Vai al contenuto

Bonus vacanze da 1400 euro: chi può richiederlo?

bonus vacanze

Anche quest’anno l’INPS ha confermato il bonus vacanze per le località italiane ma solo determinate categorie di persone possono richiederlo, rientri anche tu nella lista dei fortunati?

Qual è il bonus vacanze da 1400 euro?

Il bonus vacanze è tra le agevolazioni più amate dagli italiani. Quest’anno è previsto un bonus da 1400 euro da spendere in montagna, al mare, alle terme o in città culturali, l’importante è che siano italiane. Il bonus può essere speso solo a luglio, agosto, settembre e ottobre 2023. La scadenza è prevista il primo novembre per cui chi ha intenzione di utilizzarlo, farebbe bene a partecipare subito e a prenotare in una località turistica italiana. Il bonus è rivolto ai pensionati che appartengono alla gestione dipendenti pubblici. a coloro che appartengono alla gestione fondo ex IPOST o ai pensionati aderenti Alle prestazioni creditizie e sociali. la lista di beneficiari si allarga perché possono richiederlo anche eventuali coniugi e figli conviventi, oltre ai parenti di chi ha disabilità, gli accompagnatori e i caregiver.
La somma di 1400 euro non è fissa per tutti, infatti è proporzionata in base all’ISEE del richiedente: parliamo quindi di €1400 max per chi ha un ISEE fino a €8000 per poi scendere progressivamente fino al 60% per coloro che hanno un reddito sopra i €72000. Se la persona deciderà di trascorrere un soggiorno pari a 8 giorni la cifra spendibile sarà di €800 mentre per i soggiorni pari a 15 giorni, la cifra è di €1400.

Come presentare la domanda

Per presentare la domanda bisognerà compilare i documenti sul sito dell’INPS, effettuando l’accesso tramite SPID, CIE o CNS. Cliccando sulla sezione “Estate INPSieme senior” sarà possibile inoltrare la domanda compilandola in ogni sua parte. A questo punto sarà l’INPS a provvedere all’esamina di queste ultime e a pubblicare una graduatoria dando la priorità a tutti i soggetti richiedenti che hanno gravi disabilità. Per evitare che la domanda sia rigettata, è importante avere un ISEE aggiornato e valido. Questo farà riferimento alla situazione economica della famiglia nel 2021. Se il soggetto ha disabilità, bisognerà allegare alla domanda anche un certificato di invalidità. Per tutti coloro che hanno già richiesto il bonus in passato, saranno felici di sapere che è possibile richiederlo due volte: basterà, infatti, partecipare al bando ogni qualvolta verrà pubblicato. Ovviamente solo se in possesso dei requisiti richiesti e se le condizioni economiche combacino con i parametri che l’INPS ha preposto.

Iscriviti gratuitamente sul canale Telegram, cliccando qui

oppure su Whatsapp, cliccando qui per non perdere tutte le novità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *