Vai al contenuto

I Måneskin da sold-out ancora a Milano oggi, 25 luglio

Måneskin maneskin

I Måneskin da sold-out, ieri oltre la pioggia

Dopo il successo dei concerti a Trieste (25 mila spettatori in tilt) e Roma, è la volta di San Siro (Milano), e i Måneskin non deludono. Dopo le 2 esibizioni capitoline da 60 mila spettatori letteralmente “rapiti” dal quartetto rockettaro, ieri sono scattate ancora una volta le scintille a Milano, dove gli idoli rock del momento non si sono tirati indietro dalla pioggia, e con estrema facilità hanno cantato, suonato e conquistato. E non è finita, perché questa sera, alle 21.00 ci sarà il bis. Parliamone!

Per approfondire:

Giorgia e Damiano dei Maneskin si sono lasciati

Iscriviti gratuitamente sul canale Telegram, cliccando qui

oppure su Whatsapp, cliccando qui per non perdere tutte le novità

Torino, primo concerto del “Loud kids world tour”, i Måneskin infiammano 13 mila ospiti al palazzetto

I Måneskin, com’è nato il loro successo?

Il nome la dice lunga su questa band ben assortita che è arrivata al successo via talent. Si chiamano “Chiaro di Luna” (in danese, la lingua materna di Victoria), non proprio quella che non splendeva a Milano ieri, ma che da quando si sono messi assieme apporta sempre luce: a loro e alla loro musica. Damiano, Victoria, Thomas e Ethan conquistano perché credono nella loro musica e trasmettono la loro passione sul palcoscenico. Difficile rubare loro la scena! Non lo diciamo noi, ma i numeri.

Che dire? I concerti sono bene organizzati: trasporto per arrivare allo Stadio, maxischermo, ingressi calmierati, luci e suoni da non rimpiangere “I Queen”, e tanta, tanta energia.

X-Factor il loro trampolino

I Måneskin si sono formati a Roma nel 2016 e sono composti da Damiano David (voce), Victoria De Angelis (basso), Thomas Raggi (chitarra) ed Ethan Torchio (batteria). Si distinguono per la loro energia, mentre la loro musica è influenzata da vari generi musicali, tra cui rock, funk, rap e pop.

I Måneskin hanno iniziato la loro carriera partecipando all’undicesima edizione di X Factor nel 2017, dove si sono classificati secondi. Da allora hanno pubblicato diversi album.

I successi dei Måneskin

Gli album pubblicati fino al 2021 contengono diverse hit che sono state anche tormentoni. Gli album sono: Chosen, del 2017, Il ballo della vita, del 2018 e Teatro d’ira – Vol. I, del 2021. Nel novembre 2021 hanno pubblicato l’album Rush! Alcuni dei loro singoli di successo sono: Torna a casa, I Wanna Be Your Slave, Beggin’, Zitti e buoni, Gossip, Baby Said e The Loneliest.

Le conquiste: il Festival di Sanremo e l‘Eurovision Song Contest

Nel 2021 hanno vinto il Festival di Sanremo con Zitti e buoni, qualificandosi per rappresentare l’Italia all’Eurovision Song Contest. A Rotterdam hanno trionfato con 524 punti, diventando la prima band e il primo gruppo rock a vincere il concorso. La loro vittoria ha portato alla loro fama internazionale, scalando le classifiche di diversi paesi e ricevendo numerosi riconoscimenti musicali

Energia allo stato puro

I Måneskin sono energia allo stato puro. Il ritmo delle canzoni è sempre alto, tirato, come chiede il loro pubblico, e loro acconsentono. Solo Torna A Casa e Vent’anni cantati in mezzo al pubblico hanno consentito alla band e ai 60 mila presenti di rilassarsi, fondendosi in un momento d’intimità non tipico del concerto.

Damiano ieri su “Beggin’“: “questa canzone è croce e delizia. Delizia perché ci ha portato nei Festival in giro per tutto il mondo. Croce perché c’è sempre qualcuno a cui piace rompere il cazzo. Ma a noi non ce ne frega un cazzo!“. E lo Stadio va in tilt, perché si sa che Damiano canta e incanta, e lui n’è conssapevole, e sfrutta la sua energia e le sue doti da conquistatore per riempire gli stadi e deliziare ragazzi di tutte le età, anche “maturi”. Questa ser, ci sarà sicuramente un altro grande spettacolo. Bravi!

image 223

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *