Vai al contenuto

Biella, la città artistica dell’Unesco: cosa vedere, dove mangiare e dormire

Biella, mini guida dedicata alla città piemontese

Biella cosa vedere nella città artistica piemontese dell’Unesco

Biella, in tutte le stagioni, risponde bene alle tendenze di vacanza 2024: nelle stagioni fredde ha la neve, in autunno e primavere ha passeggiate alpine e numerosi borghi da visitare, ha parchi e riserve e anche alcuni corsi d’acqua e laghi da visitare.

Biella, mini guida dedicata alla città piemontese
Biella, porticato e chiesa. Credit Photo: Pixabay

Nel 2019, Biella è diventata patrimonio Unesco come Città creativa, di arti popolare e artigianato, in più, nel 2021, è stata designata Città alpina dell’anno. In effetti, quello che rende questo comune di 40.000 abitanti importante a livello turistico è proprio la vicinanza delle montagne che caratterizzano il suo paesaggio. Un paesaggio che affonda nell’architettura religiosa e civile dal medioevo all’ottocento.

Attrazioni biellesi: dentro e fuori la città artistica

Il Piazzo è il luogo centrale e caratteristico della città, è il quartiere storico, il punto più antico della città ed è posto in un punto elevato di Biella. Sullo sfondo della piazza centrale è visibile il Palazzo della cisterna, altre architetture imponenti e importanti sono il Palazzo Boglietti e Ronco.

Iscriviti gratuitamente sul canale Telegram, cliccando qui

oppure su Whatsapp, cliccando qui per non perdere tutte le novità

Se volete ammirare un santuario importante con uno sfondo panoramico incredibile di montagna, potete recarvi al Santuario mariano di Oropa. Visitato da pellegrini e devoti mariani, la costruzione religiosa si caratterizza anche per una media scalinata, il porticato e storie e leggende da scoprire sulla sua costruzione e allargamento nel corso degli anni.

Battistero

Anche al centro della città, Biella ha un altro monumento caratteristico, il Battistero romanico del decimo secolo, una perla tra mura ottocentesche e rinascimentali. Biella ha anche il suo duomo, la Cattedrale di Santo Stefano e la basilica rinascimentale di San Sebastiano.

Ricetto candelo
Ricetto Candelo, antico borgo medievale: fonte Google

Nei dintorni di Biella ci sono diverse passeggiate naturalistiche e montane, si può raggiungere l’Oasi Zegna, il Parco della Burcina, l’area verde della Riserva naturale Baragge. Poi ci sono piccoli borghi caratteristici come il paesino medievale Ricetto di Candelo.

Cucina Biellese: polenta, bagna caoda e altre ricette

Che cosa si mangia a Biella? Uno dei piatti tipici da provare è la polenta concia a base di mais e arricchita da formaggi e burro. Questo piatto deriva dalla cucina povera, prima del mais la polenta si preparava con miglio, segale o farina d’orzo, in Italia con cereali vari e granoturco. L’abbinamento più conosciuto è con funghi e carne ma il Piemonte è terra di formaggi, degustati sia freschi che fusi.

Il Maccagno è il formaggio di latte vaccino stagionato che potete chiedere di assaggiare, poi i diversi tumin da insaporire come volete con aglio e peperoncino, con aceto, con diversi aromi.

Per contrastare il freddo, d’inverno potreste chiedere una zuppa a base di pane raffermo, brodo e verdure, degustare salumi. Sperimentate la bagna cauda a base di acciughe, olio e aglio da degustare con verdure fresche. Vediamo alcuni ristoranti biellesi dove mangiare.

Dove mangiare a Biella: selezione Trip Advisor e The Fork

Ristorante Regallo: cucina di pesce e creativa. Un ex opificio modernizzato per cucinare il meglio del meglio della cucina di pesce. Pange, grissini, focacce e pasticceria cucinati direttamente dai cuochi.

Il ristorante LaLira offre consumazione in sala ma anche servizio a domicilio della miglior cucina preparata dallo Chef Pietro Calcagno. Menù vario, sempre aggiornato, dall’antipasto al dessert. Potete degustare piatti tipici e innovativi.

Ristorante Bal Valtrè, vicino al santuario Oropa, Strada alla Galleria di Rosazza, 2, 13900. Ristorante turistico in legno, pittoresto dentro e panoramico fuori. Potete provare tantissime ricette della cucina piemontese e biellei: polenta, salumi, patate arrosto, primi piatti e secondi di carne o pesce. Un ristorante adatto a chi ha affrontare una mattinata o una giornata di passeggiate, visite artistiche, pellegrinaggi.

Location biellesi dove dormire

Orapa
Panorama montano del Santuario Orapa: Biella (fonte Google)

Biella è anche città di montanga, oltre ad alberghi e B&B troviamo locande e rifugi che ospitano per la notte. Ecco una selezioni di posti dove dormire.

  • Agorà Palace Hotel: la Via Lamarmora, 13/A, 13900 Biella Italia
  • Albergo Ristorante Bucaneve: Strada Panoramica Zegna, 232 Località Bielmonte, 13835 Biella Italia
  • B&B Cascina Belsito: Via Bel Sito 7 next to Via Ivrea, 13900 Biella Italia
  • B&B Il Cortile: Via P. Bora 22, 13900 Biella Italia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *