Vai al contenuto

Targa System scopre in un giorno 10.000 auto “fuorilegge” a Treviso

targa system

Targa System scopre in un giorno 10.000 auto fuorilegge

La notizia, di ieri. In un solo giorno Targa System avrebbe pizzicato a Treviso 10 mila automobili che non avrebbero avuto la documentazione a posto. Ma cosa significa esattamente? Cosa è Targa System? Avete avuto esperienze con questo sistema di lettura delle targhe automobilistiche?

Targa System, in che cosa consiste?

Targa System è un telelaser. Grazie alla lettura della targa verifica la regolarità dell’assicurazione, della revisione e del veicolo. La definizione sul web di Targa System si legge che è: “il sistema di riconoscimento targhe, progettato per le forze dell’ordine, per togliere definitivamente dalla circolazione i veicoli potenzialmente pericolosi per la sicurezza stradale”.

Tramite un sistema di videosorveglianza, Targa System riesce a leggere le taraghe delle auto in movimento in un determinato tratto di strada. Oppure, che sono ferme. Una volta scansionata la sequenza di lettere e codici, invia le informazioni ad un server che, collegato con il Ministero dei Trasporti, verifica in tempo reale se il mezzo è rubato, se la revisione è regolare e se c’è la regolare copertura assicurativa.

Iscriviti gratuitamente sul canale Telegram, cliccando qui

oppure su Whatsapp, cliccando qui per non perdere tutte le novità

Funziona H24 ore e le immagini che registra sono molto nitide. Tuttavia, non è possibile emettere multe con la sola “segnalazione” digitale, che funziona soltanto da “spia”. Le forze dell’ordine devono accertare la veridicità delle informazioni trasmesse e comminare la sanzione, ove dovuta.

Il Targa System a Treviso

La Polizia locale di Treviso si è dotato di Targa System nel 2019, strumento che utilizzano molto spesso, con grande soddisfazione. Alla fine di settembre del 2021, in pieno post pandemico, visti i risultati incoraggianti degli strumenti di controllo, il Comune ha deciso di acquistare ulteriori 14 apparecchi da installare in Tangenziale, molto frequentata. Potenzialmente, il sistema può controllare 3.000 veicoli all’ora. Ed è qui che giunge la notizia, perché Targa System, in un esperimento di monitoraggio condotto in settimana, avrebbe pizzicato quasi 10.000 automobili con la documentazione scaduta in un solo giorno.

Tangenziale Treviso

Mentre i controlli su 176 mila auto (passate per la Tangenziale, viale della Repubblica, viale Vittorio Veneto e la Feltrina) non avrebbero individuato nessun’auto rubata, i controlli incrociati delle banche dati avrebbero rilevato 4.500 auto con l’assicurazione scaduta e 4.800 senza la revisione aggiornata. Per adesso niente multe, ma tante verifiche da fare da parte dei municipali, e tanti potenziali introiti, con un richiamo ai conducenti “distratti” che non badano alle scadenze. Quello che noi ci domandiamo è: di questi 9.300 veicoli, quanti saranno rimasti nei pressi della Tangenziale per consentire agli agenti di controllare la documentazione scaduta? Pochi, temiamo.

Dopo avere letto la notizia (comparsa su TGCom24 e su diversi quotidiani Veneti) sono partite subito le polemiche: chi protesta per il presunto mancato rispetto della “Privacy”; chi afferma che non è possibile che in 12 ore transitino 176 mila veicoli in Tangenziale. Chi avrà ragione? Chi avrà torto? quello che noi diciamo è: controllate le scadenze e assicuratevi di avere sempre la macchina revisionata con un’assicurazione valida.

Il precedente rimbalzato sui giornali; la polizia ha bloccato un funerale perché l’assicurazione della macchina era scaduta; merito (o colpa?) di Targa System

E’ accaduto qualche anno fa in provincia di Treviso. Un carro funebre stava lasciando l’ospedale seguito dalla macchina del figlio della defunta quando Targa System ha individuato che l’Assicurazione dell’auto era scaduta e ha inviato un messaggio ai vigili più vicino. A Preganziol (TV), gli agenti hanno fermato il funerale e hanno sequestrato l’auto, portandola via con il carroattrezzi. Il malcapitato è giunto in chiesa per i funerali accompagnato da alcuni amici.

image 113

Chiesa di Sant’Urbano, Preganziol

Per approfondire:

Alexandra Dulin, Tiktoker 21enne, rimasta coinvolta in un incidente stradale mortale

Tregua fiscale: arriva la “rottamazione facile”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *