Vai al contenuto

Giornata internazionale del bacio, 13 aprile

giornata internazionale del bacio

Giornata internazionale del bacio, origini

Oggi, giovedì 13 di aprile è la giornata internazionale del bacio. A noi da Ultimedalweb piace parlarvi delle giornate mondiali e indubbiamente piace parlarvi di baci. Spesso abbinati al gossip, ma non solo. Il bacio è un gesto romantico, affettuoso, positivo, come noi. Solo il pensiero è una “coccola”. Perciò, non potevamo non celebrare con un intero articolo la giornata dedicata ai baci. A voi piacciono i baci? Sicuramente sì, ma…. quali? raccontateci!!

La giornata internazionale del bacio si celebra dal 1990 per rievocare il bacio più lungo della storia, che si sono scambiati due tailandesi entrati nel Guinness World Record per il bacio più lungo di sempre, durato 46 ore, 24 minuti e 9 secondi. Da allora, nulla si lascia d’intentato per dimostrare nella giornata del bacio l’affetto verso i propri cari.

Quindi, oggi non sprecate l’occasione per baciare più del solito. Non importa come siano i vostri baci: d’amore, di protesta, di addio, di affetto, di complicità, di riconoscenza, di saluto…. oggi è la giornata giusta per rendere omaggio al bacio. Insomma, celebrate questa giornata e baciate, baciate, baciate!!

Iscriviti gratuitamente sul canale Telegram, cliccando qui

oppure su Whatsapp, cliccando qui per non perdere tutte le novità

image 46

Il celeberrimo Bacio di Klimt

Per approfondire:

Il bacio tra Noemi Bocchi e Francesco Totti e la foto virale

Sophie Codegoni sbotta tu Twitter per il “bacio” tra Jessica e Alessandro: “Pagliaccia”

Michelle Hunziker e Giovanni Angiolini: è ufficiale (la FOTO del bacio)

Alessandro Preziosi è innamorato? Ecco la nuova coppia

Il doodle di Google per celebrare San Valentino è sempre romantico

Baci intensi, appassionati, lunghi, amorevoli, sbagliati… ma, cos’è un bacio?

Cos’è un bacio per voi? Per la Treccani un “bacio” è un “atto compiuto applicando le labbra e premendole, per un tempo più o meno lungo, su persona o cosa in segno di amore, venerazione, affetto, devozione“. Un gesto fisico, che impiega in media ben 112 muscoli posturali e 34 muscoli facciali. Ma per voi, un bacio… è questo? O è di più? Per noi il bacio è molto di più: è un ‘emozione travolgente, un gesto eloquente e comune ad ogni cultura; non ha bisogno di traduzioni, interpretazioni e non si presta a equivoci. Basti pensare al bacio di Hayez

image 47

Il bacio è spontaneo, raramente comandato ed intimo (non si bacia chi non si conosce o non si stima). Il bacio può essere passionale e lunghissimo (tra innamorati), ma anche corto, ripetuto e significativo (una madre al suo bambino), amorevole (da figlio a padre), sbagliato (un professore a un’allieva).

Noi vi abbiamo parlato del bacio più discusso delle ultime settimane: quello tra Fedez e Rosa Chemical. Cosa ne pensate? era un bacio sbagliato?

Ora, vogliamo parlare del bacio di dama? Chi non ama quel pasticcino che racchiude tra le labbra (biscotti) avvolgenti la crema di nocciola? Proprio per festeggiare la giornata vi regaliamo una ricetta facile ed efficace per sorprendere i vostri cari con un dolce bacio

image 48

Curiosità intorno ai baci e ai non baci

Il mondo dei baci è a volte un pò “sommerso”. All’apparenza nessuno si bacia più. Le app dei cellulari hanno sostituito le telefonate e le panchine dove si amoreggiava. Le labbra sulle labbra si sono trasformate in labbra che simulano un bacio esclusivamente dentro lo schermo di un telefono. Il corpo non c’è. Con l’emoticon (emoji) si trasmette di più… si lancia il bacio e non si rischia che non venga raccolto. E’ immediato, efficace ed effimero. Non ha nulla di ribelle, di “rubato”.

Ma attenzione! La mancanza d’intimità potrebbe essere una strada rapida e ripida per trovare un deserto emotivo da temperature basse, piene di silenzi e solitudini. Riflettete sul calore del bacio che si posa sulla vostra guancia, fronte, sulle vostre labbra…. non è il disegno rosso dell’app a scaldarvi il cuore, ma il trasporto di chi vi consegna il bacio.

Il primo cantante ad onorare i “baci”

Remo Germani nome d’arte di Remo Speroni (Milano31 maggio 1938 – Vigevano18 ottobre 2010 ), è stato un cantante italiano, famoso negli anni ’60. A novembre del 1962 incise Baci con cui ottenne un notevole successo.

Poi sono arrivati i baci di Baciami piccina del Quartetto Cetra. Un classico della musica italiana, pubblicato nel 1940. Chi non ha canticchiato almeno una volta nella vita: “Ba… ba… baciami piccina con la bo… bo… bocca piccolina, dammi tan… tan… tanti baci in quantità”?

I baci famosi

I baci nei film nella giornata internazionale del bacio

I baci famosi della storia dell’arte, del cinema e della letteratura sono tantissimi. A partire dal bacio di Marcello Mastroianni e Anita Ekberg nella Fontana di Trevi. Cinematografico è anche il bacio tra Rose e Jack in “Titanic” ; tenero ma sempre cinematografico è il bacio nella scena dello spaghetto e della polpetta di Lilli e il Vagabondo. Oppure i baci tra Demi Moore e Patrick Swayze in “Ghost“.

Altri film d’autore al bacio

Via col vento

La proposta di matrimonio più insolente del cinema coronata da un bacio appassionato: ecco quello tra Rossella O’Hara (Vivien Leigh) e Rhett Butler (Clark Gable).

Casablanca

Il bacio tra Rick Blaine (Humphrey Bogart) e Ilsa Lund Laszlo (Ingrid Bergman)

Colazione da Tiffany

Un classico, il bacio sotto la pioggia, quello tra Audrey Hepburn e George Peppard, rispettivamente Holly Golightly e Paul Varjak.

Twilight

Piovono i baci infuocati tra il vampiro Edward Cullen (Robert Pattinson) e la sua Isabella Swan (Kristen Stewart)

Moulin Rouge

La bella Satine (Nicole Kidman) e il suo Christian (Ewan McGregor) si baciano poiché la tragedia incombe

Dirty Dancing

Patrick Swayze in Dirty Dancing interpreta Johnny Castle e conquista il cuore di tutte e, ovviamente, quello di Baby Houseman .

I baci nelle canzoni nella giornata internazionale del bacio

Il bacio dei Maneskin: I Maneskin si sposano tra di loro per celebrare “Rush!” A gennaio  i quattro membri della band romana hanno celebrato un “matrimonio musicale” , targato Spotify, anche per mettere a tacere le voci di corridoio che li vedevano sciogliersi. La cerimonia si è svolta a Palazzo Brancaccio a Roma. 

I 24.000 baci di Adriano Celentano. La canzone 24 mila baci è un brano musicale composto da Adriano Celentano ed Ezio Leoni su testo di Pietro Vivarelli e Lucio Fulci, presentato al Festival di Sanremo 1961, che si è classificato al secondo posto alla kermesse ligure. Uno dei brani più famosi del cantautore, si sente ancora adesso.

Altre canzoni di baci famosissime

L’ultimo bacio di Carmen Consoli. Il brano del 2000 fa da colonna sonora all’omonimo film del regista Gabriele Muccino con protagonisti Stefano Accorsi Giovanna Mezzogiorno, in cui la cantantessa ha un piccolo ruolo. È una delle canzoni più famose di Carmen e racconta un addio. Nel ritornello vengono citati i “Mille violini suonati dal vento” della canzone “Piove” di Domenico Modugno

Il sapore di un bacio di Raf. Il brano del 1988 è scritto da Lucio Dalla, Gaetano Curreri e Saverio Grandi: “Il sapore di un bacio ti mette i brividi ti lasci andare e chiudi gli occhi poi ti dimentichi del resto” canta Raffaele Riefoli.

Il tuo bacio è come un rock di Adriano Celentano. Questa canzone, la cui musica è firmata dal fratello Alessandro, vince il Festival di Ancona e, in una sola settimana, vende 300mila copie. Con il suo ballo frenetico e con il rock and roll di “I tuoi baci non son semplici baci, uno solo ne vale almeno tre; e per questo bambina tu mi piaci e dico “Ba-ba-baciami così!” Celentano conquista il pubblico.

Il primo bacio sulla Luna di Cesare Cremonini. Il pezzo è contenuto nell’omonimo album del cantautore del 2008. “Chiudi gli occhi e baciami, baciami, baciami, baciami. Baciami così… Baciami così…”, è la richiesta finale di Cremonini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *