Vai al contenuto

Giornata internazionale della felicità, 10 consigli per essere più felici

giornata della felicità

Perché si celebra la ricorrenza oggi?

La giornata Internazionale della Felicità giunge oggi alla sua decima edizione. L’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha stabilito il 20 marzo per celebrare la ricorrenza attraverso la risoluzione 66/281 datata 28/06/2022. La scelta della data si deve all’imminenza della primavera, stagione che porta alla rinascita della vita. Il tema per celebrare la ricorrenza è “resta calmo, sii saggio, sii gentile“. L’obiettivo della giornata è quello di porre l’attenzione sull’importanza della felicità e delle diverse strade per raggiungerla.

Consigli e strategie per essere felici

Sul rapporto della felicità 2023 del “Day of Happiness” troverete molti consigli e strategie per sentirvi più felici. I dati scientifici che scoprirete all’interno non lasciano adito a dubbi su alcuni elementi che aiutano nella quotidianità a vivere più sereni e a trovare quell’emozione che ci fa sentire bene. Noi vogliamo condividere con voi alcuni:

1) Riconoscere il problema è la metà del successo

Se non siete felici dovete capire il perché. Fate esercizi per capire perché non siete soddisfatti. Quando accadono situazioni spiacevoli, non ci si può abbattere. Spesso aiuta pensare a cosa si potrebbe fare per cambiarle. Se c’è qualche alternativa, bisogna avere il coraggio di metterla in pratica. Se l’alternativa è peggiore di ciò che vi accade, dovete accettarlo con serenità.

Iscriviti gratuitamente sul canale Telegram, cliccando qui

oppure su Whatsapp, cliccando qui per non perdere tutte le novità

2) Gli ostacoli non sono negativi

Gli ostacoli non sono necessariamente un male. Anzi, secondo Andrea Fianco, presidente della Società Italiana di Psicologia Positiva “Gli ostacoli servono, spronano a mettere in campo le nostre migliori risorse”

3) L’autoironia fa bene

Secondo gli esperti, ridere di se stessi non solo aiuta a cancellare la rabbia, ma anche a raggiungere il benessere psicologico

4) La gestione e percezione del tempo aiuta

Il tempo ha un grande valore e imparare a gestirlo correttamente è importante per raggiungere uno stato d’animo positivo. Per essere felici, occorre fare cose che vi piacciono.

5) La regola del minuto

Quando non siete di buonumore, dedicate un minuto a fare qualcosa che vi rende contenti. Vi farà sentire utili e spezzerà l’effetto negativo del malumore

6) Scrivere è terapeutico

Dedicate qualche minuto a scrivere i vostri pensieri, le vostre idee, ciò che vorreste fare un giorno o che avete già fatto e vi ha soddisfatto. Vi farà sentire bene.

7) Mangiare cibi che danno “carica” incide sull’umore

Ci sono molto cibi che aiutano a produrre serotonina, il neurotrasmettitore della felicità. Tra essi, il salmone, il cioccolato fondente, la banana, i mirtilli, il mango, la carne rossa, le noci, i cibi fermentati, lo yogurt, le lenticchie…. Mangiate senza paura

8) L’attività fisica all’aperto cancella lo stress

Basta anche una passeggiata. Le ricerche provano che il movimento in un luogo pieno di alberi o spazi verdi (parco, giardino, montagna…) aiuta a ragionare e combatte lo stress.

9) I rapporti sociali di persona sono più reali

Ok ai social, ma tenete conto che spesso le foto sorridenti che ci trovate non rappresentano affatto la felicità. E’ solo un modo di mettersi in posa. Sono i rapporti umani con persone positive quelli che aiutano a diventarlo. Secondo alcuni studiosi americani, ogni amico felice che abbiamo ci aiuta a diventare il 9% più felici.  

10) Chi ha di più non è più felice

Sono molti gli esempi di personaggi benestanti che vivono situazioni di profondo disagio. E di fatto chi vince alla lotteria non è più felice di chi non ha mai vinto nemmeno una caramella. Piuttosto, comprate tempo per poterlo dedicare a voi stessi. Ad esempio è dimostrato che spendere per servizi che aiutano a risparmiare tempo (la donna delle pulizie, la consegna a domicilio, la tinta dal parrucchiere) rende più felici che acquistare oggetti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *