Vai al contenuto

Guide tech: auricolari che cadono. 6 soluzioni per un problema molto comune

Auricolari che cadono, proviamo a risolvere il problema
auricolari che cadono 1 1

Cinque motivi buoni per risolvere il problema degli auricolari che cadono

E’ gennaio, tra poco si rientra dalle vacanze natalizie e la musica non può mancare dalle nostre giornate. Non sempre possiamo ascoltare radio o canzoni a volume alto, ci salvano gli auricolari che oltre tutto ci servono anche per parlare al telefono. In questa introduzione raccogliamo cinque buone motivazione per risolvere il problema delle cuffiette e degli auricolari che cadono, lo faremo mostrando anche alcuni video.

  1. Ascoltare musica senza problemi e senza il rischio di perdere gli auricolari appena acquistati, la scelta dei modelli è importante come vedremo.
  2. Per allenarsi, le ultime ricerche scientifiche hanno dimostrato che 4000 passi al giorno allontanano invecchiamento precoce, obesità e problemi cardio circolatori
  3. Stiamo uscendo dalle vacanze natalizie, la musica che ci piace ci aiuterà a riprendere molte nostre attività ma anche esercizi sportivi ed allenamento
  4. Oltre alla musica esistono gli audiolibri, tutti i romanzi possibili e immaginabili o la saggistica da ascoltare invece che da leggere
  5. Ginnastica mentale: yoga, meditazioni, training guidati, ear training (ginnastica delle orecchie), riflessioni, audiolibri meditativi o motivazionali

Auricolari che cadono dalle orecchie: scoprire la causa trovare la soluzione

Questo video mostra come indossare correttamente cuffiette e auricolari con filo:

Molte guide in rete affrontano il problema degli auricolari che cadono dalle orecchie partendo da diverse situazioni. Ad ogni problema c’è una soluzione, perché le cuffiette con e senza filo non rimangono all’interno dell’orecchio?

  1. Misura inadeguata: gli auricolari potrebbero essere troppo grandi o troppo piccoli per le tue orecchie. Scegliete un modello adatto al vostro condotti uditivo, testate diverse taglie e anche qualità di gommini, acquistatene tanti perché si perdono e con il tempo tendono a deformarsi.
  2. Forma dell’orecchio: la forma delle orecchie può non essere compatibile sempre con il design degli auricolari. Testare al momento dell’acquisto è importante, optate per modelli dal design ergonomico che garantiscono la migliore aderenza. Fate test di ascolto con gli smartphone, soprattutto con gli iPhone che dispongono di una funzione per testare la qualità delle cuffiette e degli auricolari.
  3. Attività fisica: un problema molto comune, durante le attività sportive, il movimento può causare la caduta degli auricolari. Esistono auricolari progettati specificatamente per lo sport, vengono venduti con supporto aggiuntivo per il fit.
  4. Materiale scivoloso: la plastica o i metalli utilizzati per la costruzione dell’auricolare potrebbe non aderire bene all’orecchio, peccato magari il modello è buono. Per risolvere il problema, in commercio esistono gommini in silicone oppure mini schiuma di aderenza studiata per la tenuta dell’auricolare.
  5. Sudore: frequente durante lo sport ma anche quando si studia o nelle giornate molto calde, può causare la caduta degli auricolari, letteralmente si staccano dall’orecchio, anche se posizionati bene all’interno. Una soluzione è scegliere auricolari resistenti all’acqua e al sudore, sono progettati anche per resistere durante le attività fisiche.
  6. Movimenti bruschi e improvvisi, e anche inclinazione della testa. La soluzione è la scelta di auricolari con supporti aggiuntivi o anche fasce che migliorano la stabilità all’interno dell’orecchio.

Auricolari che cadono: non fate questi errori se acquistate Airpod e Airpod Pro

Molte persone non sanno indossare bene gli AirPods perché non conoscono la differenza tra i diversi modelli prodotti da Apple. I primi AirPods si potevano indossare inserendoli bene nell’orecchio e lasciando l’asticella bianca fuori dal lobo e perpendicolare al terreno.

Iscriviti gratuitamente sul canale Telegram, cliccando qui

oppure su Whatsapp, cliccando qui per non perdere tutte le novità

Gli Airpods Pro, invece, hanno una forma diversa. Il bastoncino di prolungamento non va perpendicolare al terreno ma deve essere parallelo e un po’ obliquo.

Gli esperti spiegano che una volta inseriti, l’asticella bianca va direzionata verso la bocca, si fa una piccola rotazione in questa direzione fino a che non si sente bene indossato l’auricolare. In questa maniera funziona meglio anche il microfono quando si fanno conversazioni telefoniche. Se i consigli finora forniti vi risultano utili aggiungiamo questo elenco di auricolari studiati apposta per non essere persi mentre si utilizzano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *