Vai al contenuto

La dieta 30-30-30 per dimagrire che fa impazzire tutti (di gioia)

Dimagrire non è tra le attività più piacevoli del mondo, ma la dieta 30-30-30 promette di farlo senza rinunce. Ecco il nuovo trend in fatto di salute e benessere.

Che cos’è la dieta 30-30-30

Conosciamo già il metodo 10-20-30 per dimagrire, una strategia mirata alla gestione del peso diventata virale sui social media. L’origine di questo metodo è lontana, Tim Ferris ne parlò nel 2010 nel suo libro “Il Corpo in 4 Ore“. Come molte buone idee, è stata la piattaforma di TikTok a renderla nuovamente virale grazie a un video del biologo e ricercatore Gary Brecka. Non è un qualcosa di passeggero, ma un vero e proprio modello di vita salutare. Ecco in cosa consiste!

La dieta 10-20-30 si basa su un regime alimentare e di esercizio fisico ben definito. Consiste nel consumare 10 grammi di proteine nei primi 10 minuti del risveglio, seguiti da 20 minuti di attività fisica moderata e infine 30 minuti di esercizi a intensità variabile. L’idea di base è che l’assunzione di proteine al mattino fornisca al corpo i nutrienti essenziali per iniziare la giornata in modo sano ed energico. Inoltre, l’esercizio fisico mirato attiva il metabolismo, concede di consumare energia per tutto il giorno, migliorando l’umore, facilita la digestione, insomma, tutta una serie di benefici.

Iscriviti gratuitamente sul canale Telegram, cliccando qui

oppure su Whatsapp, cliccando qui per non perdere tutte le novità

dieta 30-30-30

La dieta 30-30-30 si differenzia perché le proteine al risveglio da 10 gr passano a 30, seguiti da 30 minuti di attività fisica moderata e 30 di attività intensa. I primi 30 minuti di esercizio fisico moderato serviranno ad attivare immediatamente il metabolismo, e a indurre tutti quei benefici che abbiamo elencato prima. Serotonina e dopamina aumenteranno a dismisura perciò la sensazione di benessere si avvertirà già dal primo giorno.

Questa pratica va bene anche per chi svolge un lavoro sedentario, in quanto combatte l’insulino-resistenza causata da uno stile di vita poco attivo e da un’eccessiva assunzione di carboidrati. Ciò preverrà delle malattie importanti come il diabete, basterà solo puntare la sveglia un’ora prima per poter essere sicuri di svolgere quotidianamente 60 minuti di attività.

Attenzione alla colazione

Bella la colazione con il cappuccino e il cornetto alla crema, ma sappiamo tutti sia sbagliatissima. Brecka sottolinea l’importanza di consumare proteine al mattino seguite da un allenamento per ottimizzare il processo di perdita di peso e mantenimento muscolare. Ma non mangerai solo 30 gr di proteine!

app per fare sport da casa

Ad esempio: consuma almeno 30 grammi di proteine entro i primi 30 minuti come due o tre uova sode con del pane di segale, un frullato proteico o una ciotola di yogurt greco con frutta. Successivamente, passerai ai 30 minuti di esercizi a bassa intensità. Che sia una passeggiata veloce o una corsa in bici, a te la scelta. Basta la costanza, un ritmo costante che ti permetterà di abituare il tuo corpo a questo stile di vita.

Continua dopo gli annunci...

Poiché il corpo tende a bruciare prima la massa muscolare magra rispetto al grasso, assumere proteine al mattino ti permetterà l’energia che ti serve, senza annientare i tuoi muscoli. Per raggiungere questo obiettivo, Brecka sottolinea l’importanza di sostenere l’allenamento cardiovascolare a bassa intensità mantenendo la frequenza cardiaca sotto i 135 bpm.

Autore

Copywriter per passione dal 2014, amo l'arte in tutte le sue forme e potrei perdermi nei corridoi di un museo per ore. Laureata in infermieristica, ho finito con l'aprire uno studio fotografico. La coerenza? In fondo, non è tutto nella vita.View Author posts

Lascia un commento