Vai al contenuto

Camere degli hotel: quali sono le aree più sporche?

Le camere degli hotel pulite al 100% sono quasi una chimera, tuttavia alcune sono più pulite di altre. Scopriamo quali sono le aree piene di germi, batteri e agenti patogeni nelle camere degli hotel!

camere degli hotel

La pulizia nelle camere degli hotel

Le camere degli hotel, pur apparendo accoglienti e ben curate, celano una realtà spesso trascurata: l’insidiosa presenza di agenti patogeni. Mentre il bagno e le lenzuola sono solitamente puliti, esiste un pericolo nascosto che si annida tra gli oggetti di uso comune. È qui che entra in gioco il temuto maestro dell’invisibile: il telecomando. Ma attenzione, non è l’unico covo di germi!

La microbiologa dell’Università di Leicester ha illuminato la questione, evidenziando su Conversation una serie di zone sporche degli hotel. Queste superfici, spesso trascurate durante le pulizie tra una prenotazione e l’altra, includono le maniglie, gli interruttori, il telecomando e persino il telefono. Sì, proprio quegli oggetti che sfioriamo con noncuranza possono nascondere un esercito invisibile di batteri pronti a colpire. E non finisce qui.

Iscriviti gratuitamente sul canale Telegram, cliccando qui

oppure su Whatsapp, cliccando qui per non perdere tutte le novità

camere degli hotel1

Le infezioni da batteri intestinali e virus respiratori, inclusi i temuti Covid-19, si annidano silenziosamente in queste aree trascurate. Quindi, non è solo una questione di comfort, ma di sicurezza sanitaria. Dopo aver toccato tessuti come le tende, è fondamentale lavarsi accuratamente le mani, poiché è improbabile che vengano sterilizzati dopo ogni partenza.

Ma dove si nascondono questi microrganismi? I bagni si rivelano essere meno contaminati grazie alla cura extra dedicata alla loro pulizia. Tuttavia, una raccomandazione saggia è quella di lavare accuratamente i bicchieri sul lavandino, specialmente se non sono usa e getta. Quindi, è bene dormire sonni tranquilli sapendo che lenzuola e federe vengono regolarmente cambiate, ma il pericolo si annida altrove. Coperte e copriletti, ad esempio, possono trasformarsi in veri e propri serbatoi di germi, pronti a minacciare la nostra tranquillità notturna.

camere degli hotel2

L’aiuto della tecnologia e il ruolo dei clienti

L’evoluzione tecnologica ha rivoluzionato anche il settore alberghiero, introducendo soluzioni innovative per garantire un ambiente più igienico e sicuro per gli ospiti. Alcuni alberghi stanno adottando sistemi di pulizia avanzati, come robot pulitori che utilizzano raggi UV-C per eliminare i germi da superfici come pavimenti e mobili. Inoltre, sempre più strutture stanno investendo in dispositivi di purificazione dell’aria ad alta efficienza, che filtrano e sterilizzano l’aria per ridurre la diffusione di agenti patogeni nell’ambiente interno. Queste tecnologie emergenti non solo migliorano l’igiene delle camere degli hotel, ma offrono anche ai viaggiatori una maggiore tranquillità durante il loro soggiorno.

camere degli hotel3

Sebbene gli alberghi siano tenuti a rispettare rigorosi standard di pulizia, è importante anche che i clienti adottino comportamenti responsabili per proteggere la propria salute durante il soggiorno. Ciò include pratiche igieniche personali, come lavarsi regolarmente le mani con acqua e sapone o utilizzare disinfettanti per le mani prima e dopo aver toccato superfici comuni. Inoltre, i viaggiatori possono essere più attenti nella gestione dei propri oggetti personali e nell’evitare il contatto diretto con aree potenzialmente contaminate. Essere consapevoli dei propri comportamenti e adottare misure preventive può contribuire significativamente a ridurre il rischio di esposizione ai germi durante il soggiorno in hotel.

Continua dopo gli annunci...

Infine, un avvertimento importante: gli hotel di alto livello non sono necessariamente sinonimo di maggiore igiene. Quindi, non lasciarti ingannare dal lusso apparente; la sicurezza sanitaria è una questione che riguarda tutti, indipendentemente dal livello di lusso dell’alloggio.

Autore

Copywriter per passione dal 2014, amo l'arte in tutte le sue forme e potrei perdermi nei corridoi di un museo per ore. Laureata in infermieristica, ho finito con l'aprire uno studio fotografico. La coerenza? In fondo, non è tutto nella vita.View Author posts

Lascia un commento