Vai al contenuto

Il ciclone Ozempic e il rischio di dimagrire in fretta: fate molta attenzione!

ozempic

Sta accadendo qualcosa di strano: il farmaco Ozempic, da sempre usato per la cura del diabete, è quasi introvabile. La colpa? Delle persone che lo usano per dimagrire! Cerchiamo di capire qualcosa di più su questo nuovo fenomeno.

Ozempic è il farmaco virale di TikTok

TikTok è la piattaforma che più di tutte sta influenzando i trend della società. Le persone guardano le brevi clip pubblicate e rendono i contenuti virali, se interessanti. Uno dei più pericolosi riguarda l’assunzione del farmaco Ozempic per dimagrire. Le riviste di gossip sono pronte a giurare che si tratti di una pratica inaugurata dalle celebrità di Hollywood, queste ultime sono dimagrite tutte insieme e in pochissimo tempo, una dinamica che ha fatto destare sospetti agli addetti al settore.

Il trend è arrivato fino in Italia, tanto da aver spinto l’AIFA a un comunicato: L’aumento della domanda di Ozempic ha portato a carenze che si prevede continueranno per tutto il 2023. Sebbene la fornitura continui ad aumentare, non è possibile prevedere con certezza quando risulterà sufficiente a soddisfare completamente la domanda attuale”.

Iscriviti gratuitamente sul canale Telegram, cliccando qui

oppure su Whatsapp, cliccando qui per non perdere tutte le novità

Il risultato è chiaro: Ozempic manca e sarà difficile procurarlo fino al 2024, nonostante ne sia già stata aumentata la produzione. Il farmaco è usato da chi soffre di diabete di tipo 2 e contrasta l’obesità, stimolando il soggetto a perdere peso. Perché è pericoloso?

I rischi di Ozempic

Quando parliamo di rischi, intendiamo quelli relativi al farmaco ma non solo. Sappiamo bene che qualsiasi farmaco ha degli effetti collaterali e Ozempic non ne è esente. Sul fogliettino illustrativo leggiamo che potrebbe provocare nausea e disidratazione, ma anche stanchezzadiarrea, stipsi, mal di testa e malessere generale. A volte potrebbe esserci anche dolori, gastrite, gonfiore addominale e vomito.

Sono stati segnalati anche sintomi più importanti come perdita di capelliabbassamenti della glicemiacalcoli biliari e pancreatite, una condizione dolorosa che infiamma il pancreas. Vale la pena rischiare tante controindicazioni pur di dimagrire in fretta? Ma il problema non è solo questo.

Dimagrire in poco tempo e senza seguire i propri tempi fisiologici comporta una rapida perdita della massa muscolare, con conseguenti perdita di resistenza, forza e costante sensazione di debolezza. Senza considerare che le calorie ingerite vengono bruciate dal muscolo, più ce n’è e più il metabolismo è veloce. Togliendo il muscolo si avrà un’apparente sensazione di dimagrimento, ma è superficiale in quanto a lungo andare aumenterà la massa grassa e si ritornerà punto e a capo. Ma c’è un ulteriore problema: cosa farà chi ha davvero bisogno di Ozempic?

Il presidente della Società Italiana di Diabetologia, Angelo Vogaro, ha detto: “È chiaro che se manca un farmaco che io uso la cosa peggiore è che si perda il compenso della malattia dal punto di vista metabolico. Il rischio è che il paziente peggiori e che quindi vada incontro a complicanze della malattia sul lungo periodo. Interrompere l’uso di questi farmaci provoca inoltre un rimbalzo del peso nel diabetico.”

In pratica, tale carenza del farmaco espone il diabetico a dei rischi tipici di quando si interrompe un trattamento. Perciò auspichiamo che ci sia una regolamentazione anche nel settore dei social. È difficile? Immagino ma quando entra in gioco la salute delle persone credo ci dovrebbe essere una maggiore severità affinché questi fenomeni non accadano“.

Qual è la strada da percorrere? Dimagrire nella maniera giusta, senza corse e rispettando il nostro corpo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *