Vai al contenuto

Morto Matthew Perry, il Chandler di Friends. Scioccante il motivo.

matthew perry

Una notizia che ha sconvolto i fan di Friends: Matthew Perry è morto all’età di 54 anni. La causa è scioccante.

Com’è morto Matthew Perry

Matthew Perry è morto all’età di 54 anni. L’attore è stato trovato privo di vita, apparentemente annegato in una vasca da idromassaggio. A darne la notizia TMZ, il sito di gossip che ha ricevuto la soffiata prima di tutti gli altri. Matthew Perry era nella sua casa di Los Angeles, quando forse potrebbe essersi sentito male. I soccorsi sono stati chiamati per una crisi cardiaca, non c’erano droghe o segni che potessero indurre a credere in un gioco erotico finito male.

Matthew Perry era famoso per il ruolo di Chandler in Friends, presente in tutti i 234 episodi. Non solo, era anche il Consigliere Associato della Casa Bianca Joe Quincy in West Wing – Tutti gli uomini del Presidente; l’insegnante in The Ron Clark Story; uno scrittore in Studio 60 on the Sunset Strip e in Numb. Le sue interpretazioni gli hanno valso due nomination agli Emmy Awards.

Iscriviti gratuitamente sul canale Telegram, cliccando qui

oppure su Whatsapp, cliccando qui per non perdere tutte le novità

Nel suo libro di memorie “Friends, Lovers and the Big Terrible Thing” parla di tutti i dettagli scioccanti in merito alla sua dipendenza.

matthew perry

I problemi con l’alcool

Matthew Perry aveva avuto problemi con l’alcoolismo, fin da quando aveva conosciuto il potere devastante dell’alcool a 14 anni. Si rese conto lui stesso che “aveva un effetto completamente diverso“, in quanto i suoi amici avevano vomitato mentre lui era stato pervaso da una grande sensazione di benessere. Fu da quel momento che cominciò a bere, senza mai smettere. Quando ottenne il ruolo di Chandler in Friends era già un alcolizzato, i colleghi se ne accorsero ma furono sempre molto comprensivi e pazienti con lui.

«Sono riuscito a soffocare un po’ il vizio del bere perché quando ho ottenuto quel lavoro ho pensato “Non puoi rovinare tutto questo. È il lavoro più bello del mondo. E il lavoro mi ha salvato la vita in molti modi“- disse in un’intervista. Nei momenti più bui arrivò a pesare meno di 60 chili, assumendo fino a 55 pillole di Vicodin al giorno. Tra gli ex colleghi, fu Jennifer Aniston ad accorgersi della sua dipendenza: «Mi disse “sappiamo che stai bevendo“. Immagina quanto sia stato spaventoso quel momento. Lei è stata quella che si è fatta sentire di più. Le sono molto grato per questo.»

La vita di Perry è stata un continuo andare in riabilitazione e ricadere nuovamente nel vizio, questo fino al 1997, quando un incidente in moto ad acqua lo spinse presto ad abusare di oppiacei per calmare il dolore delle ferite. Alcool e antidolorifici, un connubio esplosivo che ha portato alla prematura scomparsa di molti altri personaggi famosi.

Nel 2018, all’età di 49 anni, Matthew Perry subì anche una perforazione gastrointestinale per questi abusi. La morte potrebbe essere stata la conseguenza a lungo termine della sua dipendenza?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *