Vai al contenuto

Dimagrire con l’aceto? Si può e non è una leggenda metropolitana!

dimagrire con l'aceto

Avete presente il trucco della nonna di dimagrire con l’aceto? No? Ve lo spieghiamo noi. Si tratta di un metodo infallibile per perdere qualche chilo e senza fare del male all’organismo. Super semplice!

Dimagrire con l’aceto? Sì, a patto di usare l’aceto giusto

Diciamoci la verità, l’aceto ha un sapore tremendo perciò a nessuno verrebbe da ingerirlo senza una motivazione ben precisa. Se, però, può aiutare il dimagrimento, siamo pronti a tapparci il naso. L’aceto di mele ha alcune proprietà definibili “dimagranti” in quanto stimola il metabolismo, brucia i grassi in eccesso, favorisce il drenaggio delle cellule adipose migliorando cellulite e ritenzione.

Il migliore da consumare è quello biologico e non filtrato, senza aggiunta di zucchero e poco lavorata, così da mantenere intatte le sue meravigliose proprietà. Introducetelo nella vostra dieta, per farlo puoi iniziare mescolando uno o due cucchiai di aceto in un bicchiere d’acqua e berlo prima dei pasti. L’ideale, in realtà, sarebbe berlo appena alzati e a digiuno ma va bene anche mezz’ora prima dei due pasti principali, diluendo due cucchiaini di aceto in un bicchiere d’acqua. Questo faciliterà la digestione. Per cominciare, provate magari con cicli di 20 giorni, o confrontatevi con il vostro medico di base. Perché possa essere efficace, l’assunzione di aceto di mele deve quasi diventare un’abitudine giornaliera mantenuta per un tempo medio-lungo.

Iscriviti gratuitamente sul canale Telegram, cliccando qui

oppure su Whatsapp, cliccando qui per non perdere tutte le novità

Ovviamente il sapore non sarà eccezionale quindi potreste aggiungere un cucchiaino di miele per renderlo meno sgradevole. Anche se il sapore dovesse piacervi non bevete mai aceto in modo assoluto e in grandi quantità, questo perché può provocare danni allo smalto dei denti e all’esofago.

L’aceto, per quanto possa avere dei buoni poteri “dimagranti”, non è un prodotto miracoloso, quindi non aspettatevi risultati strabilianti, buono sì, ma anche modesto. Per riuscire a perdere peso in modo cospicuo dovrete comunque adottare una dieta equilibrata e fare della sana attività fisica.

Effetti collaterali?

Abbiamo già specificato che l’aceto non andrebbe mai bevuto intero, né in maniera cronica. Gli effetti collaterali, infatti, sono diversi:

  • nausea;
  • irritazione gastrointestinale;
  • bruciore di stomaco;
  • reflusso gastrico;
  • danneggiamento dello smalto dei denti;
  • lesioni cutanee alla bocca.

Meglio quindi usare l’aceto sempre diluito e a intervalli di 2/3 settimane, così da perdere più velocemente i chili e non fare male all’organismo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *