti sociali a pagamento, il nuovo modello Meta Verified

Un’accordo provvisorio che soddisfa la SIAE

Dopo che Meta aveva tolto da Instagram e Facebook la musica targata SIAE (cioè, il 98% dei brani di cantautori o interpreti italiani) che accompagnava post e reel, le parti hanno aperto un tavolo di discussione, ma non hanno trovato subito un accordo. Dopo la scadenza naturale del contratto, SIAE chiedeva una maggiore trasparenza sui diritti d’autore spettanti ai propri iscritti. Meta presentava un contratto univoco senza possibilità di discussione. Ed è arrivata la rottura, che ha comportato il silenziamento di reel e post da parte di Meta.

Tuttavia, la volontà delle parti per trovare un compromesso c’è sempre stata. E dopo un lungo periodo di discussioni, finalmente la musica italiana tutelata da Siae torna su Instagram e Facebook, grazie a un accordo transitorio tra Meta e la Società degli autori e editori. Ad annunciarlo la stessa Siae, che dichiara:

La Siae esprime soddisfazione per questo risultato, cercato e raggiunto, ma rimane comunque impegnata a tutelare gli interessi dei suoi iscritti continuando a lavorare instancabilmente per raggiungere un accordo definitivo e duraturo improntato all’equità e alla trasparenza, così come chiede anche la Direttiva europea sul Copyright. Si impegna inoltre a portare avanti le negoziazioni nel rispetto delle decisioni e delle misure cautelari dettate dall’Agcm”

Si ricorda che l’Antitrust aveva aperto un fascicolo contro Meta all’inizio di aprile, quando ha avviato un’istruttoria nei confronti della società americana, che avrebbe fatto alla Siae un’offerta non adeguata alla sua capacità economica e alla fetta di mercato che copre; inoltre, il colosso non avrebbe giustificato la sua posizione, mancando ai principi di trasparenza ed equità contenuti nella legge del Copyright europeo. 

SIAE rimane impegnata a tutelare gli interessi dei suoi iscritti, continuando a lavorare per raggiungere un accordo definitivo e duraturo, basato sull’equità e la trasparenza, così come richiesto dalla direttiva europea sul Copyright (Direttiva 2019/790 del 17 aprile del 2019).

Enzo Mazza, Ceo della FIMI (Federazione dell’Industria musicale) si è detto soddisfatto della decisione e ha commentato: “Per l’industria musicale si tratta di un passo importante perché consente ai fan di musica ed agli artisti di utilizzare nuovamente importanti canali dei social media“,

image 305

Enzo Mazza, Ceo-Fimi

Secondo i calcoli della Fimi, l’impatto del blocco delle canzoni è stato di migliaia di euro al giorno (oltre 12 mila) in mancate monetizzazioni da Instagram e Facebook per le etichette discografiche.

Meta: “I brani Siae saranno ripristinati fino al 6 ottobre”

Meta, società del celebre Mark Zuckerberg, ha annuciato la novità, dicendosi soddisfatta per il momento delle intese raggiunte:

Siamo lieti di annunciare che abbiamo concordato un’estensione dell’accordo di licenza con Siae. Questo consentirà ad utenti e creator di accedere alla nostra libreria musicale completa, incluso il catalogo Siae, nel pieno rispetto del diritto d’autore di artisti e compositori. I brani del repertorio Siae saranno ripristinati sulle nostre piattaforme, fino al 6 ottobre. Continueremo le negoziazioni con Siae in buona fede nella speranza di raggiungere un accordo a lungo termine”. Questa, poi, la precisazione arrivata da un portavoce di Meta, a proposito dell’intesa transitoria raggiunto con la Società degli autori ed editori“.

image 307

Mark Zuckerberg, Di Anthony Quintano from Westminster, United States – Mark Zuckerberg F8 2019 Keynote, CC BY 2.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=90784061

Ancora da lavorare su un’intesa definitiva a lungo termine: Meta basa il suo modello su una cifra forfettaria per l’uso dei brani nelle Storie e nei Reel. Siae non intende accettare alcun forfait senza informazioni precise che dimostrino che sia proporzionato ai ricavi di Meta in Italia. Ma qualcuno dovrà scendere a compromessi per il bene della comunità. Vi terremo aggiornati!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *