Vai al contenuto

Parte oggi il click day per il Bonus Trasporti, affrettati!

click day

Finalmente è arrivato il giorno del click day per tutti coloro che sono interessati al Bonus Trasporti. Un piccolo aiuto per studenti e lavoratori pendolari che potranno richiedere l’agevolazione. Scopri come ottenerla.

Parte oggi il click day

Il Governo ha effettuato un nuovo stanziamento di 35 milioni di euro per il Bonus Trasporti, dopo il grande successo della volta precedente. Ecco quindi perché, appena avute nuove disponibilità, il ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha riaperto le porte del sito.

Il click day è partito stamane alle ore 8.00. La piattaforma resterà attiva fino all’esaurimento delle risorse, ma potrebbe esserci un altro click day se le risorse non verranno utilizzate.

Iscriviti gratuitamente sul canale Telegram, cliccando qui

oppure su Whatsapp, cliccando qui per non perdere tutte le novità

Collegandoti in questo momento leggerai un messaggio sul sito: “Ora sei in coda per richiedere il bonus trasporti. Quando sarà il tuo turno, potrai effettuare la richiesta. Nel frattempo, prepara i dati anagrafici del richiedente e del beneficiario“. Attualmente sono circa 300mila gli utenti con un’attesa stimata di più di un’ora.

click day

Come funziona il Bonus Trasporti

Il Bonus Trasporti è un’agevolazione che consente l’acquisto di abbonamenti per i servizi di trasporto pubblico locale, regionale e interregionale o per il trasporto ferroviario nazionale (eccetto i servizi di prima classe, executive, business, club executive, salotto, premium, working area e business salottino). Rimborsa la spesa del 100% fino a un massimo di 60 euro. Tutti i cittadini con un modello ISEE non superiore a 20.000 euro possono fare richiesta.

Il ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Marina Calderone ha affermato che “il Bonus Trasporti si è confermato un aiuto concreto per lavoratori e studenti oltre che un incentivo alla mobilità sostenibile. Con il suo rifinanziamento abbiamo voluto aprire una nuova finestra per le fasce della popolazione a basso reddito, che nel corso del 2023 non erano riuscite ad accedere alla misura“.

Come fare domanda?

Per richiedere il bonus basta collegarsi al sito e accedere con Spid o Carta d’identità elettronica (Cie). La domanda, può essere effettuata anche per un minore del quale si ha la potestà. La modalità è sempre online. Non bisogna allegare il modello ISEE, basta compilare un’autocertificazione attestante il reddito sotto la soglia dei 20mila euro. È possibile fare una richiesta alla volta, quindi in caso di un genitore, dovrà fare la fila per la richiesta del proprio bonus, poi una seconda volta per il ciascun figlio. Eccetto se il figlio è maggiorenne, in questo caso può procedere in autonomia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *