Vai al contenuto

Libri avvelenati? Allarme in Italia

Le stranezze nel mondo non smettono di stupire, ora è il momento dei libri avvelenati. Si tratta di una faccenda alquanto strana da non sottovalutare. Ecco di cosa si tratta!

libri avvelenati1

Germania in allerta per i libri avvelenati

Negli ultimi tempi, nelle grandi biblioteche tedesche è scoppiata una sorta di agitazione. Pare che vecchi volumi, datati all’Ottocento, nascondano un segreto pericoloso: l’arsenico. Questa situazione richiama alla mente il celebre film “Il nome della rosa” o il romanzo di Umberto Eco, in cui il mistero si sbroglia attorno a un manoscritto avvelenato. Tuttavia, qui non si tratta di un unico libro, ma di una serie di volumi che custodiscono al loro interno una sorpresa velenosa, celati tra gli scaffali delle biblioteche.

libri avvelenati

Come nascono i libri avvelenati

Tutto ebbe inizio nell’Ottocento, quando in Inghilterra iniziarono a diffondersi libri più economici, dalla rilegatura in tela piuttosto che in cuoio. Nello stesso periodo, a Schweinfurt, in Germania, cominciò la produzione di un verde brillante, ottenuto tramite l’uso di un composto tossico chiamato acetato arsenito di rame. Questo colore venne utilizzato in vari contesti, tra cui vestiti, tappezzerie e, naturalmente, libri. Tuttavia, con il passare del tempo, la moda svanì e il veleno venne abbandonato, ma i libri contaminati rimasero.

Iscriviti gratuitamente sul canale Telegram, cliccando qui

oppure su Whatsapp, cliccando qui per non perdere tutte le novità

libri avvelenati2

La corsa ai ripari

Recentemente, alcune biblioteche tedesche, tra cui quella di Düsseldorf, hanno dovuto chiudere temporaneamente i battenti per cercare e mettere in quarantena i presunti libri avvelenati, individuati grazie al caratteristico colore verde delle loro copertine o pagine. Questa è un’operazione delicata, che coinvolge migliaia di volumi. Allo stesso tempo, alcune università stanno lavorando per sviluppare test rapidi in grado di individuare la presenza di arsenico nei libri.

Il rischio maggiore di intossicazione riguarda coloro che manipolano spesso i libri, come bibliotecari e studiosi. Tuttavia, anche un semplice tocco può essere pericoloso: basta umettare il dito con la saliva per girare una pagina o sfregarsi gli occhi durante la lettura. Anche se il rischio di decesso a causa di questi libri avvelenati è basso, è comunque fondamentale prendere precauzioni.

Continua dopo gli annunci...
libri avvelenati3

Un progetto chiamato Poison Book Project si occupa di individuare i libri contaminati e stabilire come gestirli in sicurezza. Attualmente, il progetto ha individuato diversi libri contaminati con arsenico, soprattutto libri antichi. Tuttavia, è importante sottolineare che i libri moderni non presentano questo tipo di rischio. Nonostante ciò, è sempre prudente adottare misure di sicurezza quando si maneggiano libri antichi, specialmente quelli pubblicati nel XIX secolo. Quindi, quando ti rechi in biblioteca, presta attenzione al colore delle pagine o della copertina prima di prendere un volume dagli scaffali!

Autore

Copywriter per passione dal 2014, amo l'arte in tutte le sue forme e potrei perdermi nei corridoi di un museo per ore. Laureata in infermieristica, ho finito con l'aprire uno studio fotografico. La coerenza? In fondo, non è tutto nella vita.View Author posts

Lascia un commento