Vai al contenuto

Torta allo yogurt greco! Buona e ipocalorica (anche per chi è a dieta!)

torta allo yogurt

Sei a dieta ma quel certo languorino ti attanaglia e cerchi qualcosa che possa soddisfarti, senza sensi di colpa o senza arrivare dalla dietologa un po’ appesantita? Prova con una favolosa torta allo yogurt greco.

Da oggi si cambia: colazione con la torta allo yogurt. E’ ipocalorica!

Oggi ti proponiamo una torta ipocalorica allo yogurt: soffice, pastosa, si scioglie in bocca. Amore al primo assaggio.

Da tuffare nel latte (ovviamente rigorosamente scremato) o con un bicchiere di succo del vostro frutto preferito, è la colazione ideale. Però va benissimo anche per un dolcissimo break ipocalorico ma, pur sempre, all’insegna del gusto.

Iscriviti gratuitamente sul canale Telegram, cliccando qui

oppure su Whatsapp, cliccando qui per non perdere tutte le novità

La ricetta, poi, si presta a diverse varianti.

Per esempio, se la si preparasse per un vegetariano basterebbe eliminare le uova e sostituirle con altri 120 grammi (circa) di yogurt in più.

Per la versione vegan o quella lactose free, basterà impiegare lo yogurt vegetale, aggiungendone in più per sostituire le uova (sempre 120 grammi circa).

Ecco la ricetta della torta allo yogurt, ovviamente ipocalorica

Decisamente facile e poco impegnativa, questa ricetta di consente di preparare almeno 6 porzioni di questo dolce che, come potrai effettivamente notare, non creerà problemi alla tua dieta né per le calorie, né per eventuali problemi di associazione con altri alimenti che ti trovi a dover assumere. Quanto alla lavorazione, si tratta di non più di 45 minuti in tutto: 15, circa, per la preparazione e una mezz’ora per la cottura. Poi dovrai solo attendere che si raffreddi.

Torta allo yogurt: quello che ti serve

Ecco quali ingredienti dovrai mettere nel carrello della spesa per concederti questa tentazione a calorie ridotte.

  • 2 uova di media grandezza
  • 150 grammi di yogurt greco (anche alla frutta)
  • 200 grammi di farina tipo 1
  • 150 grammi di zucchero di canna
  • 10 grammi di lievito per dolci
  • olio extravergine d’oliva e farina per lo stampo.

Quando avrai verificato di avere tutto quello che ti serve, procurati anche le fruste elettriche e uno stampo rotondo per torte, da 22 cm. di diametro. Sarebbe il massimo se avessi quelle con il fondo removibile. In alternativa, va benissimo una qualunque teglia, anche le monouso in alluminio.

Il procedimento per la torta allo yogurt light

Torta allo yogurt. Photocredit qiu zhi da Pixabay

Per prima cosa, preriscalda il forno a 180°.

Sguscia le uova e mettile in una ciotola abbastanza capiente insieme allo yogurt greco, prendendo ad amalgamare con le fruste elettriche o, se preferisci, una planetaria. Ovviamente puoi anche farlo a mano, ma dovrai avere degli avambracci d’acciaio…

Senza smettere di lavorare il composto, aggiungi lo zucchero di canna e continua fino a quando non risulterà spumoso.

A quel punto, dovrai unire la farina ed incorporarla con le fruste, aggiungendo il lievito e continuare a montare il tuo impasto fino a quando non diventerà denso al punto che, se lo infilassi in un sac à poche, potresti perfino usarlo per scrivere una dedica.

E’ diventato così, una spuma densa e consistente? Bene, è arrivato il momento di infornare.

Tampona con l’olio il fondo e le pareti dello stampo e sporcalo con un po’ di farina; poi, versaci dentro il tuo impasto e mettilo nel forno caldo. Fai cuocere per circa 30 minuti a 180°, in modalità “ventilato”.

Trascorso il tempo che hai previsto, togli la torta dal forno e lasciala raffreddare naturalmente. Quando sarà tiepida, toglila dalla teglia e appoggiala su una gratella.

Completa l’opera cospargendo la tua torta allo yogurt con lo zucchero a velo e granelli di zucchero di canna.

Et voilà, la torta allo yogurt è pronta.

Mentre aspetti che si raffreddi, per concederti questa coccola extra, potresti approfittarne per approfondire le caratteristiche di alcuni degli ingredienti che hai usato:

La farina di tipo 1, ad esempio, meno raffinata rispetto alla “00” e  con una percentuale di crusca maggiore, assicura una migliore digeribilità ed effetti più benefici sul sistema intestinale. E’ una farina indicata per pane, pizza, e prodotti da forno.

Quanto allo yogurt greco, hai mai notato che, nelle diete, si tende sempre a suggerire di usare questo rispetto allo yogurt normale? La risposta è semplice: pur assicurando un maggior quantitativo di nutrienti e proteine di quello tradizionale – a parità di quantità – vi è una minore presenza di zuccheri e per una percentuale di sodio ridotta. Inoltre l’apporto di carboidrati presenti nello yogurt greco aumenta il metabolismo, mentre la sua consistenza cremosa regala al nostro corpo una sensazione di sazietà, nonostante il basso numero di calorie. In più, il contenuto in calcio aiuta a tenere sotto controllo l’appetito.

Da domani, quindi, solo yogurt greco! E la prova costume sarà salva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *