Vai al contenuto

Cambio gomme invernali 2023 2024, appuntamento in arrivo: non incorrete in sanzioni salate!

gomme invernali

Cambio gomme invernali, un obbligo che non tutti rispettano

Le piogge continue e il brusco calo delle temperature ci ricordano che la stagione invernale è alle porte e pertanto bisogna prepararsi per la stagione fredda. E non ci riferiamo soltanto al cambio di stagione o ad accendere il riscaldamento, ma alla sostituzione delle gomme invernali, un obbligo che non tutti rispettano e che ogni anno porta alle casse dei Comuni introiti di tutto rispetto. In questo post vi ricorderemo che cosa prevede la legge, quali sono i pneumatici da neve, dove sono previsti gli obblighi e quando scattano e le multe e sanzioni in cui si potrebbe incorrere.

gomme pneumatici invernali neve

Per approfondire:

I trucchi che stavi aspettando per risparmiare benzina! Seguili tutti!

Iscriviti gratuitamente sul canale Telegram, cliccando qui

oppure su Whatsapp, cliccando qui per non perdere tutte le novità

Via al Bonus revisione Auto 2023, come richiederlo?

Da quando e fino a quando si devono utilizzare le gomme da neve

Quando si avvicina l’inverno, gli automobilisti sono invitati a cambiare gli pneumatici e a utilizzare pneumatici specifici (da neve) per incrementare la sicurezza sulla strada quando sono alla guida. In alternativa, si possono utilizzare catene da neve, che dovranno essere tenute sempre in macchina e dovranno essere adatte per la singola vettura.

Le calze da neve

Dall’ottobre del 2022 è possibile utilizzare le calze da neve in alternativa alle catene. Per poter essere utilizzate, tuttavia, le calze da neve devono essere omologate in base alla norma europea EN 16662-1:2020 che definisce i requisiti per la sicurezza, la qualità e le prestazioni dei dispositivi supplementari di aderenza (DSA) indipendentemente dal loro materiale. Quindi, equipara le catene da neve in metallo ai dispositivi tessili come le calze da neve.

calze da neve

Il periodo indicato per sostituire le gomme

Il periodo indicato per sostituire le gomme invernali o munirsi delle catene a bordo vige dal 15 novembre 2023 fino al 15 aprile 2024, ma ogni Regione può prevedere delle ipotesi eccezionali tramite apposite circolari. La legge ammette un mese di “deroga” sia prima che dopo il periodo indicato. Significa che le gomme invernali possono essere montate a partire dal 15 ottobre e tenute fino al 15 maggio senza per questo rischiare la multa. Tuttavia, è preferibile non attendere all’ultimo momento poiché potrebbero accadere degli imprevisti (difficoltà a trovare meccanici a disposizione, guasti, altro) e, nel caso venga accertata la violazione della normativa, si rischiano sanzioni salate.

I pneumatici da neve, come sceglierli

Gli pneumatici da neve (o gomme da neve) sono prodotti in modo da garantire una migliore stabilità della vettura anche su strade innevate o ghiacciate. Si riconoscono dalla sigla “M+S” (Mud + Snow, fango e neve) o anche M&S o M.S., a volte affiancata da un logo che rappresenta un fiocco di neve.

I pneumatici da neve hanno una ottima tenuta in strada e una maggiore capacità di frenata e pertanto fanno incrementare la sicurezza alla guida quando il calo delle temperature puù portare neve o ghiaccio sul manto stradale. La raccomandazione, tuttavia, è sempre quella di stare molto attenti alla guida quando le temperature sono basse o comunque in caso di maltempo. A prescindere dalle gomme che ha la macchina.

Anche se non vi trovate in zone nevose, dovete provvedere al cambio, tenuto conto che i fenomeni atmosferici sono ormai incontrollabili e che i pneumatici da neve garantiscono prestazioni e sicurezza migliori anche con la pioggia e con il freddo, visti i rapidi cambiamenti climatici che negli ultimi anni caratterizzano gli inverni italiani.

È buona norma non ridursi all’ultimo momento poiché potrebbe accadere che il meccanico di fiducia posticipi l’appuntamento mettendo il conducente a rischio multa nell’attesa del primo posto libero disponibile.

gomme invernali

Obblighi diversi da regione a regione

Nella maggior parte delle zone d’Italia montane valgono gli obblighi dello scorso anno. Se volete sapere quali tratti di viabilità autostradale ed extraurbana sono interessati nelle varie regioni, potete consultare la pagina www.neveitalia.it

Multe e sanzioni

In caso di non rispettare l’obbligo di sostituzione delle gomme da neve, si rischia una multa salata (che in alcuni casi sfiora i 400 euro) e talvolta il fermo del veicolo. Gli unici ad essere esonerati sono gli automobilisti dotati di pneumatici all season, collaudati per tutte le stagioni. Sulle gomme deve essere sempre presente la dicitura “M+S”

La sanzione applicata agli automobilisti che in inverno vengono trovati sprovvisti di catene a bordo o di gomme da neve va da un minimo di 42 euro a un massimo di 173 euro nei centri abitati, da 87 a 344 euro fuori dal centro urbano, mentre su autostrada va da un minimo di 80 euro a un massimo di 318 euro. Può inoltre essere disposto il fermo del veicolo fino alla messa in regola degli pneumatici. Nel caso non venga rispettato il fermo, è prevista una sanzione ulteriore di 85 euro e la decurtazione di 3 punti della patente.

Chi in estate circola ancora con le gomme invernali rischia una sanzione ancora più salata, che va dai 422 euro a 1.682 euro e il ritiro del libretto.

gomme quattro stagioni vs invern

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *