Vai al contenuto

Agrigento, capitale cultura 2025: spunto di vacanze per la Sicilia, ecco il nostro itinerario

Agrigento: visione dalla Sicilia
Agrigento, vedute della Sicilia (foto Pixabay)

Agrigento, città della cultura 2025

Dato che abbiamo parlato di Pesaro, ci sembra giusto parlare di Agrigento, passiamo così dalla capitale della cultura 2024 a quella del 2025, e non è male. Anche febbraio, può essere mese per preparare le mete delle vacanze estive che arriveranno tra molti mesi. L’attenzione nostra ricade sulla costa siciliana mediterranea, la Sicilia si visita in un mese, ma visto che molti ci ritornano si può dedicare qualche giornata in più alle cinque provincie che compongono o toccano la costa più grande: Agrigento, Trapani, Caltanissetta, Ragusa e Siracusa.

Agrigento

Agrigento conta una popolazione di oltre cinquantamila abitanti, fu fondata nel 581 a.C e da qui si iniziano a costruire insediamenti e pezzi di archeologia con popolazioni arrivate per sfruttare le vie commerciali già molto attive nel Mediterraneo. Con le guide turistiche o itinerari alla mano, potete andare alla ricerca di tracce della polis di Akragas, i suoi templi rimasti, i segni delle guerre puniche contro Cartagine e i Romani. Da qui si parte per raccontare Agrigento dal passato fino ad oggi, con il mare, l’archeologia e l’arte rimasta e persino la cucina. Non a caso, per la Valle dei Templi, Agrigento è collegata all’Unesco, e Capitale italiana della cultura per il prossimo anno.

Agrigento, le cose principali da vedere anche in un weekend

Decorazioni cattedrale Agrigento 6 1

La prima cosa che ci viene in mente da proporvi ad Agrigento è la visita alla splendida Valle dei Templi, la vecchia Akragas, nucleo originale della città. Un immenso parco archeologico conosciuto in tutto il mondo e simbolo della Sicilia archeologica. Strade, scenari, tanti templi, costruzioni, scoperte e storie da conoscere dei personaggi storici e delle battaglie che hanno caratterizzato questo posto.

Iscriviti gratuitamente sul canale Telegram, cliccando qui

oppure su Whatsapp, cliccando qui per non perdere tutte le novità

Agrigento è la città delle chiese e delle cattedrali. L’elenco è lungo tra quelle distrutte e quelle rimaste, quelle visitabili e quelle da sistemare all’interno ma visibili fuori. La Cattedrale di San Geraldo è il duomo di Agrigento, il primo da visitare o comunque consigliato. Potremmo continuare con il Santuario dell’Addolorata, la Basilica dell’Immacolata o di San Francesco, la Basilica di Santa Maria dei Greci.

Non dimenticate le passeggiate nel centro storico e i dintorni della città che possono regalare itinerari fantastici. Agrigento, in fondo, fu patria di uno dei più importanti drammaturghi del 900, Luigi Pirandello, premio Nobel della letteratura, e a lui è dedicata una casa museo, una costruzione di fine Settecento che subì anche gravi danni a causa del secondo conflitto mondiale.

Cos’altro visitare sulla costa mediterranea della Sicilia

sicily 506625 1280

Trapani, Caltanissetta, Ragusa, Siracusa sono altre aree da visitare della costa meridionale della Sicilia, non è un caso se abbiamo scelto proprio quest’area. Negli ultimi tempi purtroppo è collegato ai problemi geopolitici, all’attualità dell’immigrazione, ai drammi dei morti annegati nella speranza di raggiungere l’Italia dall’Africa. La Sicilia è da sempre il primo posto dell’Italia che si raggiunge oltre che alle punte di Calabria e Puglia. Vediamo che cosa si può visitare dalla costa mediterranea dell’isola che si presta bene per organizzare settimane estive di vacanza.

A Trapani potete fare tappa alla Cattedrale di San Lorenzo, alla riserva naturale delle Saline e Paceco, al Museo regionale Pepoli e a diverse chiese e al Tempio di Segesta. A Caltanissetta potete gustare l’opera al Teatro Regina Margherita, oppure scoprire la vita dei minatori nel museo mineralogico. C’è la Galleria Civica d’Arte e il museo archeologico regionale. La Piazza Garibaldi concentra belle costruzioni antiche tra chiese e palazzi, potete decidere lì di prenotare un B&B oppure di degustare in una sera la cucina siciliana. Siracusa è famosa per il Teatro Greco, il Castello Maniace, il Tempio di Apollo e l’Occhio di Dioniso. Poi la fonte Aretusa e la Cattedrale metropolitana della Natività, un’importante cattedrale storica.

Continua dopo gli annunci...
sicily 4793099 1280

Se vi piacciono castelli e palazzi non perdetevi il Castello di Donnafugata, il Palazzo Arezzo di Trifiletti che vi porta negli scenari fantastici del Gattopardo. Visitate il Cinabro Carretteri, famosa bottega d’arte, e poi, anche qui, il Duomo di San giorgio e la Cattedrale di San Giovanni Battista. Non dimenticate in questo itinerario di scattare foto al mare fantastico ma anche di concedervi un bagno tra stabilimenti o spiagge libere disponibili.

Lascia un commento

Autore

Mi chiamo Iole Di Cristofalo e mi piace scrivere, svolgo come lavoro quella del web content editor, ho aggiornato le mie competenze imparando a creare video e grafiche online. In rete mi occupo di attualità, cronaca, scienze, ambiente e cultura, fotografia e video. Ultimi corsi professionali seguiti: comunicazione multimediale, web copywriting, scrittura d'impresa.View Author posts