Vai al contenuto

Decima edizione a Biella di Selvatica – Arte e Natura in Festival, fino al 21 luglio

Selvatica - Arte e Natura in Festival - opera esposta

Selvatica – Arte e Natura: decima edizione di un festival biennale che parla di piante, animali e ecosistemi

Per sensibilizzare le persone, specialmente bambini e adolescenti, all’importanza degli ecosistemi e alla bellezza del mondo naturale che ci circonda, non bastano i proclami o la semplice osservazione della natura. Servono anche, affianco della divulgazione scientifica, l’interpretazione artistica, la creatività e la profondità di rappresentazione che il disegno, la fotografia e la scultura possono offrire. Da secoli, la potenza dell’oceano o la tranquillità di una foresta silenziosa ispirano artisti e artigiani di ogni luogo ed epoca.

Festival come Selvatica – Arte e Natura, in programma dal 20 aprile al 21 luglio 2024 ci riporta a Biella che noi abbiamo descritto in una guida dedicata alla città. Presso il Polo Culturale Piazzo, nelle sedi di Palazzo Gromo Losa e Palazzo Ferrero, mostre e eventi diventano esempio per dimostrare che l’arte riesce ad avvicinare il pubblico alla natura, celebrandone la maestosità e la fragilità attraverso varie forme espressive.

Selvatica – Arte e Natura in Festival: mostre, quadri, fotografie e non solo.

UKIYOE, famoso quadro di Katsushika Hokusai (fonte Wikipedia)
UKIYOE, famoso quadro di Katsushika Hokusai (fonte Wikipedia)

Selvatica – Arte e Natura in Festival, giunto alla sua 10a edizione, celebra la natura e l’ambiente, riunendo artisti, fotografi, creativi e ricercatori per mostre di pittura, fotografia e scultura, nonché laboratori didattici ed eventi collaterali. Quest’anno, il festival si apre all’Oriente con una mostra dedicata ai maestri incisori giapponesi Hokusai e Hiroshige.

Iscriviti gratuitamente sul canale Telegram, cliccando qui

oppure su Whatsapp, cliccando qui per non perdere tutte le novità

Oltre a questa, le sale di Palazzo Gromo Losa ospiteranno opere di Gianni Lucchesi, mentre Palazzo Ferrero presenterà fotografie naturalistiche di Skua Nature e i vincitori del concorso fotografico Glanzlichter. Tra gli eventi in programma, una mostra scientifica sulle piante “guerriere” e la scultura “Artificio Eden” di Danilo Marchi. Il festival include anche visite didattiche e laboratori interattivi per le scuole, curati da Clorofilla Soc. Coop. Ecco l’elenco delle mostre organizzate per il festival.

pexels photo 677974
Foto naturalistica, archivio Pixabay/Pexels
  • Hokusai – Hiroshige, Inno alla Natura Oltre quaranta silografie dei maestri giapponesi Hokusai e Hiroshige, esposte a Palazzo Gromo Losa.
  • Skua Nature – Iago Corazza Oltre quaranta fotografie naturalistiche di Iago Corazza e dello staff di Skua, presso Palazzo Gromo Losa.
  • Gianni Lucchesi, Motus Esposizione di dipinti e sculture a Palazzo Ferrero, con un percorso studiato per gli spazi affrescati.
  • Glanzlichter Concorso fotografico naturalistico tedesco, con un centinaio di immagini selezionate tra le 20.000 partecipanti, esposte a Palazzo Ferrero.
  • Piante Guerriere, Viaggio tra i Vegetali che Credono di Essere Animali Mostra scientifica a cura di Raffaella Fiore e Francesco Tomasinelli, con piante e insetti dal vivo, presso Palazzo Gromo Losa.
  • Fotoclub Biella, Non Solo Intorno a Noi Fotografie naturalistiche scattate dai soci del Fotoclub Biella, esposte a Palazzo Ferrero.
  • Danilo Marchi, Artificio Eden Installazione di sculture in bottiglie P.E.T. riciclate nel portico di Palazzo Ferrero.
  • Be Natural/Be Wild Mostra delle opere finaliste del concorso artistico della Fondazione Cassa di Risparmio di Biella, presso lo Spazio Cultura.

Come e quando visitare Selvatica – Arte e Natura e Biella, comune inserito nell’elenco Unesco

Biella, Santuario dell'Oropa
Biella, Santuario dell’Oropa (Fonte Google)

La biglietteria unica si trova a Palazzo Gromo Losa. I biglietti costano 10,00 € per l’intero, 8,00 € per il ridotto, e 3,00 € per le scuole, con ingresso gratuito per gli studenti delle scuole della Provincia di Biella. Vari sconti sono disponibili per gruppi, studenti universitari e soci di diverse associazioni. Possibile prenotare visite guidate in determinati giorni, qui tutte le informazioni ufficiali.

Biella, parte dell’elenco Unesco, offre numerose attrazioni storiche e naturali. La città è facilmente raggiungibile: da Milano e Torino tramite l’autostrada A4 (uscita Carisio o Santhià), e da Genova tramite l’autostrada A26 (uscita Vercelli o Santhià). Una volta a Biella, parcheggiate al Parcheggio della Funicolare e prendete la funicolare del Piazzo o camminate per circa 10 minuti tramite le coste del borgo. Biella è anche collegata via treno con la linea Santhià-Biella, stazione di Biella San Paolo.