Vai al contenuto

È morta Tina Turner, aveva 83 anni

tina turner

Un’altra stella se ne va, Tina Turner si è spenta nella sua casa in Svizzera dopo una lunga malattia. L’interprete di pezzi storici come Proud Mary, What’s Love Got to Do With It e The Best, ha lasciato il palco.

“Il mondo perde una leggenda”

Tina Turner, la Regina del Rock and Roll si è spenta serenamente oggi, all’età di 83 anni dopo una lunga malattia, nella sua casa a Küsnacht vicino Zurigo, in Svizzera. Con lei, il mondo perde una leggenda della musica e un esempio“. È questo il messaggio pubblicato dal portavoce della cantante. Gli ultimi anni della sua vita sono stati funestati da episodi di dolore e malattie. Nel 2013, poco dopo le sue nozze con Erwin Bach, venne colpita da un ictus fulminante, seguito 3 anni dopo da un cancro intestinale. A questo si aggiungono i suicidi dei suoi due figli, morti a 59 e 62 anni.

Il cancro è stato il suo più temibile avversario fino alla fine. La dura battaglia è terminata a Küsnacht, vicino Zurigo, dove la Turner viveva con il marito per curarsi nel migliore dei modi. Intanto il mondo si esprime in messaggi di cordoglio, consapevole della scomparsa di una voce come poche.

Iscriviti gratuitamente sul canale Telegram, cliccando qui

oppure su Whatsapp, cliccando qui per non perdere tutte le novità

Tina Turner, la regina del rock’n’roll

Nata nel 1939 nel Tennessee, Tina Turner sente un’attrazione irrefrenabile verso il canto già dalla tenera età. Il suo primo palcoscenico fu la chiesa gospel dove suo padre era pastore. A soli 10 anni incantava i fedeli con la sua voce forte, potente, pronta a esplodere in un inno di gioia. Da ragazza incontra il musicista Ike Turner e mettono su un duo, la coppia diventa tale anche nella vita, tanto da sposarsi. Peccato che Ike avesse una grave dipendenza dalla cocaina, ciò sfociò in un circolo di abusi fisici e verbali nei confronti della Turner, a tal punto che quest’ultima chiese il divorzio nel 1978, 18 anni dopo.

Ed è da sola che spiccò il volo, dopo una stancante attività dal vivo che le valse l’attenzione di artisti e pubblico, fino al contratto discografico più importante: quello con la EMI. Il resto è storia: la prima artista afro-americana ad apparire su Rolling Stones, la cantante più anziana ad apparire sulla cover di Vogue, 180 milioni di album venduti in tutto il mondo, 12 Grammy e un pezzo di storia della musica scritta con la sua voce graffiante e quel fuoco elettrico che esplodeva durante i concerti.

Tina Turner, lei sì che era semplicemente THE BEST.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *