Vai al contenuto

Come scegliere la lampada da parete

Quando si parla di arredamento della casa, è fondamentale focalizzarsi sull’illuminazione. Soprattutto negli ambienti di dimensioni importanti, è consigliabile dare spazio alla cosiddetta illuminazione stratificata. Con l’espressione appena riportata, si inquadrano le situazioni in cui si scelgono tipologie di luci diverse a seconda dell’utilizzo che si fa di una determinata area di una stanza.

In tali frangenti, capita di trovarsi a scegliere le lampade da parete. Come muoversi in queste situazioni? Scopriamolo assieme nelle prossime righe di questo articolo.

Il materiale

Il primo criterio da considerare quando si parla della scelta delle lampade da parete è il materiale. Nei casi in cui, per esempio, si ha a che fare con un ambiente arredato in stile Shabby Chic, una bella idea è quella di focalizzarsi verso applique in ferro battuto.

Iscriviti gratuitamente sul canale Telegram, cliccando qui

oppure su Whatsapp, cliccando qui per non perdere tutte le novità

Il materiale in questione si presta molto bene anche per le lampade da parete per stanze arredate in stile boho chic e industrial. Nel primo dei due casi citati, si può parlare anche della presenza di rafia e, rimanendo nell’ambito del metallo, di lavorazioni che vedono in primo piano il ricorso al ferro traforato.

La temperatura di colore

Un ulteriore aspetto sul quale soffermarsi nel momento in cui si scelgono le lampade da parete chiama in causa la temperatura di colore. Qual è la migliore? Non esiste una risposta valida per tutti i casi. Nelle circostanze in cui, per esempio, l’obiettivo è quello di illuminare un bel quadro appeso in salotto, il consiglio è quello di orientarsi verso una luce che non sia troppo fredda. In tal modo, si riescono a valorizzare al massimo i colori del dipinto.

La praticità

Scegliere delle lampade da parete che siano pratiche da gestire è un aspetto fondamentale. Ciò vale soprattutto quando le fonti di illuminazione in questione sono destinate ad ambienti come la camera da letto o l’angolo studio.

Nel primo caso, un’applique da parete può essere utilizzata come luce da lettura prima di coricarsi. In questi frangenti, è oggettivamente molto comodo avere la possibilità di direzionare il fascio luminoso. Lo stesso si può dire, come già accennato, per l’angolo studio. L’applique con braccio regolabile può rivelarsi un’originale alternativa alla lampada da scrivania per chi ha intenzione di allestire una zona smartworking funzionale e bellissima.

Cosa dire, invece, della camera dei bambini? Soprattutto quando non si ha molto spazio a disposizione, posizionare vicino alla scrivania una lampada da parete con braccio orientabile può rivelarsi una scelta a dir poco azzeccata.

Attenzione alla metratura dell’ambiente

Nelle righe precedenti, abbiamo fatto cenno al ruolo che ha l’estensione dell’ambiente nel momento in cui si deve scegliere la lampada da parete perfetta. L’opzione del braccio orientabile è solo una delle tante opzioni che si possono prendere in considerazione in questi frangenti. 

Un’altra idea fantastica consiste nell’optare per plafoniere a muro. In questo frangente, si possono conciliare due aspetti. Da un lato, si può puntare sull’essenzialità – soprattutto nei casi in cui l’ambiente oltre a essere piccolo è anche poco esposto alla luce naturale, è essenziale ridurre al massimo gli ingombri – dall’altro, invece, si esalta l’estetica.

Esistono infatti in commercio tantissime plafoniere da parete di design che, grazie all’unione di linee, forme e giochi di retroilluminazione, possono essere considerate, a tutti gli effetti, dei pezzi d’arredamento.

Focus sulla forma

In alcune situazioni, la forma della lampada da parete può fare una grande differenza. Nelle circostanze in cui, per esempio, si ha la necessità di illuminare dall’alto uno specchio, può essere molto utile focalizzarsi verso applique lineari, qualcosa di affine alle strisce luminose a LED solo con uno spessore leggermente maggiore.

Continua dopo gli annunci...

Messaggi e valori

Attraverso i dettagli di arredamento della casa, si possono mettere in primo piano dei valori e dei messaggi che si ritengono particolarmente importanti nella vita. Ogni singolo elemento e accessorio può giocare a favore di ciò, comprese le lampade da parete. Alcune di esse, al primo sguardo, possono infatti richiamare concetti come l’equilibrio – ciò vale, per esempio, quando si ha a che fare con forme e linee tra loro in contrasto – o l’inclusione.

Autore

Lascia un commento