Vai al contenuto

Ottobre, il mese della luna: eclissi del 28, luna di sangue e curiosità

mese della luna

Ottobre, il mese della luna

Siete appassionati di astronomia? Forse siete appassionati soltanto della Luna? Vorreste visitarla un giorno? Vi piace osservarla mentre sembra fondersi nel mare? Vi stupisce quando la vedete quasi rincorrere il sole? Se la risposta a qualsiasi di queste domande è sì, questo è il mese ideale per voi. Il mese di ottobre è appena iniziato, ma già ci troviamo sotto l’influenza della luna. Perché? Perché questo mese è dedicato a lei, a Caterina. Ora vi spieghiamo perché e tutto quello che può succedere nei prossimi 29 giorni.

luna piena
Luna piena

Per approfondire:

Astrologia: Sole, Luna e Ascendente. Perché sono così importanti in un tema natale?

Iscriviti gratuitamente sul canale Telegram, cliccando qui

oppure su Whatsapp, cliccando qui per non perdere tutte le novità

Space Economy, 6 start up tecnologiche italiane a Houston

La notte della luna, save the date

Nel mese di Ottobre si celebra la Notte della Luna, che è un evento pubblico annuale di divulgazione mondiale che si prefigge lo scopo di incoraggiare l’osservazione, la conoscenza e la comprensione della nostra Luna con il patrocinio della divisione di scienze ed esplorazione planetarie della NASA. Quest’anno l’evento si terrà il 21 ottobre e l’Italia è uno dei paesi che partecipa con più entusiasmo.

La fase lunare al Primo Quarto (in Italia a partire dalle ore 03:29)

Sarà una notte speciale con centinaia di migliaia di persone riunite in tutto il mondo per rivolgere lo sguardo verso la Luna e scoprirne i dettagli attraverso i telescopi. Il 21 ottobre la fase lunare sarà al Primo Quarto, una condizione ideale per ammirare le formazioni geologiche lunari, in particolare lungo il terminatore, dove le ombre evidenzieranno maggiormente i rilievi montuosi, le valli e soprattutto gli innumerevoli crateri da impatto.

primo Quarto
Primo quarto

La trasmissione della NASA via web

La Notte della Luna non si limita alla semplice osservazione della superficie lunare con i telescopi, ma sarà anche l’occasione per approfondire temi quali la genesi e le caratteristiche fisiche, la storia delle missioni spaziali e i programmi delle future esplorazioni lunari, la mitologia, la poesia, la musica e le diverse espressioni artistiche ispirate alla Luna. Potete anche seguire la trasmissione in diretta web dalla NASA, che mostrerà le immagini della Luna da tutto il mondo.

Eclissi lunare tra il 28 e 29 di ottobre

Inoltre, in questo mese di ottobre si verificherà una delle eclissi lunari più attese dell’anno. Si tratta di un’eclissi parziale, in cui il disco della Luna piena apparirà oscurato in una sua piccola porzione, nella parte bassa. L’eclissi sarà visibile in Europa, Africa, Asia e Australia nella notte tra il 28 e il 29 ottobre. Il momento del massimo oscuramento sarà alle ore 22:15 (ora italiana).

L’eclissi lunare del 28-29 ottobre 2023 sarà la seconda e ultima eclissi lunare dell’anno. La prima è stata un’eclissi di penombra avvenuta il 5 maggio 2023, visibile da alcune parti dell’Africa e dell’Australia

Che cosa è un’eclissi lunare

L’eclissi lunare si verifica quando la Luna entra nell’ombra proiettata dalla Terra, che si interpone tra il nostro satellite e il Sole. In funzione della posizione della Luna rispetto al cono d’ombra terrestre, l’eclissi può essere totale, parziale o penombrale. Nell’eclissi totale, la Luna è completamente coperta dall’ombra terrestre e assume una colorazione rossastra, dovuta alla rifrazione dei raggi solari nell’atmosfera terrestre. Nell’eclissi parziale, solo una parte della Luna è oscurata dall’ombra terrestre, mentre il resto rimane illuminato dal Sole. Nell’eclissi penombrale, la Luna entra solo nella zona di penombra terrestre, cioè la zona dove l’ombra non è completa, e quindi appare leggermente più scura del normale

La luna del cacciatore (di sangue)

Infine, ad ottobre la Luna piena riceve un nome particolare: si chiama Luna del Cacciatore. Questo nome deriva dalle tradizioni europee e dei nativi americani, in cui i cacciatori usavano la luce della Luna piena per rintracciare le loro prede e fare scorta per il prossimo inverno. Contrariamente alla credenza popolare, la Luna del cacciatore non è in realtà più grande o più luminosa del solito. Sorge semplicemente prima, subito dopo il tramonto, il che darebbe ai cacciatori un sacco di luce lunare brillante per cacciare durante le prime serate. Per i neopagani, tuttavia, la Luna del cacciatore è conosciuta con un nome molto più morboso: la Luna di sangue.

La Luna del Cacciatore 2023 sarà proprio quella che subirà l’eclissi parziale.

Credenze, miti e leggende sulla luna di ottobre

Poiché la luna piena di ottobre si verifica subito prima di Samhain, il festival di metà autunno gaelico che si è evoluto oggi in Halloween, i Neo Pagani considerano il mese della Luna di Sangue un momento speciale che denota il cambio delle stagioni e una prima opportunità per contattare i propri cari morti. Pietre preziose come l’ametista sono usate per scongiurare il male e fiori sacri come il crisantemo sono usati quando si lavora con gli spiriti, come nei rituali per comunicare con antenati morti da tempo

samhain
Samhein

Nella cultura cinese, la Harvest Moon viene celebrata durante il Mid-Autumn Festival, dove le persone si riuniscono per festeggiare mangiando mooncakes.

mooncake
I mooncake

C’è anche una festa del raccolto in India che celebra la luna piena di ottobre, chiamata Sharad Purnima. I devoti digiunano tutto il giorno prima di offrire prelibatezze al Dio della Luna al chiaro di luna

SharadPurnima
Sharad Purnima

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *