Vai al contenuto

Allarme malware sullo smartphone: 5 App da non scaricare mai!

allarme malware

Malware sullo smartphone

Il malware sullo smartphone è purtroppo comune. Si tratta di un software che può infettare il dispositivo e causare vari problemi, come rubare i dati, mostrare pubblicità indesiderate, consumare la batteria e il traffico dati, o impedirvi di usare le vostre app. Ci sono diversi tipi di malware, come adware, virus, trojan, ransomware, ecc. che possono entrare nel vostro smartphone tramite app infette, link sospetti, allegati di email, ecc. Per capire se il vostro smartphone ha un virus, potete seguire alcuni consigli che vi daremo in questo post; inoltre vi diremo quali App non dovrete installare MAI!

allarme malware

Per approfondire:

Nuovi pericoli di attacchi phishing tramite i codici QR, attenzione! Il 22% del totale solo ad ottobre

Iscriviti gratuitamente sul canale Telegram, cliccando qui

oppure su Whatsapp, cliccando qui per non perdere tutte le novità

Elimina subito queste 3 app dal tuo telefono: ti svuotano il conto corrente!

Le App di Play Store infette da malware

Alcune app scaricate dal Play Store in tutto l’arco del 2023 sono risultate infette da trojan o malware, che si sono quindi rapidamente diffusi tra gli utenti di tutto il mondo: si parla di cifre superiori ai 600 milioni di download nel solo anno 2023. E ciò nonostante Google si affidi ai sistemi di protezione attraverso specifiche tecnologie finalizzate a impedire la pubblicazione di app infette e la loro installazione su sistemi Android. Un esempio di questo tentativo di controllo da parte di Google è Play Protect.

play protect
Google Play Protect

I malware identificati dagli esperti

A lanciare l’allarme gli esperti di Kaspersky, che hanno pubblicato una lista dei malware più diffusi, rivelando così falle nell’attività di verifica e prevenzione attuata dai sistemi informatici e dai controlli umani.

iRecorder contiene un Remote Access Trojan

Una volta superate le verifiche per la App nel 2021, nel 2022 lo sviluppatore ha rilasciato un aggiornamento che nascondeva un Remote Access Trojan (Rat) in grado di attivare il microfono del cellulare: anche se era attivo da agosto 2022, esso è stato scoperto solo a maggio del 2023, quando erano già stati superati i 50mila download.

Le app di editing di fotografie contenenti il trojan Fleckpe

A maggio 2023 molte app di editing di foto nascondevano il trojan Fleckpe, in grado di lanciare l’iscrizione a dei servizi “premium“: tra programmi vari si parla di oltre 620mila download. In due “file manager” era nascosto uno spyware che inviava dati privati a un server cinese. L’ordine dei download raggiunge 1,5 milioni

HiddenAds, l’adware nascosto in cloni di Minecraft

Un’altro malware che ha fatto stragi è stato l’adware HiddenAds, che si nascondeva in 28 app cloni di Minecraft (il famoso videogioco d’avventura sandbox sviluppato dallo svedese Markus Persson): il richiamo del titolo ha attirato 35 milioni di download (parliamo di agosto 2023).

Minecraft survival

Goldoson, malware presente in 60 app

Ad aprile sono state scoperte 60 app contenenti il malware Goldoson , che ha raccolto, mentre faceva pubblicità, i dati di 100 milioni di utenti.

 SpinOk, il più scaricato, con 451 milioni di download

La libreria SpinOk mostrava spot sotto forma di mini giochi, e mentre le persone si collegavano per partecipare, operava in background per raccogliere e trasmettere dati privati: si parla in questo caso, scoperto a maggio 2023, di ben 451 milioni di download su 101 applicazioni, fondamentalmente su Noizz e Zapya,

spinok

Consigli per capire se lo smartphone ha un virus

Ci sono alcuni accorgimenti che serviranno a farvi capire se il vostro smartphone ha un virus. Noi abbiamo raccolto un vademecum che vi proponiamo, nella speranza di aiutarvi a scoprire eventuali malware nascosti tra il vostro “campo applicativo”.

  1. Verificate le app installate sullo smartphone: controllate se ci sono app che non riconoscete o che hanno nomi strani. Se trovate qualche app sospetta, disinstallatela subito. Usate un antimalware per smartphone, come Play Protect (di cui vi abbiamo parlato sopra), che scansiona le app e avvisa se ci sono problemi;
  2. Verificate le autorizzazioni delle app: controllate se le app che avete installato hanno accesso a funzioni o dati che non sono necessari per il loro funzionamento. Per esempio, se un gioco vi chiede di accedere ai vostri contatti o alla vostra fotocamera, potrebbe essere un segnale di malware. Modificate le autorizzazioni delle app dalle impostazioni del vostro smartphone;
  3. Verificate il consumo del traffico dati: controllate se il vostro smartphone consuma più dati del solito, anche quando non lo usate. Questo potrebbe indicare che il malware sta comunicando con server remoti o scaricando altro malware. Monitorate il consumo dei dati dalle impostazioni del vostro smartphone;
  4. Verificate se ci sono consumi di batteria esagerati: controllate se il vostro smartphone si scarica più velocemente del normale, anche quando non lo usate. Questo potrebbe indicare che il malware sta usando le risorse del dispositivo in background;
  5. Verificate sempre il credito residuo: controllate se il credito telefonico si esaurisce senza motivo, o se ricevete SMS da numeri sconosciuti. Questo potrebbe indicare che il malware sta inviando o ricevendo SMS a pagamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *