Vai al contenuto

Film horror da rifare o rifatti: sblocchiamo i ricordi con American Psycho, Dead Zone e Nosferatu?

Horror remake 2024-2026

Horror remake, lo sblocca ricordi!

L’anno 2024 ci sorprende: venti film horror, come riportato da mymovies, tra cui alcuni remake. In particolare, mi sono trovata a cercare informazioni su due ritorni significativi: “American Psycho” e “La Zona Morta”.

Queste due pellicole, che hanno quasi due decenni di distanza tra loro, traggono origine da romanzi di autori di spicco, rispettivamente Bret Easton Ellis e Stephen King. Va notato che i remake di questi due film non sono usciti quest’anno, ma la notizia è circolata ampiamente sui giornali, e registi o ideatori si trovano ancora in fase di sviluppo per la loro realizzazione.

Horror remake 2024-2026

Mentre esaminavo l’elenco degli horror del 2024, ho notato anche “Nosferatu”, un titolo di grande rilevanza nella storia dei film sui vampiri. Qui potete leggerne anche la storia, Nosferatu fu una scelta obbligata per non litigare sui diritti violati. Personalmente, mi è venuto in mente in relazione alla serie televisiva “Buffy”, ma avevo completamente dimenticato il termine, il suo significato e il tipo di personaggio a cui si riferisce. Una rapida ricerca su Internet mi ha rinfrescato la memoria: “Nosferatu” è un classico del cinema horror gotico (anni 1922 e poi 1974), nel 2024 come remake viene scritto e diretto da Robert Eggers.

Iscriviti gratuitamente sul canale Telegram, cliccando qui

oppure su Whatsapp, cliccando qui per non perdere tutte le novità

American Psycho, film horror del 2000 da riproporre, vediamo con chi

American Psycho horror


Nella versione del 2000, il protagonista Patrick Bateman era interpretato da Christian Bale, con la voce italiana di Riccardo Rossi. Il detective Donald Kimball era invece interpretato da Willem Dafoe, mentre Paul Allen da Jared Leto… e così via. Il romanzo originale è stato scritto nel 1991 da Bret Easton Ellis, e ora i siti web come Cineblog discutono dei possibili riadattamenti cinematografici.

Lo studio Lionsgate è attualmente alla ricerca di uno scrittore per aggiornare il film per l’era moderna, offrendo una nuova interpretazione del famigerato personaggio. Tuttavia, è importante notare che “American Psycho” ha suscitato polemiche nel passato, soprattutto per la rappresentazione della violenza contro le donne. Nonostante ciò, sia il romanzo che il film originale avevano l’intento di denunciare il consumismo, il materialismo e la superficialità della New York degli anni Ottanta.

Portarlo negli anni venti del duemila significa poter sfruttare tecnologie, qualità d’immagina, suono, effetti speciali, dialoghi e problemi sociali nuovi. Tutto dipenderà dalla nuova scrittura e per ora non abbiamo altre informazioni.

La zona morta, produzione remake ancora in alto mare

Dead zone film horror

Sul remake di La zona morta, non ci sono molte informazioni, si farà. Sappiamo che è alle primissime fasi di sviluppo e questo vuol dire tanto, non abbiamo registi o attori ma potrebbero esserci anche più basi materiali per i primi set rispetto ad American Psycho che deve essere scritto nella nuova sceneggiatura. E Dead Zone? nulla di certo ma si saprà un giorno qualcosa. E’ un film tratto da un romanzo thriller di Stephen King, chi si cimenta lo fa per vera passione per questo scrittore. Raccontiamo qualche dietro le quinte di questa pellicola.

“La Zona Morta” è un film basato sul romanzo di Stephen King, ispirato alla vita del sensitivo Peter Hurkos, il quale affermò di aver acquisito i suoi poteri dopo un trauma cranico. La sceneggiatura originale includeva differenze significative, come la sopravvivenza di Johnny dopo essere stato colpito da Greg Stillson e una premonizione della sua morte.

Dino De Laurentiis chiese a King di scrivere la sceneggiatura, ma alla fine fu affidata a Jeffrey Boam. Le riprese avvennero in varie località, con incidenti tra cui un pericolo di incendio per uno stuntman. Il protagonista doveva essere interpretato da Bill Murray, mentre la colonna sonora fu composta da Michael Kamen, scelta dalla Paramount Pictures per la sua fama. Speriamo di avere presto notizie dei due remake fin qui descritti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *