Vai al contenuto

Jeff Bezos, l’uomo che ha donato 100 milioni di dollari alle Hawaii

jeff bezos

Jeff Bezos, il primo centimiliardario di Forbes, chi è?

Jeff Bezos è un imprenditore e informatico statunitense, fondatore e presidente di Amazon, la più grande società di commercio elettronico al mondo. È anche il fondatore e amministratore delegato di Blue Origin, una società attiva nei voli spaziali, ed il proprietario del Washington Post, il più importante giornale americano di notizie online. Secondo la rivista Forbes, al 23 luglio 2023 Bezos risultava essere la terza persona più ricca al mondo dopo Bernard Arnault e Elon Musk, con un patrimonio stimato di 152,7 miliardi di dollari.

image 111

La donazione di Jeff Bezos alle Isole Hawaii, 100 milioni di euro

Il ricco imprenditore americano ha annunciato recentemente una donazione di 100 milioni di dollari per aiutare le popolazioni colpite dagli incendi alle Hawaii, che hanno devastato l’isola di Maui, causato più di 100 vittime e un migliaio di dispersi. Il 59enne è molto legato alle Hawaii, dove nel 2021 acquistò una proprietà proprio nell’Isola ora colpita.

La donazione di Bezos fa parte del suo Earth Fund, un fondo da 10 miliardi di dollari che ha creato nel 2020 per sostenere le organizzazioni che si occupano di combattere i cambiamenti climatici e proteggere l’ambiente. Bezos ha dichiarato di voler destinare i suoi soldi a progetti che possano avere un impatto tangibile e duraturo sul pianeta.

Iscriviti gratuitamente sul canale Telegram, cliccando qui

oppure su Whatsapp, cliccando qui per non perdere tutte le novità

Adottato dal patrigno cubano

Bezos è nato ad Albuquerque, nel Nuovo Messico, da una madre adolescente e un padre biologico che lo abbandonò. Fu adottato dal patrigno Miguel Bezos, un immigrato cubano che lavorava come ingegnere per Exxon. Il giovane Jeff si laureò in ingegneria elettronica e informatica presso l’Università di Princeton nel 1986 e poi lavorò a Wall Street in vari settori finanziari e informatici.

Per approfondire:

La classifica dei più ricchi del mondo, i big della tecnologia e della moda

Amazon Prime Day 2023 in arrivo: data e come pagare a rate

Chi sono i 15 papà più ricchi del mondo: scopri la classifica!

La nascita di Amazon, una libreria online creata durante un viaggio

Nel 1994 nacque la prima idea imprenditoriale di Bezos, che decise di lasciare il suo lavoro per fondare Amazon nel garage di casa sua a Seattle, dopo aver redatto il business plan del progetto in un viaggio in fuoristrada da New York a Seattle. Amazon iniziò come una libreria online e poi si espanse a una varietà di altri prodotti e servizi di e-commerce, tra cui video e audio streaming, cloud computing e intelligenza artificialeAmazon è la più grande società di vendite online al mondo, la più grande società Internet per ricavi e il più grande fornitore di assistenti virtuali e servizi di infrastruttura cloud tramite la sua filiale Amazon Web Services.

image 110

Blue Origin, la società di voli spaziali che vuole rendere accessibile lo Spazio

Bezos decise di fondare la società aerospaziale e di servizi di volo suborbitale Blue Origin nel 2000. Si tratta di una società privata di voli spaziali che si occupa di sviluppare razzi riutilizzabili, capsule spaziali, lander lunari e stazioni orbitali. L’obiettivo di Bezos è di rendere accessibile lo spazio a milioni di persone, creando le condizioni per una futura colonizzazione extraterrestre.

Lo spazio popolato da città rotanti

Bezos ha dichiarato di voler trasferire gran parte dell’industria pesante dalla Terra allo spazio, per preservare il pianeta dalle emissioni e dallo sfruttamento delle risorse. Inoltre, Bezos ha espresso il desiderio di costruire città spaziali rotanti, ispirate alle visioni dell’ingegnere Gerard O’Neill, in grado di ospitare milioni di abitanti in ambienti artificiali.

Il lander lunare Blue Moon, un trasportatori di carichi pesanti sulla luna

Tra i progetti più recenti e ambiziosi di Blue Origin c’è il lander lunare Blue Moon, che ha lo scopo di trasportare carichi utili e astronauti sulla superficie della Luna. Bezos ha presentato il prototipo del lander nel 2019 e ha annunciato di voler effettuare il primo atterraggio lunare entro il 2024.

Il razzo orbitale New Glenn, un razzo riutilizzabile

Un altro progetto importante di Blue Origin è il razzo orbitale New Glenn, che sarà in grado di lanciare satelliti e veicoli spaziali in orbita bassa terrestre e geostazionaria. New Glenn sarà un razzo riutilizzabile, con un primo stadio che potrà atterrare su una nave galleggiante dopo ogni lancio. Il razzo avrà una capacità di carico utile di 45 tonnellate in orbita bassa terrestre e 13 tonnellate in orbita geostazionaria. È previsto che effettuerà il suo primo volo non prima del 2024

La prima “battaglia nello spazio” tra Bezos e Musk vinta dall’ultimo

Blue Origin ha anche proposto il suo lander come parte del programma Artemis della NASA, che prevede di riportare gli esseri umani sulla Luna entro il 2024. Tuttavia, la NASA ha scelto il lander Starship di SpaceX, la società rivale fondata da Elon Musk, come unico fornitore per la missione lunare. Blue Origin ha contestato questa decisione e ha presentato un reclamo al Government Accountability Office, sostenendo che la NASA abbia violato le regole della gara d’appalto.

image 114

La gita di Jeff Bezos nello Spazio

L’imprenditore ha anche partecipato personalmente a un volo spaziale suborbitale il 20 luglio 2021, a bordo della capsula New Shepard. Bezos è stato accompagnato da suo fratello Mark, dall’aviatrice Wally Funk e dallo studente Oliver Daemen. Il volo è durato circa 11 minuti e ha raggiunto un’altitudine di oltre 100 chilometri, superando il confine convenzionale dello spazio.

Bezos ha definito l’esperienza “il giorno migliore della mia vita” e ha ringraziato i clienti e i dipendenti di Amazon per averla resa possibile.

image 113

Le altre attività imprenditoriali di Jeff Bezos

Il Washington Post, acquistato nel 2013

L’imprenditore 59enne ha anche acquistato il principale giornale americano The Washington Post nel 2013 per 250 milioni di dollari. Il giornale copre notizie nazionali e internazionali, politica, economia, cultura e sport. Bezos lo ha trasformato in una delle principali fonti di informazione online. Sotto la sua guida il Washington ha vinto diversi premi Pulitzer.

La Bezos Expeditions, una società di Venture Capital

La Bezos Expeditions è una società di venture capital che investe in diverse aree, tra cui salute, istruzione, giornalismo, arte e spazio. Alcune delle sue partecipazioni includono Airbnb, Business Insider, Change.org, Code.org, General Fusion e Unity Biotechnology.

La società è stata fondata nel settembre del 2021 , Bezos ha cofondato la società biotecnologica Altos Labs con il fondatore di Mail.ru Yuri Milner3.

Altos Labs, una società di biotecnologia

La società Altos Labs è stata fondata nel settembre del 2021 con il fondatore di Mail.ru, Yuri Milner e altri miliardari. Si tratta di una società biotecnologica che si occupa di ricerca sulla longevità e sul ringiovanimento cellulare. La società ha assunto alcuni dei migliori scienziati nel campo della biologia molecolare e della genetica.

Il primo centimiliardario nella classifica di Forbes

Bezos è stato il primo centimiliardario nella classifica dei miliardari in tempo reale di Forbes e il secondo in assoluto ad aver superato l’impresa dopo Bill Gates nel 1999. Bezos è stato nominato “l’uomo più ricco della storia moderna” dopo che il suo patrimonio netto è aumentato a 150 miliardi di dollari nel luglio 2018. Nel 2020 durante la pandemia COVID-19, la sua ricchezza è cresciuta di circa 24 miliardi di dollari. A settembre del 2022 era il secondo uomo più ricco (151 miliardi), mentre il 23 luglio 2023 Bezos risultava terzo in classifica, con “appena” 152,7 miliardi di dollari.

Il 5 luglio 2021, Bezos si è dimesso dal ruolo di CEO e presidente di Amazon ed ha assunto il ruolo di presidente esecutivo. Il CEO di AWS Andy Jassy ha succeduto a Bezos come CEO e presidente di Amazon.

image 115

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *