Vai al contenuto

Richiamato pesto dell’Esselunga e Coop! Attenzione ai lotti!

pesto esselunga

Se siete clienti abituali di Esselunga e Coop e amate il pesto, fate molta attenzione perché l’azienda sta richiamando dei lotti a tutto spiano.

Il pesto ritirato dell’Esselunga

Esselunga e Coop hanno fermato la vendita di un pesto in particolare, sulla cui etichetta è riportato essere un pesto vegetale al 100% del marchio Biffi. Il Ministero della Salute ha richiamato l’articolo in quanto ha constatato la possibile presenza di latte, sostanza non dichiarata nell’etichetta. Stiamo parlando della vaschetta da 150 grammi con il lotto L30PL3F e data di scadenza 24/01/2024.

L’azienda produttrice è Formec Biffi Spa, con lo stabilimento di via Piacenza 20, a San Rocco al Porto, in provincia di Lodi.

Iscriviti gratuitamente sul canale Telegram, cliccando qui

oppure su Whatsapp, cliccando qui per non perdere tutte le novità

Il rischio quindi è rivolto alle persone allergiche al latte o intolleranti al lattosio che quindi potrebbero sentirsi male nel mangiare il prodotto. Tutti gli altri possono tranquillamente consumarlo in quanto non ci sono controindicazioni. Chi avesse acquistato il prodotto con il lotto incriminato, può tranquillamente restituirle al punto vendita d’acquisto, ottenendo una sostituzione o un rimborso. Per altre info, contattare l’indirizzo e-mail servizioconsumatori@formec.it.

pesto esselunga

Possibili effetti negli intolleranti al lattosio

Le persone che soffrono di intolleranza al lattosio devono stare molto attente in quanto il lattosio viene fermato nella loro flora batterica, causando un processo di fermentazione che si ripercuote sull’apparato intestinale. I sintomi tipici sono diarrea o stitichezza, crampi addominali, gonfiore, meteorismo, nausea, mal di testa e malessere generale. La gravità dei sintomi è correlata al grado di intolleranza del soggetto.

Ben più grave è la situazione in caso di allergie in quanto la sintomatologia può confluire nello shock anafilattico, motivo per cui è bene non sottovalutare la questione e accertarsi di non avere il lotto richiamato.

Un pesto Esselunga già richiamato qualche mese fa

Era il febbraio 2023 quando il Ministero della Salute aveva richiamato il Pesto Esselunga Bio per sospetta salmonella.

pesto bio

Il pesto era prodotto proprio da Esselunga Spa nello stabilimento di via Giambologna 1, a Limito di Pioltello, a Milano. Un fatto ben più grave questo della salmonellosi rispetto alla presenza di lattosio, ma che comunque fa dubitare sull’effettiva qualità di alcuni impianti di produzione, oltre a porre luce sulla necessità di controllare frequentemente i richiami alimentari per non incorrere nel rischio di ingerire sostanze pericolose.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *