Vai al contenuto

Giornata internazionale della pace 2023, diciamo no alle armi

Giornata internazionale della pace

Giornata internazionale della pace 2023

La giornata internazionale della pace è una ricorrenza che si celebra il 21 settembre di ogni anno, con lo scopo di promuovere la pace e la non-violenza nel mondo. È stata istituita nel 1981 dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, con risoluzione 36/67 (1981), che ha invitato tutti gli stati membri, le organizzazioni internazionali e la società civile a commemorare il giorno in maniera appropriata, sia attraverso l’educazione e la consapevolezza pubblica, sia nella cooperazione con le Nazioni Unite per la pace globale.

Sempre l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, con la sua risoluzione 53/243 (1999) recante la “Dichiarazione e programma di azione per una cultura di pace“, poneva chiaramente in evidenza che “la pace non è solo l’assenza del conflitto, ma richiede anche un processo positivo, dinamico e partecipativo, in cui il dialogo sia incoraggiato e i conflitti siano risolti in uno spirito di reciproca comprensione e cooperazione“. Ecco perché dedicare ogni anno una giornata a celebrare la pace aiuta a trasmettere questo concetto di dialogo e di rinuncia al conflitto.

La risoluzione A/RES/55/282 ha anche dichiarato che il giorno deve essere osservato come una giornata di cessate il fuoco e non violenza in tutto il mondo.

Iscriviti gratuitamente sul canale Telegram, cliccando qui

oppure su Whatsapp, cliccando qui per non perdere tutte le novità

Giornata internazionale della pace

Per approfondire:

Bielorussia, condannato a 10 anni di carcere il Premio Nobel per la Pace 2022

Il simbolo ufficiale della giornata internazionale della pace

La giornata internazionale della pace ha un simbolo ufficiale: una colomba bianca con un ramo d’ulivo nel becco. La colomba è un antico simbolo di purezza, innocenza e pace. Il ramo d’ulivo è un riferimento alla storia biblica del diluvio universale, in cui una colomba portò a Noè un ramo d’ulivo come segno che le acque si erano ritirate e che la vita poteva ricominciare sulla terra.

logo della Giornata Mondiale della Pace colomba ulivo

Il tema del 2023: “Azioni per la pace: la nostra ambizione per i #GlobalGoals”.

Il tema della giornata internazionale della pace 2023 è “Azioni per la pace: la nostra ambizione per i #GlobalGoals”. Si tratta di un invito all’azione che riconosce la nostra responsabilità individuale e collettiva nel promuoverla, in linea con gli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite. Il Segretario generale delle Nazioni Unite António Guterres ha dichiarato: “La pace è necessaria oggi più che mai. La guerra e i conflitti stanno scatenando devastazione, povertà e fame, e costringendo decine di milioni di persone ad abbandonare le loro case. Il caos climatico è ovunque. E anche pacifico i paesi sono attanagliati da enormi disuguaglianze e polarizzazione politica“.

Antonio Guterres
Antonio Guterres

Una giornata per onorare le vittime dei conflitti

La giornata internazionale della pace è anche un’occasione per commemorare e onorare le vittime dei conflitti, ricordando le sofferenze causate dalla guerra e riaffermando l’impegno per evitare ulteriori perdite umane. Inoltre, è un’opportunità per celebrare i valori di tolleranza, uguaglianza e comprensione reciproca, che sono alla base di una convivenza pacifica e armoniosa. La giornata internazionale della pace ci ricorda che la pace non è solo l’assenza di guerra, ma anche la presenza di giustizia, diritti umani e dignità per tutti.

Iniziative nella giornata internazionale per la pace 2023

In questa occasione sono previste diverse attività ed eventi a livello locale, nazionale e internazionale, per sensibilizzare l’opinione pubblica e per incoraggiare la partecipazione attiva della società civile.

Alcune delle attività ed eventi che si svolgono nella giornata internazionale della pace sono:

  1. Conferenze, seminari, workshop, lezioni e corsi online su temi come l’educazione alla pace, i diritti umani, la giustizia sociale, la prevenzione dei conflitti, la tolleranza e la comprensione reciproca. Ad esempio, la Campagna Globale per l’Educazione alla Pace organizza una conferenza virtuale dal titolo “Pace e diritti umani: dare potere alle popolazioni vulnerabili per la giustizia sociale”;
  2. Manifestazioni, marce, concerti, mostre, spettacoli e altre iniziative artistiche e culturali che esprimono il desiderio di pace e il rifiuto della violenza. Ad esempio, il Movimento Nonviolento organizza una marcia per la pace da Milano a Roma dal 18 al 26 settembre;
  3. Momenti di preghiera, meditazione, silenzio e riflessione che favoriscono il dialogo interreligioso e interculturale e il rispetto delle diversità. Ad esempio, la Comunità di Sant’Egidio organizza una preghiera ecumenica per la pace in diverse città italiane;
  4. Iniziative di solidarietà, volontariato e cooperazione che sostengono le vittime dei conflitti, i rifugiati, i migranti e le popolazioni in situazione di povertà e vulnerabilità. Ad esempio, Amnesty International organizza una raccolta firme per chiedere la fine delle violazioni dei diritti umani in Afghanistan .
  5. Attività educative e formative nelle scuole e nelle università che stimolano gli studenti a riflettere sull’importanza della pace e a sviluppare competenze di cittadinanza attiva e responsabile. Ad esempio, Focus Junior propone alcuni materiali didattici per celebrare la giornata internazionale della pace a scuola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *