Vai al contenuto

Giornata internazionale del rene: 7 cose da fare per migliorare la salute

giornata internazionale del rene

Cosa si celebra in questa giornata

La giornata mondiale del rene si celebra il 9 di marzo di ogni anno. Quest’anno giunge alla sua 17a edizione. L’iniziativa è partita dalla Società internazionale di nefrologia (ISN) e dalla World Kidney Alliance. L’obiettivo della giornata è sensibilizzare la popolazione sull’importanza dei reni e ridurre conseguentemente il numero di malattie renali nel mondo. Nella giornata odierna si svolgono centinaia di eventi in tutto il mondo, dall’Argentina alla Malesia, passando per l’Italia. Il tema del 2023 è “Salute renale per tutti: prepararsi agli imprevisti, sostenere i vulnerabili“.

Le persone affette da malattie renali nel mondo

Nel mondo ci sono 850 milioni di persone interessate da una malattia renale cronica. Di esse, 5 milioni dovrebbero essere sottoposte a dialisi. Purtroppo, questo non è sempre possibile; il privilegio è riservato soltanto alla metà. In Italia al momento si sottopongono a dialisi ed emodialisi circa 50.000 persone.

Gli atteggiamenti da mantenere per evitare le malattie renali

Gli esperti consigliano di mantenere almeno sette comportamenti appropriati per tenere alla larga le malattie renali

Iscriviti gratuitamente sul canale Telegram, cliccando qui

oppure su Whatsapp, cliccando qui per non perdere tutte le novità

Praticare attività sportiva regolarmente. Lo sport aiuta a controllare la pressione arteriosa e riduce il rischio di malattie renali

Controllare regolarmente i livelli di glicemia e la pressione. Calendarizzare i check-up è importante soprattutto quando si è affetti da altre patologie come il diabete o le malattie cardio-vascolari.

Mangiare bene e controllare l’IMC (indice di massa corporea). Sono consigliate le verdure che riducono l’acidità dell’urina. Prestare attenzione a quelle di colore verde. La dieta deve essere sempre equilibrata.

Non esagerare con il sale. Eventualmente, si può sostituire con spezie e aromi.

Bere molta acqua. Gli esperti consigliano di bere almeno due litri di acqua al giorno, ma la quantità può dipendere dalle condizioni climatiche, il sesso, le condizioni di salute.

Evitare di fumare. La nicotina accelera l’invecchiamento dei vasi sanguigni. Inoltre, ostruisce il rene, che deve eliminare le tossine

Ridurre il consumo di farmaci se non necessari. Non si deve abusare dei farmaci per il mal di testa, dolori ossei o articolari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *