Vai al contenuto

Mantenere la casa calda durante l’inverno, 7 trucchetti per risparmiare

mantenere la casa calda

Mantenere la casa calda in inverno

Il cambio improvviso e brusco delle temperature ci riporta al pensiero di trascorrere l’inverno al caldo, possibilmente senza spendere un patrimonio. In queste ultime ore abbiamo saputo che il prezzo del gas tornerà ad aumentare. Anche se il governo ha promesso aiuti contro il caro bollette, di fatto, la stagione fredda si presenta, dal punto di vista finanziario, come un fardello in più per le famiglie. Ma non è tutto perso. Anzi, ci sono tanti accorgimenti e trucchetti che si possono adoperare per evitare i salassi in bolletta. Come fare a mantenere la casa calda in inverno senza dover tenere i termosifoni accesi costantemente?

La risposta a detta domanda la troverete in questo post. Vi parleremo di come ottimizzare l’isolamento termico, e di come gestire il riscaldamento per avere una temperatura piacevole senza sbalzi; infine, non mancheranno consigli e trucchi per mantenervi al caldo fino alla primavera, senza svenarvi.

mantenere la casa calda

Per approfondire:

Iscriviti gratuitamente sul canale Telegram, cliccando qui

oppure su Whatsapp, cliccando qui per non perdere tutte le novità

Come isolare una parete interna per dire addio al freddo! 4 soluzioni ottimali a cui pensare in anticipo

Come aumentare la classe energetica in casa e risparmiare almeno il 15% nelle bollette di elettricità e gas?

Per risparmiare, spesso si deve investire

Il risparmio energetico in bolletta richiede una combinazione di consapevolezza, investimenti in isolamento e piccoli accorgimenti nella routine quotidiana. Seguendo i nostri consigli, non solo risparmierete in bolletta, ma dimostrerete di avere un atteggiamento consapevole e responsabile in merito all’ecosostenibilità, e contribuirete nel contempo alla riduzione dello spreco e al miglioramento della qualità della vita.

Inoltre, migliorare la classe energetica consente di accedere a diverse agevolazioni fiscali e incentivi, come l’ecobonus o il superbonus, che prevedono una detrazione Irpef consistente per alcuni interventi di efficienza energetica. Ora vedremo che cosa fare quando le mutevoli condizioni meteorologiche minacciano la nostra stabilità e il nostro benessere. 

L’isolamento termico, come ottimizzarlo

Un buon isolamento è fondamentale per mantenere il calore in casa. Controllate finestre, porte e pareti per individuare eventuali fessure o crepe e riparatele con del mastice o nastro isolante. Assicuratevi che gli infissi siano ben sigillati per evitare perdite di calore, e non esitate a isolare termicamente una parete interna della casa, se l’ambiente è freddo. Per fortuna, ci sono diverse soluzioni possibili, secondo le esigenze personali e le caratteristiche dell’abitazione e della parete stessa. Ad esempio, l’utilizzo di pannelli in sughero supercompresso, di pannelli in cartongesso o si schiume isolanti in spray. Infine, fidatevi dei I sistemi di insufflaggio. Troverete numerosi vantaggi.

Ricorrere alle tapparelle e tende pesanti

Se le vostre abitazioni non sono dotate di scuri, le tapparelle e le tende pesanti possono essere un ottimo strumento per trattenere il calore. Dovreste chiuderle di notte per evitare che il calore si disperda attraverso i serramenti delle porte o finestre e aprirle durante il giorno per sfruttare più possibile la luce solare. Lasciate che il sole riscaldi naturalmente la vostra casa e assicuratevi che le finestre esposte al sole siano libere da ostacoli.

Se la giornata è uggiosa, lasciate le finestre aperte ugualmente. Nel caso i vostri serramenti non tengano molto, potete ricorrere ai ferma-spifferi; se ne trovano di tutti i tipi e di tutti i colori. Alcuni molto simpatici. Oltre a salvarvi dal freddo, possono essere molto decorativi.  

Tappetti, cuscini e coperte sempre a portata di mano

Mentre il parquet trattiene il calore ed è confortevole, il pavimento fatto con piastrelle o mattoncini può essere molto freddo. Per evitare la sensazione di “gelo”, posizionate tappeti spessi e cuscini, che contribuiranno a trattenere il calore all’interno della casa. I tappeti arrederanno e creeranno uno strato isolante aggiuntivo. Inoltre, tenete sempre a portata di mano una coperta sul divano, magari di quelle in microfibra, che non sono pesanti ma trattengono il calore; vi aiuterà a trattenere il calore corporeo.

Il riscaldamento, una questione di disciplina

E’ importante che vi dotiate di termostato, se non ce l’avete; vi aiuterà a regolare la temperatura dell’intera abitazione e a mantenerla costante. Quando lo impostate, cercate di regolarlo in modo da mantenere una temperatura confortevole, ma non eccessiva. Se le previsioni meteo vi dicono che è in arrivo freddo e ghiaccio, non precipitatevi a regolare la temperatura a 25° per combattere il maltempo. Niente di più sbagliato! Lo sbalzo termico tra interno ed esterno fa male al vostro organismo. Rischiate di prendervi una bella polmonite. Inoltre, ogni grado in meno può farvi risparmiare energia e denaro. Utilizzate un termostato programmabile per abbassare la temperatura durante la notte o quando non siete in casa.

termostato programmabile

I termosifoni, puliti e sgombri

E’ molto importante il ruolo dei termosifoni nel mantenimento della temperatura in casa. Puliteli regolarmente per garantire una distribuzione efficiente del calore. La polvere e lo sporco accumulati possono ostacolare la circolazione dell’aria calda. Inoltre, applicate valvole termostatiche sui caloriferi per regolare il flusso d’acqua calda in ingresso in base alla temperatura impostata. E soprattutto, una cosa importantissima: sgombrateli da oggetti che possano impedire la loro capacità termica, come calzini, biancheria e panni appesi ad asciugare.

valvola termostatica
Valvola termostatica

Altri suggerimenti per mantenere la casa calda in inverno

  1. Se avete i ventilatori a soffitto, impostateli in modalità “invernale”, in modo che il calore venga spinto verso il basso anziché verso l’alto. Questo accorgimento vi aiuterà a distribuire in maniera uniforme il calore nella stanza.
  2. Quando cucinate, tenete il coperchio sulle pentole per intrappolare il calore. Inoltre, dopo aver cucinato, lasciate che il forno rimanga aperto per rilasciare il calore residuo nella cucina;
  3. Tenete chiuse le porte delle stanze poco utilizzate per trattenere il calore nelle aree più frequentate;
  4. Se cambiate gli infissi, scegliete quelli con vetrocamera a doppio vetro: hanno una maggiore efficienza energetica e riducono le dispersioni termiche;
  5. Arieggiate gli ambienti solo nelle ore centrali della giornata, tra le 12 e le 14, quando i raggi solari sono più caldi e l’impatto sulle temperature interne è trascurabile; ricordatevi di fare questa operazione perché la ventilazione blocca la condensa, che a sua volta impedisce la formazione di umidità e muffe;
  6. Chiudete le porte delle stanze poco utilizzate per concentrare il calore nelle aree più frequentate;
  7. Infine, vestitevi a strati caldi dentro casa, in modo da poter ridurre la temperatura del termostato senza sentire freddo. Coperte e maglioni sono ottimi alleati per mantenere il calore corporeo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *